Comunicato del gruppo SM

Registriamo ormai quasi quotidianamente attacchi provenienti dall’area che fa riferimento all’ex sindaco Roberto Morroni.
Ultimo in ordine di tempo quello dell’ex assessore Simona Vitali, che dal proprio profilo Facebook si scaglia pesantemente e in modo sguaiato contro il commissario Grillo, “colpevole” di mettere a frutto dei risultati a beneficio della comunità, contro la stampa locale, che in combutta non si sa con quali poteri occulti starebbe mistificando la realtà, e ovviamente contro il nostro gruppo, al quale un insulto non si nega mai.
Vorremmo ricordare all’ex assessore Vitali e al suo candidato sindaco, che furono proprio il Pdl (o come si chiama oggi) e Tupg, non più tardi di quattro mesi fa, a urlare ai quattro venti che l’avvento del commissario prefettizio avrebbe provocato per Gualdo più danni delle piaghe d’Egitto.
Furono proprio Pdl (o come si chiama oggi) e Tupg, all’indomani della caduta della giunta, ad affiggere manifesti diffamatori per tutta la città accusandoci di essere stati gli autori del commissariamento del Comune.
Di una cosa ci rammarichiamo: di non essere stati veramente i responsabili del commissariamento, da ricercare esclusivamente all’interno dei gruppi consiliari dell’ex sindaco e dell’ex assessore, perchè se è vero come è vero che il commissario Grillo, nei pochissimi mesi a disposizione, sta realizzando degli interventi anche nei campi che furono di competenza di Vitali e Morroni mai da loro neanche pensati, ce ne saremmo potuti assumere pienamente il merito.
Il commissario Grillo si sta rivelando non un freddo burocrate, ma un vero amministratore che ha a cuore il bene della città. Non è nostra intenzione trascinarlo nella polemica politica, e ce ne scusiamo per questo, ma allo stesso tempo non possiamo non stigmatizzare gli interventi scomposti e offensivi nei suoi confronti da parte di chi ha avuto, a questo punto immeritatamente, l’onore di amministrare la nostra città.
Una serie di attacchi, in pubblico e in privato, scagliati soltanto perchè il commissario prefettizio è tutt’altro che il disastro annunciato dalle cassandre dell’ex Pdl e di Tupg, ma un amministratore serio, competente e attento come pochi ai bisogni della gente.
Invitiamo perciò gli ex amministratori dell’ex Pdl e di Tupg ad abbandonare il linguaggio sguaiato e rancoroso nei confronti di chi rappresenta le istituzioni e ad usare termini più consoni anche rispetto al ruolo che hanno rivestito.
Mantenere la discussione politica su quei toni non fa onore a loro, ma soprattutto getta discredito su una intera comunità.

Gruppo SM

Share
Questa voce è stata pubblicata in Politica e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

8 risposte a Comunicato del gruppo SM

  1. sandra monacelli scrive:

    Non so vivere di risentimenti e l amore x la mia città non mi consente di estraniarmi dai suoi problemi.
    Sono cosi abituata ad assumermi le responsabilità da non rinnegare nessuna delle scelte fatte. Non mi appartiene la politica ” contro” . Per questo ruolo ne conosco molti di più capaci, capaci di far fallire progetti , aspettative e persino distruggere rapporti umani….magari proprio quel qualcuno che …ossessionato da sindrome di accerchiamento non sa compiere alcuna seria analisi dell accaduto, e per non ammettere i propri errori scarica le colpe sugli altri.

  2. @Roberto, bella la rima finale!
    Purtroppo ancora non c’è nessun programma di alcun candidato sindaco
    che mi faccia rinunciare ad una giornata al mare.

    Sentirò Sabato mattina Massimiliano Presciutti che per primo ha raccolto il mio
    invito a formulare le risposte alle mie https://www.facebook.com/hashtag/8domandex1poltrona?fref=ts

    Essendo stato il primo a scrivermi, vanterebbe un diritto di “ius primae respondetur”.

    Per ora auguro a tutti Buon divertimento, si è proprio un divertimento leggere i comunicati dei candidati ……. ma è molto amaro per il cittadino che ha voglia di fare della propria città il cuore del #rinascimento umbro post-crisi.

    • Fabio scrive:

      Stai fresco, un conto è rispondere – magari anche in maniera convincente – un conto è fare, basta vedere le dichiarazioni programmatiche del PD.

  3. Roberto scrive:

    Bello e bravo Maurizio, ma a votare andare dovrai.

  4. p.s. per ora non sono ancora interessato ad andare a votare.

  5. ‪#‎celochiedegualdo‬ ‪#‎nonchiedetemiilvoto‬
    E’ terribile vedere una città con storia e cultura bombardata di stucchevoli attacchi tra candidati sindaci.
    Come sempre, in tutti i comunicati elettorali, il 90% dei contenuti non riguarda il futuro ma le critiche al passato.
    Spesso i contenuti sono accompagnati da apprezzamenti sulle persone, non privi di gratuite offese, piuttosto che sui fatti.
    Cari candidati vecchi, nuovi, seminuovi, riciclati e allo sbaraglio.
    La cantilena che sciorinate mi rievoca alla mente
    la filastrocca che ci ripeteva nostra madre
    allorquando noi fratelli iniziavamo a litigare.
    “Cattivo è stato lui!”
    “Cattiva è stata lei!”
    “Voleva i miei giocattoli…”
    “E lei voleva i miei!”
    “Mi ha preso la mia bambola,
    mi ha dato un pizzicotto”
    “E il mio cavallo a dondolo
    ha il naso tutto rotto!”.
    La mamma seria giudica:
    “La colpa bimbi miei
    fra due che si bisticcian
    l’han sempre lui e lei;
    in un cantuccio subito
    quindi entrambi andate
    e d’ora in poi pensateci
    prima di litigare!”
    Gualdo è stanca di questo chiasso.
    Fateci una cortesia, risparmiateci il rumore.
    Prendete un foglio di carta ed una penna.
    Scrivete non più di 5 punti per il vostro programma,
    siate sintetici ed efficaci, magari aiutatevi con un disegno.
    Ora prendete lo smartphone e fatevi un bel selfie in alta risoluzione
    che inquadri il vostro bel faccione con accanto il vostro
    mitico programma.
    Per chi è interessato ad andare a votare è più che sufficiente

  6. FOR1 scrive:

    il fatto che la consigliera regionale,dall’alto dei suoi mila euro mensili, è sicura di non essere più rieletta in consiglio regionale nel 2015,si evince perchè sta cercando di calarsi in un nuovo lavoro:avvocato difensore del commissario grillo.
    STRANO.

    • bazzucchi enzo scrive:

      for1 guarda nun je fà girà i cojoni ta la senatora che si se candida a sinneco el vestito bòno cò la cravatta a fiori per fà bella figura ‘npiazza vel potete armette nto l’armadio con qualche chilo de naftalina che per i prossimi anni state apposto….. ma quanto rosicate.

I commenti sono chiusi.