Consiglio comunale aperto? – Comunicato FI

Consiglio comunale aperto? - Comunicato FINel pomeriggio del 26 gennaio si è consumato l’ennesimo atto di una politica di basso livello dell’Amministrazione Comunale capeggiata dal Sindaco Presciutti.
Un Consiglio Comunale aperto, di norma, è un’occasione di confronto tra la parte politica, le forze imprenditoriali e sociali della città, le associazioni e singoli cittadini che vogliono dibattere un tema su cui sta per essere intrapresa qualche azione o decisione degna di rilievo per lo scenario cittadino.
In questo caso è apparso lampante come il Sindaco abbia voluto allestire una platea per una riconciliazione “di rito” tra la sua stessa figura, i rappresentanti regionali, i vertici sanitari ed il Partito Democratico, una sorta di atto di autocompiacimento dopo che aveva battuto i piedi per aver subito lo sgarbo in occasione della cerimonia inaugurale della nuova TAC presso l’Ospedale di Branca.
Anziché andare sul campo, in quell’occasione, a tenere alto l’onore della nostra città, togliendosi pubblicamente qualche sassolino dalle scarpe per ricordare ad una platea sicuramente più ampia (perché la funzione di un Sindaco è quella di rappresentare tutti i cittadini gualdesi, non di rivendicare attenzioni minacciando di stracciare la propria tessera di partito), il Sindaco Presciutti si è rintanato nel proprio habitat, contornandosi di interventi compiaciuti che hanno rimarcato “con forza e decisione” l’importanza della struttura di Branca (come se ce ne fosse bisogno), hanno spaziato dalle problematiche “operative” note da anni e mai risolte, fino all’esaltazione, del nuovo protocollo d’intesa che prevede la demolizione di una parte dell’ex Calai.
Al termine del Consiglio Comunale le solite pacche sulle spalle, a testimoniare una nuova unità di intenti, intrisa di parole vane al vento, che dimenticano di affrontare le questioni vere ed autentiche, di fronte agli esponenti regionali, che partono da una revisione di una politica regionale che ha privilegiato solo alcuni territori a discapito di altri, che segue logiche di spartizione geopolitica piuttosto che progetti di efficienza e di buone prassi in ambito sanitario.
Noi siamo stati, durante la nostra Amministrazione, le voci fuori dal coro, che hanno fatto valere le proprie ragioni ed il credito che la città di Gualdo Tadino vantava riguardo alla scelta dell’ospedale comprensoriale di Branca.
Tornati al potere, gli uomini di partito sono tornati a compiere il loro ruolo usuale, quello cioè di eseguire gli ordini superiori, rinunciando a prospettive di sviluppo e crescita del proprio territorio, ponendo in secondo piano l’interesse generale di Gualdo come è sempre stato nei decenni precedenti.
Tanto ci si attendeva da questo Consiglio Comunale, tanto è stato confermato tale sospetto.

FORZA ITALIA – SEZIONE GUALDO TADINO
Il coordinamento

Share
Questa voce è stata pubblicata in Politica e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

1 risposta a Consiglio comunale aperto? – Comunicato FI

  1. cittadino scrive:

    Complimenti al coordinamento di Forza Italia per i perentori comunicati, ma soprattutto per l’attenzione che mostra sulle scellerate scelte amministrative del sindaco, che incurante stà portando Gualdo alla distruzione.
    Spero che Fratelli d’Italia, Forza Italia e Lega di Salvini saranno in grado per le prossime amministrative di costruire una forte alternativa, nuova e determinata, per il bene del popolo gualdese.

    GUALDO PRIMA DI TUTTO

I commenti sono chiusi.