Alessandra Finetti è la nuova priora di Porta San Martino

Alessandra Finetti è la nuova priora di Porta San MartinoE’ Alessandra Finetti la nuova priora di Porta San Martino. Ad annunciarlo lo stesso Priore Lucio Giombini che ne ha voluto dare anteprima ai portaioli attraverso i canali social ad essi riservati. Professionista di indubbio spessore con l’hobby del nuoto, Alessandra è una portaiola doc ed è stata già attiva in passato come tamburina prima e nel settore del corteo storico poi, collaborando anche nel settore amministrativo. Figlia d’arte, papà Francesco è da decenni all’interno della taverna di via Imbriani, affiancherà a distanza di due mesi il neoeletto priore Lucio Giombini. Tutta la Porta l’ha accolta con grandissimo entusiasmo, facendole da subito i migliori auguri e tantissimi in bocca al lupo.
Qualche giorno fa invece, lunedì 1 febbraio, presso la Taverna giallorossa, si è tenuta l’Assemblea Generale dei Soci. I convocati hanno approvato all’unanimità il bilancio consuntivo 2015 in capo al comitato del precedente Priore dimissionario. Subito dopo il dibattito assembleare si è rivolto ad altri argomenti di natura organizzativa e gestionale. Il saluto del nuovo priore Lucio Giombini ha chiuso definitivamente le attività della precedente gestione.
Successivamente ha avuto luogo un breve comitato aperto a tutti i presenti in cui è stata presentata la nuova squadra di fiducia del Priore che lo stesso ha anche voluto far approvare dal comitato di Porta.
Elezione unanime per i due nuovi vice-Priori: Simone Ragni, operativo nel settore taverna/cucina e Carlo Giustiniani, in amministrazione con la delega all’adeguamento dello Statuto prendono il posto di Alessio Stella confermato alla direzione della stalla e Andrea Farinacci che resta comunque nel comitato.
Inoltre, l’Assemblea ha approvato ad unanimità l’assegnazione del ruolo di “coordinatore generale” a Francesco Cioli. Per la Porta una nuova figura che si pone in comunicazione diretta tra Priore e compartimenti vari, in particolare con giocolieri e somarai, volta ad assicurare l’unitarietà e la coerenza d’azione dei vari Responsabili di settore nel rispetto degli obiettivi individuati dal Comitato.
A margine della serata, durante le prime battute un fuoriprogramma ha allietato i soci intervenuti: la partecipazione straordinaria di Vittorio Sgarbi, per un rapido e graditissimo saluto.
San Martino si auspica che l’adesione alle prossime riunioni continui a seguire questo trend fortemente crescente perché la volontà di mettersi in gioco è quanto basta alla nobile intenzione di portare avanti un progetto solido ed ambizioso.
Buon lavoro a tutti.

Share
Questa voce è stata pubblicata in Giochi de le Porte e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.