Come si conquistano i turisti?

Il Polo Museale di Gualdo Tadino si affida all’illustrazione, Maurizio Mariotti firma la nuova campagnaIl Polo Museale di Gualdo Tadino si affida all’illustrazione, Maurizio Mariotti firma la nuova campagna
Lo sapevate che nel web in media si hanno meno di tre secondi per catturare l’attenzione del lettore? Un tempo troppo breve per leggere un testo, ma sufficiente per lasciarsi incuriosire da un’immagine.
Il Polo Museale di Gualdo Tadino sceglie così di emozionare il suo pubblico, con l’intento di ampliarlo notevolmente e attrarre sempre più turisti, attraverso il linguaggio immediato e fresco dell’illustrazione.
A disegnare la nuova campagna pubblicitaria l’artista sardo Maurizio Mariotti, imprenditore, interior designer e da sempre appassionato di pittura, con origini che lo legano indissolubilmente alla città di Gualdo Tadino, nella quale torna di frequente.
“Un’illustrazione efficace”, spiega Catia Monacelli, direttore del Polo Museale, “ha il pregio di essere immediata come e più di una fotografia, può stimolare e mettere in moto la fantasia, in modo semplice, chiaro ed incisivo, crea una relazione diretta con chi guarda. Maurizio Mariotti, illustratore di grandi doti, ha saputo interpretare alla perfezione ciò che noi desideriamo comunicare al nostro pubblico, aumentandolo in maniera esponenziale e mettendo in luce la bellezza storica – artistica del nostro ricco percorso, che annovera ben cinque musei, che spaziano dalla storia, alla ceramica, per passare all’archeologia e all’arte”.
Ad aprire la strada, la vignetta satirica ispirata ad un fatto attuale, la censura di Facebook di uno splendido nudo di schiena raffigurante il corpo di una giovane donna, opera del maestro Luciano Ventrone, in mostra nella Chiesa di San Francesco fino al 28 ottobre, a cura di Vittorio Sgarbi e Cesare Biasini Selvaggi: Facebook diventato elemento fisico, un giovane con tenuta casual e T-shirt grigia con logo stile Zuckerberg, porge al dipinto una giacca e impone di coprisi!

Share
Questa voce è stata pubblicata in Turismo e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.