Andiamo tutti a Bagnara, è l’invito della Comunanza Agraria

Andiamo tutti a Bagnara, è l'invito della Comunanza Agraria A.G.L’Università Agraria di Bagnara invita la città di Gualdo Tadino a partecipare alla V Giornata degli Assetti Fondiari Collettivi.
Intereverranno all’incontro, presieduto dal Presidente della Corte Costituzionale Prof. Paolo Grossi, i massimi esperti Nazionali sugli Usi Civici, tra i quali il Giudice Dr. Catalani, Commissario per gli Usi Civici per la Toscana, Umbria e Lazio, il Prof Nervi Presidente del Centro Studi sui demani civici dell’Università di Trento ed il Prof Notari che è stato il CTU nella causa per l’aggiudicazione delle nostre terre montane a Gualdo Tadino.
Occasione preziosa e da non perdere per accrescere il nostro bagaglio culturale e conoscenze sull’Uso Civico, sulla sua regolamentazione, gestione e sulla configurazione giurica dei domini collettivi.
Un invito particolare da parte del Consiglio di Amministrazione della Comunanza Agraria Appennino Gualdese è rivolto a tutta l’Amministrazione Comunale ed ai Consiglieri Comunali, alle Associazioni del territorio ed a ogni cittadino.
Sarà l’occasione anche per chiarire scottanti questioni che riguardano temi relativi al nostro dominio collettivo, direttamente dagli esperti autorevoli del settore, specialmente dopo gli attacchi mediatici subiti dalla Comunanza Agraria Appennino Gualdese, i quali hanno tentato di mistificare fatti e diritto, minando addirittura le basi della nostra democrazia.

Segue il programma dei lavori.

Consiglio di Amministrazione della Comunanza Agraria Appennino Gualdese

Leggi QUI il Programma

Share
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Andiamo tutti a Bagnara, è l’invito della Comunanza Agraria

  1. massimiliano barberini scrive:

    Vedo che c’è anche il patrocinio della Regione Umbria……..?! Boh!

    • Warriors scrive:

      Boh!!!!!!!!
      Massimilia’ n’hai capito come gira la ruota?????
      Sono presenti i relatori più importanti del settore e del potere giudiziario italiano e la Regione a cui è demandato il controllo e la tutela delle Comunanze e degli Usi Civici, impiegando soldi nostri, poteva mancare a questo appuntamento?????
      È un’occasione ghiotta per far vedere il loro interessamento sulla problematica sia ai relatori che all’opinione pubblica, magari condividendo quello che verrà detto per accattivarsi i relatori ed i cittadini presenti e nascondendo tutto quello che hanno saputo mettere sul piatto fino ad oggi…….Tanto poi, dietro le quinte, finita la giornata rappresentativa, grazie alla poltrona che lautamente scaldano, ritornano a farsi i c…i e gli interessi loro e di partito……..abbandonando il misero popolo al suo infausto destino per servire il potente di turno……..Altro che boh!!!!!!! Massimilia’ Così gira la ruota!!!!!!

    • enrico finetti scrive:

      A parte Ciani, che è un funzionario regionale molto competente e uno dei pochi che stimo, della Regione non c’era nessun altro. La Cecchini? manco l’ombra….d’altronde con un tavolo di grande livello come quello di ieri la vedevo complicata, motivare irragionevoli ragioni….
      E’ stato l’ennesimo incontro ( ormai sono anni che questi illuminati ci deliziano con delle quasi lectio magistralis ) di grande spessore.
      A boschetto sono già vari anni che vengono e mi ritengo fortunato di aver instaurato anche un’amicizia solida. Grandi competenze e grande umiltà, quanto abbiamo da imparare da certi studiosi ! Legano tematiche storiche e ambientali a temi filosofici. Una goduria. Solo un dispiacere, è mancato per gli immaginabili impegni di questo periodo, il prof. Paolo Grossi, attuale Presidente della Corte Costituzionale, sempre presente negli anni precedenti. Il più umile.
      Come al solito, peccato per chi non c’era.

I commenti sono chiusi.