ESA: Richiesta convocazione Consiglio Comunale Aperto

ESA: Richiesta convocazione Consiglio Comunale ApertoAL SIG. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE
SIG. SIMONETTA PARLANTI

OGGETTO: Richiesta convocazione Consiglio Comunale Aperto.

I Sottoscritti Consiglieri Comunale:
Morroni Roberto capogruppo consiliare “Forza Italia;
Fofi Erminio capogruppo consiliare “Morroni Sindaco”;
Stefania Troiani capogruppo consiliare “Movimento 5 Stelle”;
Brunello Castellani capogruppo consiliare “Appello per Gualdo”;
Gramaccia Maria Paola, capogruppo consiliare “Gualdo Civica”;
Minelli Silvia consigliere comunale gruppo “Forza Italia”,

Chiedono ai sensi dell’art. 23 comma 3 e dell’art. 30 comma 1, del “Regolamento del Consiglio Comunale e delle Sedute delle Commissioni Consiliari”, considerata l’importanza dell’argomento e della ricaduta nella gestione dei rifiuti nella nostra Città, sia a livello occupazionale che nella qualità del servizio con possibili aggravi economici a carico dei Cittadini, la convocazione del Consiglio Comunale Aperto previa conferenza dei capigruppo consiliari cosi come citato nello stesso art. 30 comma 1, con il seguente ordine del giorno “ESA: SITUAZIONE E PROSPETTIVE ALLA LUCE DELLA RECENTE SENTENZA DEL CONSIGLIO DI STATO” .

Gualdo Tadino li, 16 Giugno 2017
F.to
Roberto MORRONI
Stefania TROIANI
Erminio FOFI
Brunello CASTELLANI
Maria Paola GRAMACCIA
Silvia MINELLI

Share
Questa voce è stata pubblicata in Politica e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

73 risposte a ESA: Richiesta convocazione Consiglio Comunale Aperto

  1. massimiliano barberini scrive:

    …e certamente non è concedere ulteriore acqua,FORSE,e sottolineo forse,l’unico valore rimasto (????????????)

    • Mario Rossi scrive:

      Sig. Massimiliano tolga pure la sottolineatura, ma il valore rimasto è come le quotazioni delle azioni di Banca Etruria e tante altre.

  2. massimiliano barberini scrive:

    Sign. Mario Rossi : ha capito perchè ho timore sulle ulteriori concessioni date a Rocchetta? Non perchè io ce l’abbia a priori con Rocchetta,ma perchè conosco la mentalità superficiale della media gualdese,come la definisco io la mentalità del tira a campà e del giorno per giorno (i danni,anche recenti,derivano da questo). Noi,inteso come gualdesi,abbiamo vissuto un nostro periodo di boom economico e benessere che ha fatto pensare che sarebbe stato sempre in quel modo,quindi via a rinnovare,a macinare territorio senza alcuna pianificazione. Ed il risultato è sotto gli occhi : un centro storico con tante brutture,una periferia caotica e senza raziocinio,un ambiente cosparso di cave ed interramenti abusivi o scarichi di scarti industriali. Poi arriva l’inaspettato,ancora purtroppo in corso,inizio della crisi del settore ceramico ma ancora,con la lira,si viaggiava bene. Arriva il terremoto ed allora tutto è rimandato di una quindicina di anni,in tanti si lavora e l’anestetico funziona. Ad un certo punto esce un sindaco con il parolone turismo quando,prima di quel momento,non te ne era interessato niente,anzi. Prima cancelliamo metà di un sito archeologico con una cava,Colle dei Mori,poi improvvisamente diventiamo Indiana Jones sperando di trovare,a Taino,Atlantide. Sign. Mario : con tutto il rispetto,ma ciò che è emerso non ci avrebbe cambiato la vita ma certo,mò che avevi speso tanti soldini,una tettoia sopra gli si poteva anche mettere.
    Stiamo un pò rispecchiando la situazione di Fabriano : finite le fabbriche,che ci inventiamo? (Fabriano,con tutto il rispetto,anche più brutta di Gualdo). Ora ci ritroviamo con una città non proprio bella da vedere per la mentalità suddetta,e l’ambiente? Forse lì ancora qualcosa di buono si può tirare fuori,ma serve un cambio di mentalità e certo non siamo le Dolomiti. Bisogna trovare una terza via che sblocchi una situazione incancrenitasi. La saluto.

