100 anni dopo Gualdo Tadino ricorda la Grande Guerra

100 anni dopo Gualdo Tadino ricorda la Grande GuerraA cento anni di distanza Gualdo Tadino ricorda la Grande Guerra. Venerdì 22 maggio alle 21.00 presso la Chiesa Monumentale di San Francesco, si terrà la rappresentazione “A Cent’anni dalla Grande Guerra”.
Un evento organizzato dall’Amministrazione Comunale, dall’Assessorato alla Cultura in collaborazione con la Corale C.A.I “R.Casimiri”.
La serata, presentata da Lisa Chiavini, ricorderà i tragici fatti della Prima Guerra Mondiale attraverso brani musicali eseguiti dalle corali CAI “Casimiri” di Gualdo Tadino, CAI “Colle del Sole” di Perugia, CAI “Terra Majura” di Terni durante i quali scorreranno delle immagini inerenti quella triste pagina di storia. A questi si aggiungeranno poi delle letture, effettuate da Giacomo Rossi e Marco Bisciaio, tratte dal libro dei gualdesi Fabbrizio Bicchielli e Mauro Guidubaldi “La Grande Guerra dei gualdesi”, che sarà introdotto dal Prof. Gianni Paoletti.
Il Libro “La Grande Guerra dei gualdesi” è un volume realizzato nel 2010 dopo una complessa e pluriennale ricerca, che riporta i nomi dei caduti prendendo in considerazione i soldati nativi della nostra città, quelli dei deceduti residenti a Gualdo Tadino al momento della guerra, i soldati nativi di comuni limitrofi che successivamente si sono trasferiti a Gualdo Tadino dove hanno formato la loro famiglia e dove, dopo la guerra, hanno continuato a vivere i propri genitori, le vedove e gli orfani, moltissimi figli di questi ultimi ancora residenti nella nostra città. Gente di Gualdo. Escluderli, in quanto anagraficamente nati in un altro comune, è quello che si è voluto evitare. La lista comprende anche tutti quei soldati che sono deceduti dopo la fine della guerra negli ospedali militari e civili o nella propria casa, a causa di ferite e malattie contratte durante il servizio militare.

“Non è la prima volta – ha sottolineato l’Assessore alla Cultura Roberto Morroni – che Gualdo Tadino ricorda i caduti della Prima Guerra Mondiale. Questo appuntamento segue quello che è stato organizzato lo scorso 13 marzo alla Rocca Flea ed è stata scelta questa data proprio in virtù del fatto che il 23 maggio 1915 l’Italia dichiarò guerra all’Austria-Ungheria. Rendere omaggio alle vittime del conflitto è necessario sia per tributare il giusto ricordo a quanti si sono sacrificati nel passato sia a conoscere la storia perché mai più essa debba ripetersi. Invito tutti i gualdesi a partecipare”.

Ufficio Stampa Comune Gualdo Tadino

Share
Questa voce è stata pubblicata in Cultura e Spettacolo e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.