Cittadinanza onoraria al vice prefetto Salvatore Grillo

Relazione del sindaco sulla cittadinanza onoraria al vice prefetto Salvatore Grillo. Cittadinanza approvata dalla maggioranza e Stefania Troiani (M5S) con Brunello Castellani che si è astenuto e Roberto Morroni – Silvia Minelli che hanno votato contro:
“Il Viceprefetto Grillo ha svolto il suo incarico durante uno dei periodi più difficili per Gualdo Tadino, non solo per lo stallo istituzionale che era in atto, ma anche per la grave crisi socio-economica che nel territorio umbro della fascia appenninica sta colpendo molto più duramente che altrove. In un tale contesto, il dott. Grillo ha dimostrato di essere molto vicino alla comunità, facendo sentire la presenza dello Stato, partecipando a tutte le manifestazioni in cui è stato richiesto il suo contributo e profondendo sempre il suo massimo impegno, riuscendo in tal modo a rinsaldare il dialogo con le Istituzioni ed i cittadini. Si è dimostrato nella sua azione sicuramente affezionato amico di Gualdo Tadino calandosi nelle esigenze dei cittadini ed affrontando numerosi problemi.
Durante i cinque mesi di gestione commissariale, il Viceprefetto ha adottato provvedimenti indispensabili per la tutela della sicurezza dei cittadini e del patrimonio comunale. Il suo mandato, inoltre, si è caratterizzato per gli interventi di razionalizzazione delle spese e per la conseguente riduzione dell’imposizione fiscale.
Appena insediatosi, ha rivolto la sua attenzione alle giovani generazioni del territorio chiedendo una verifica statica della sicurezza degli edifici scolastici.
All’inizio dell’anno 2014 il Commissario ha approvato il bilancio della partecipata per la raccolta e smaltimento rifiuti, Esa garantendo un risparmio per i cittadini-contribuenti.
Sul fronte della sicurezza sono stati istituiti i turni notturni della Polizia municipale e rafforzato il lavoro di coordinamento tra le diverse forze dell’ordine. Inoltre, è stata messa in atto l’apposizione dei numeri civici con piastrelle ritrovate nei magazzini comunali. Il 18 aprile, nella sala consiliare del Comune, si è tenuta la cerimonia per l’assegnazione del grado di “maresciallo ordinario” a tre agenti della polizia municipale, provvedimento che non veniva adottato da anni.
Riguardo al patrimonio, per mettere in sicurezza la Tadinum Romana, il Viceprefetto ha chiesto l’intervento del ministero dei Beni culturali, ha deliberato il restauro di 12 quadri di Matteo da Gualdo che si trovano nel museo Rocca Flea, della Natività e della Crocifissione nella chiesa di San Francesco (inaugurati il 6 aprile alla presenza del critico d’arte Vittorio Sgarbi) e il recupero dello stemma gentilizio della fontana del Cardinale del Monte (inaugurazione il 30 aprile in occasione della celebrazione del “Compleanno di Gualdo”).
Il commissario Grillo ha inoltre rimesso in moto la macchina burocratica per permettere l’imminente inaugurazione del Museo Rubboli. Di fondamentale importanza, dal punto di vista sociale, della tutela della sicurezza pubblica e del patrimonio comunale, l’intervento del Viceprefetto contro il degrado nell’area case popolari ex Monina. Inserendo l’intervento tra le priorità, ha dato il via alla gara di appalto per il completamento dei lavori interni ed esterni.
Con l’approvazione del Bilancio di Previsione 2014 il 16 aprile 2014 il dott. Grillo ha contribuito in maniera determinante a dare risposte concrete ed efficaci alle esigenze dei gualdesi, riqualificando le spese, riducendo i costi del piano finanziario dell’Esa e dei servizi comunali correlati. Il tutto riducendo le tasse per i cittadini e le imprese.
E’ prassi ormai consolidata che le comunità locali manifestino il riconoscimento e la gratitudine a persone che si siano distinte in particolari compiti e rappresentano i valori della nostra comunità attraverso l’istituto della “Cittadinanza onoraria”. E’ proprio con questo spirito di gratitudine, nella certezza di interpretare il sentire comune dei cittadini, che propongo il conferimento della Cittadinanza Onoraria al viceprefetto Dottor Salvatore Grillo, al quale voglio anche esprimere la riconoscenza e i ringraziamenti dei gualdesi per il lavoro svolto durante il suo mandato di Commissario Straordinario.”

Share
Questa voce è stata pubblicata in Politica e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Cittadinanza onoraria al vice prefetto Salvatore Grillo

  1. stefania scrive:

    personalmente ho trovato “politicamente inelegante”, oltre che totalmente inutile nel concreto, il voto contrario…. al limite l’astensione poteva starci.

  2. galli scrive:

    giusto!

  3. galli scrive:

    ha fatto più Grillo in 5 mesi che altri in 5 anni! Bene la cittadinanza onoraria

    • Giovanni scrive:

      Siamo in perfetto accordo, il commissario Grillo faceva e concludeva mentre altri, da diversi mesi ormai, pensano alle cittadinanze onorarie, ai gemellaggi, al parlare di grandi problemi (che distolgono solo l’attenzione) ma nei fatti nessuna proposta, nessun incentivo … è ora di quagliare, fumo negli occhi non ci serve più, vogliamo concretezza. Renzi insegna ma in fin dei conti voi appoggiavate Cuperlo che insieme a Dalema, Bersani e compagnia cantando rappresentano l’inconcludenza del passato e la causa dei problemi odierni.
      Il presente deve essere diverso dal passato per un futuro accettabile (migliore mi sembra esagerato).

  4. enzo scrive:

    Mi sembra che anche chiuso il comune il sabato creando un grande dissevizio per chi lavora che in caso di bisogno deve prendersi un permesso o delle feri.Bravo complimenti..un cittadino.

  5. Giovanni scrive:

    Pensare alle cose serie no è? sempre e solo chiacchiere e … meglio che sto zitto!

I commenti sono chiusi.