COMUNICATO DEL GRUPPO SMS

E’ passato un po’ di tempo dall’ultimo comunicato della nostra lista civica, nel frattempo abbiamo svolto un lavoro silenzioso e costruttivo che vogliamo portare a conoscenza dei cittadini. 

In occasione dell’approvazione del bilancio di previsione 2012 abbiamo portato avanti una battaglia che ci ha visti in una posizione apertamente critica verso il resto della maggioranza in quanto il nostro obiettivo, compatibilmente con la difficile situazione economica in cui versano gli enti locali tra cui il Comune di Gualdo Tadino, era quello di abbassare il più possibile la tassazione, pur consapevoli che, con due terzi dell’anno alle spalle, era impossibile cambiare radicalmente la manovra.
Alla fine, comunque, un risparmio sull’imposizione fiscale locale è stato ottenuto.
Sicuramente era più facile allora, per la nostra lista civica, far cadere l’attuale governo della città sulle basi di una tassazione troppo elevata. Ne saremmo usciti “politicamente” forti, e, all’occhio dell’opinione pubblica, saremmo risultati come i paladini dei cittadini vessati e spremuti. Una bella azione di facciata, ma sicuramente poco concreta per la soluzione dei problemi.
Abbiamo invece ritenuto, responsabilmente, di metterci la faccia per cercare di migliorare la situazione in vista del 2013 e degli anni a venire. Per questo motivo abbiamo votato il bilancio di previsione, definendolo in varie occasioni un bilancio di emergenza e un punto da cui dover ripartire. Con il commissariamento (se fosse arrivato), avremmo perso tempo, rimandato i problemi e l’aumento della tassazione sarebbe stato ancora più aspro.
L’incarico dato dal sindaco al nostro consigliere Ennio Abbati con il compito gravoso di rivedere la situazione non semplice in cui versano i conti comunali, non è stato, come qualcuno ha maliziosamente pensato, un contentino per il nostro gruppo. Dimostra invece la volontà di questa amministrazione di affrontare di petto i problemi della città e di volerli risolvere.
Una prima fase di revisione della spesa è stata presentata al sindaco Morroni il 31 ottobre scorso, ed è il prologo a una serie di interventi atti a migliorare fin da subito e in maniera strutturale la spesa corrente del nostro Comune. “E’ stato necessario – spiega il consigliere Abbati – chiudere nel più breve tempo possibile questa prima fase, dati i tempi ristretti per l’attuazione di alcuni provvedimenti che devono essere efficaci fin dal primo gennaio 2013.”
Nella relazione si evidenzia la precarietà programmatica della spesa pubblica, accentuata dai continui provvedimenti che il Governo riversa quotidianamente sugli Enti locali. Pertanto si è dovuto operare non con la certezza del risultato, ma principalmente con l’impostazione strutturale della revisione delle spese per il risparmio, focalizzando l’attenzione più alle criticità che alla necessità di dover a tutti i costi mantenere intatte tutte le tipologie di spesa.
In questo difficile momento per famiglie ed imprese la priorità è rappresentata dall’equità. E’ evidente che il risultato finale dipende da una forte azione politica correttiva, altrimenti si proseguirebbe con provvedimenti temporanei che non risolvono il problema.
Il risparmio in questa prima e urgente fase di revisione è quantificabile intorno al 5-6% delle spese correnti, che andrebbe a sommarsi ad un’ulteriore diminuzione delle spese fuori bilancio, permettendo così di poter invertire il trend della tassazione, altrimenti destinata ad aumentare.
Auspichiamo che in questa fase, dove interessi e necessità sembrano scontrarsi, vi sia unità d’intenti e sinergia nel lavoro da portare avanti. Sembrerà una frase fatta, ma mai come ora le decisioni prese incideranno sul nostro futuro, come pesano oggi su di noi le scelte effettuate nei decenni passati, adottate in un contesto economico decisamente migliore, che in questo momento possiamo definirle imprevidenti.
Rispetto al passato, oggi l’azione politica dipende in maniera più marcata dall’economia. Sono i bilanci in regola che permettono politiche sociali ed economiche efficienti, di crescita per il territorio e quindi di benessere per i cittadini. Il nostro obiettivo, condiviso dalle altre forze di maggioranza, è amministrare in maniera oculata per dare un futuro migliore alla nostra città senza scaricare il peso delle nostre decisioni sulle generazioni future.

Lista civica S.M.S.

Share
Questa voce è stata pubblicata in Politica. Contrassegna il permalink.