  3. cittadino scrive:

    Rispondo alla sign. Troiani.
    mi spiace signora, lei scrive che non è interessata alla cariera politica e far parte di associazionismo o comitati o attivismo civico non sempre hanno secondi fini.

    Tradotto lei ci vorrebbe far credere che ha fatto parte per anni ai vari e più svariati comitati senza secondi fini ? Poi si è così per magia ritrovata candidata e poi portavoce di un movimento politico ?? movimento politico tralaltro a quasi conduzione familiare ?? Per quanto riguarda la cariera politica staremo a vedere il tempo è galantuomo e io certe affermazioni non le dimentico, come daltonde la maggior parte dei lettori.

    STRANO VERAMENTE , LA FAREMO SANTA.
    cit. Totò : ma mi faccia il piacereeeeeee

    • enrico finetti scrive:

      Stefania le risponderà per conto suo ed a modo suo, non le manca certo il modo. Intanto rispondo io che non sono neanche un suo lontano parente,
      si sciacqui la bocca prima di parlare di comitati o movimenti, anche perché, come ho scritto già in un precedente commento, lei è un perdente a prescindere, visti i risultati conseguiti dapprima il 22 dicembre 2013, poi nella primavera 2014 ed infine nella sede del “tribunalino” chiamato TAR….. Riassunto , ………. la famosa “Gualdo libera ” ?
      Il movimento ha come obiettivo quello di cacciare pregiudicati, condannati, prescritti e ladroni in corso d’opera, cioè quelli che rappresentano il suo riferimento politico . Mi sembra che il seminato stia dando già dei frutti….. Ripeto, oltre all’insulto , il suo contenitore intellettuale, è desolatamente vuoto…..

      • cittadino scrive:

        …intanto rispondo io che non sono nemmeno un suo lontano parente…
        Ma chi c…o ti ha interpellato??
        Conti meno del due de bastoni quanno briscola è denari. Piete du camomille doppie e fatte un riposino.
        buona serata dal perdente a prescindere.

        • enrico finetti scrive:

          a differenza sua infatti non sono nessuno e neanche ci tengo ad esserlo, ma quando chiama in ballo comitati ai quali appartengo con orgoglio, dico la mia e come… e per sua sfortuna mi sento soddisfatto per aver dato un bel contributo per le nostre vittorie, che corrispondono alle sue sconf.. anzi che dico, disfatte….

          • bazzucchi enzo scrive:

            ma a quanti gruppi apparteghi?comunanza agraria movimento a 5 stelle.comitato rio fergia. poi?quindi la politica non c, entra nulla nò? aspetto ancora di vedere quelle famose fatture di 150000 euri per le autobotti che hanno portato l’acqua a vaccara.

          • enrico finetti scrive:

            La mia identità è facilmente riconducibile in quanto sono un semplice utente monte nell’ambito della comunanza ; il rio fergia è in tregua vigile dopo le sonore batoste date a tutti e su tutti i fronti ( azienda, comune , regione, ecc ecc ) ; nel movimento, che non è un albergo ( a 5 stelle si identificano gli hotel ) sono un semplice simpatizzante ,per motivi miei, che non sto certo a spiegare a te .
            Tu piuttosto, da come ti esprimi, sei identificabile solamente nell’inghiottitoio del gruppo misto.
            In merito alla fattura vedo che sei distratto, leggi il mio intervento circa le grossolane interpretazioni di un comitato più somigliante ad una giunta ( viste le competenze che vuol trattare) in merito alla trasmissione “La Gabbia” dello stimato Paragone. Se non ti è sufficiente, guardati uno dei 5 famosi filmati della comunanza, in particolare quello di chiara giombini.
            Dopo di che ti consiglio una valeriana .

          • bazzucchi enzo scrive:

