“Corpus Domini”: una festa secolare per la Città di Gualdo Tadino

Torna domenica 23 giugno a Gualdo Tadino il Corpus Domini, manifestazione che in città viene celebrata da svariati secoli.
A Gualdo Tadino, infatti, era situata la sede storica della Congregazione del Corpo di Cristo alla quale facevano riferimento moltissimi conventi e istituti religiosi del territorio tanto che, dopo Orvieto, la città della Rocca Flea era considerato il secondo centro storico più importante dell’Umbria proprio in relazione al Corpus Domini.

In occasione della suddetta Festa si è consolidata la tradizione di tappezzare con erbe e fiori le vie del centro storico attraversate dalla processione religiosa che celebra il Corpo di Cristo.

Durante tale solennità, uno spaccato importante della storia della città veniva proposto, quando il popolo, il clero, le confraternite, le autorità civili e militari, in un grande e imponente corteo, accompagnavano in processione l’ostia consacrata racchiusa in un ostensorio ed esposta alla pubblica adorazione lungo le principali vie.

Per l’occasione, le famiglie che vivevano lungo il percorso, realizzavano un’infiorata, consistente in un tappeto naturale di erbe e di fiori raccolti nelle campagne e sulle colline circostanti, ed esponevano drappi alle finestre. Dai bastioni della Rocca Flea si sparava a salve con le moschette in segno di giubilo.

La tradizione che ancora oggi si conserva e si rinnova, attrae turisti e curiosi che sempre più numerosi dimostrano di apprezzare gli artistici e colorati quadri delle varie scene religiose e godono degli intensi profumi che si diffondono tra i vicoli della Città.

Share
Questa voce è stata pubblicata in Turismo e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.