Comunicato FI: esito elezioni regionali 2015

Dopo aver metabolizzato per alcuni giorni il grande sforzo elettorale, non possiamo non esprimerci sul risultato delle Regionali 2015 tenutesi lo scorso 31 maggio.
Un risultato che, in prima lettura, lascia l’amaro in bocca per le percentuali così ravvicinate con cui la coalizione guidata dalla Catiuscia Marini ha avuto la meglio sul nostro candidato Claudio Ricci, ma che deve invece renderci fieri di come abbiamo fatto traballare il fortino della sinistra umbra, con un esito finalmente non scontato, con un programma e un modo di fare politica totalmente opposto a quello che ha contraddistinto i 45 anni di governo della Regione Umbria.
All’interno di questo buon risultato non possiamo non esprimere la nostra grande soddisfazione per il risultato ottenuto dal nostro ex Sindaco Roberto Morroni: una grande affermazione in termini personali, sia su Gualdo Tadino che nel resto della regione, con un totale di 1764 preferenze che lo collocano al terzo posto della lista di Forza Italia; una grande affermazione in termini di partito locale, dove la nostra città ha di gran lunga la percentuale più alta in Umbria, il 21,4% contro il 8,70% regionale.
Quindi, in un periodo in cui la gente è totalmente disaffezionata alla politica, un grande risultato per le persone, che hanno l’arduo compito di ridare slancio e credibilità alla gestione della cosa pubblica: a partire dal nostro candidato, proseguendo con il direttivo, con il comitato elettorale e continuando con le decine di amici, di Gualdo Tadino e dell’intera regione, che hanno condiviso il progetto di portare agli elettori un patrimonio di passione, valori, lealtà, competenza e impegno hanno avuto il giusto premio.
In contrapposizione ai diktat propri della sinistra, dove i candidati si indicano perché dettate dal partito, noi abbiamo avuto 1764 preferenze vere, reali, frutto della conoscenza personale di Roberto Morroni e di noi tutti che abbiamo il piacere di condividere lo stesso progetto.
Con questo grande bagaglio abbiamo contribuito, come primo partito, a generare quel 47% con cui i cittadini gualdesi hanno scelto la nostra coalizione, in contrapposizione alla vecchia politica del PD regionale, ma anche, noi crediamo, in netto contrasto con i provvedimenti sgangherati che hanno contraddistinto il primo anno di vita dell’Amministrazione Presciutti.
Una sonora bocciatura in termini di consensi, frutto di una gestione alla giornata, di una progettualità pari a zero sul futuro della nostra città, ma anzi, una ostinazione a portare avanti scelte che stanno solamente danneggiando Gualdo. Ne è un segno evidente la vicenda Calai: un progetto di smantellamento a vantaggio del recupero dell’ex Ospedale di Gubbio che ha avuto il degno suggello con le centinaia di preferenze che il nostro PD gualdese ha fatto confluire proprio sul consigliere uscente di Gubbio. Questo è il segnale più deplorevole che cogliamo nella sinistra gualdese: allo sbandierato rinnovamento fa ancora una volta spazio la sudditanza rispetto ai vertici regionali e rispetto alle logiche di privilegio di alcuni territori a discapito di altri.

FORZA ITALIA – SEZIONE GUALDO TADINO
Il coordinatore: Ing. Fabio Viventi

Share
Questa voce è stata pubblicata in Politica e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

9 risposte a Comunicato FI: esito elezioni regionali 2015

  1. bazzucchi enzo scrive:

    come disse el pòro Ernesto il politico fà la sua fortuna sull ignoranza della gente.

  2. Fabio Viventi scrive:

    Noto che il nostro comunicato abbia scatenato tanti pensieri di varia natura! Nella mia pur breve esperienza politica, ho imparato ad accettare vittorie e sconfitte, che fanno parte della vita così come della politica. I processi lasciano il tempo che trovano, così come le rimembranze di tanti fatti passati che solo a spiegarle per l’ennesima volta vi annoierei per ore (dallo spiegare il commissariamento, fino al progetto della ferrovia raccontato sommariamente).
    La politica, allo stato attuale, non sempre risulta essere meritocratica: personalmente ritengo che lo spessore e la preparazione di Claudio Ricci sia sicuramente superiori a quello della Marini; così come, a suo tempo, il Sindaco più amato d’Italia Cattaneo non è stato rieletto al secondo mandato.
    E permettetemi di testimoniare che una competizione regionale ha tante dinamiche assolutamente diverse da una elezione amministrative (dal semplice fatto di dover scrivere una preferenza, fino al continuo mutamento degli scenari politici, testimoniato anche, per citarne uno, dal risultato di una Lega che l’anno scorso non era nemmeno presente alla competizione elettorale; fino ad un elemento che può sembrare banale, come la straordinaria brevità della campagna elettorale, durata 30 giorni scarsi; per concludere con l’elemento indiscutibile, ahimè, dell’astenzionismo).
    Di sicuro fare politica oggi non è proprio così popolare, è evidente! Buona serata a tutti!

  3. anna scrive:

    a me sembra che avreste fatto piu’ bella figura a ringraziare senza allungare tanto il brodo. l’ha provate tutte per farsi eleggere e tanto non ha giovato, ma non vi viene il dubbio che la maggioranza dei gualdesi non lo vuole a rappresentarli?

  4. voti scrive:

    conti alla mano, in effetti…

    • vuoti a rendere scrive:

      Conti alla mano oppure no la domanda è un’altra: se tutti sono convinti di aver vinto e tutti sono convinti che hanno perso gli altri come se ne esce??? Se vinco a Gualdo ma perdo a Perugia ho vinto? E se perdo a Gualdo ma vinco a Perugia ho perso? Nel frattempo, subito dopo le elezioni, il sindaco prociutti inuagura il mattatio, coincidenza? Io non credo!!

  5. cittadino scrive:

    prendi 1760 preferenze poi ne riparliamo, sveltone. Tu non saresti in grado di candidarti nemmeno per la “bocciofila”.

    Le bastonate le ha fatte dare al popolo gualdese il tuo prociutti chiedendo di votare un candidato gubbino. Ma daltronde non è nemmeno la prima volta……… !

  6. cittadino scrive:

    Mia carA riflessione,te se capisce da un chilometro.Sei un pò troppo rancorosa !!!
    Sicuramente il candidato ex sindaco che da a te tanto fastidio, è un personaggio politicamente molto più lineare e coerente di te.
    Non ha fatto salterelli tra i partiti come invece hai fatto te.

    Non credi che se avesse solo accennato di voler passare da Forza Italia alla” tua” Lega, lo avrebbero accolto a braccia aperte????????(ha avuto 1760 preferenze che fanno gola a tutti i partiti).

  7. Razipante scrive:

    Una riflessione per RIFLESSIONE, che forse dimentica che a Gualdo, ma anche in Italia, ha votato un cittadino su due e quindi i conti credo che tornino.
    Di sicuro le facce del PD locale, la sera delle elezioni, non erano certamente…..serene!!!!
    E quanto potrà dare la Marini a Gualdo, visto che vi ha preso una sonora batosta?
    Come avrebbe detto Mike (ma al rovescio): ….sempre più in basso!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  8. marcus scrive:

    Purtroppo quando si elegge UN PORTABORSE di un consigliere regionale di Gubbio, nn ci si può aspettare altro.

    Questa è la dura realtà!!!!

    GUALDO TADINO (Frazione di Gubbio)

I commenti sono chiusi.