            finetti.bando alle ciance facci vedere le fatture.comunque come suggeritore non è che vali molto.ancora tiri avanti con la storiella delle autobotti.te lo ripeto mai eppoi mai i cittadini sono costretti a bere acqua dalle autobotti perchè la rocchetta se succhia tutta l’acqua.è successo una sola volta nel 2004 e ancora insisti.altro suggerimento sbagliato è il RUSCELLO e non FIUME feo.ancora insisti che aveva una portata mega galattica.il feo ha sempre avuto quella portata tranne d’inverno dove è chiaro che cè più acqua.eppoi perchè non hai detto che attualmente le nostre 3 sorgenti principali sono di gran lunga sopra la soglia critica?perchè non hai parlato dello stato delle tubature obsolete che perdono il 40%d’acqua?perchè non hai fatto vedere le cannelle d’acqua sempre aperte dove la gente va ad attingere l’acqua?non si possono raccontare fesserie solamente per aggravare uno status quo che non cè.è comodo vincere facile eh? eppoi da quando in quà la rocchetta ha abbandonato la zona sopra la rocchetta.se non c’eravate voi da tempo l’avevano sistemata.questa è la verità.ps per quanto riguarda la valeriana grazie per il consiglioma ho già fatto era una stangona alta uno e ottanta portava la 4 era una morona colossale abitava a scheggia si chiamava valeriana ceccotti ed abbiamo passato insieme l’estate del 78 ti giuro era uno spettacolo e tutt ora non è per niente male.

          • enrico finetti scrive:

            è inutile…………preferisco dialogare con la pantera…..

  4. massimiliano barberini scrive:

    Ma vi siete mai chiesti che fine ha fatto il Feo,oramai da diversi anni? Il Feo è un esempio di come viene ridotto un fiume con prelievi indiscriminati alle sorgenti e qui posso essere in accordo con Enzo riguardo allo spreco inutile dovuto alle fuoriuscite dalle tubature di acqua,uno spreco inutile che ha tolto linfa al fiume stesso. Probabilmente sarebbe stata la stessa fine che sarebbe toccata al Fergia se non fossero intervenuti,con le PALLE,i boschettani. Ecco perchè temo per il futuro anche del rio Vaccara. Comunque ho voluto consultare il vocabolario e dal termine fiume riportato come : “corso d’acqua CONTINUO,con portata più o meno costante”,quindi assolutamente non nel nostro caso,sono sceso di categoria a rio,ovvero : “ruscello;corso d’acqua di SECONDARIA importanza”;ma vista la continuità di flusso per tutto l’anno del Fergia e (ancora) del Vaccara,menzionati appunto come rio,non ci siamo neanche in questo caso. Scendiamo ancora di categoria con la classificazione che ne ha dato la dottoressa Bigioni,ovvero torrente : “corso d’acqua caratterizzato da estrema variabilità di deflusso,con alternanza di piene violente e di portate limitate o nulle”;quasi ci siamo anche se non vedo le piene violente (altra cosa sono gli eventi alluvionali generalizzati tipo quello di questo pomeriggio o il fatidico novembre 2013). Ho sentito anche dalla nostra amata naturalista che il Feo si troverebbe sotto terra : forse anche vero ma non dimentichiamoci che Gualdo Tadino è lì sorta perchè presente il FIUME Feo (allora non usavano i pozzi di oggi) ed erano attivi dei mulini. Ma torniamo alla nostra categoria del fu Feo e secondo me quella che da anni si addice di più è il termine fosso,ovvero : “ampio e capace solco naturale o artificiale per lo scolo delle acque”. Conclusione dell’analisi : siamo,o sono stati,capaci di ridurre un FIUME,la vera identità di un popolo,a FOSSO MALEODORANTE con tanto di ingabbiatura nel cemento armato per non sentirne gli effluvi. Complimenti vivissimi e che rispetto per ciò che ha dato vita ad una città,secondo me non uno specchio migliore.

    • Mario Rossi scrive:

      Sig. Massimiliano purtroppo la categoria del fiumetto della Vaccara, come lo chiamiamo a Gualdo, credo sia da qualificare tra il torrente ed il fosso maleodorante, è ridotto ad un rigagnolo lasciano aperto (Umbria Acque) solo un piccolissimo flusso dalla sorgente di Vaccara tutta l’altra acqua viene pompata per dissetare Gualdo centro.
      Come Lei sono un nostalgico delle cose che appartenevano al nostro territorio rendendolo unico sotto l’aspetto paesaggistico ed architettonico, non riesco a spiegarmi perché qui a Gualdo c’é la malattia del nuovo che sostituisce il vecchio, esiste il distruggere per edificare “ecomostri” che non hanno nessuna attinenza con il resto che li circonda, guardi con il Calai stessa cosa, perché ciò non succede in altre zone dell’Umbria dove si cerca di valorizzare ciò che appartiene al passato, giorni fa ero a Bevagna dove il Comune ha ristrutturato il mulino sul fiume Clitunno, se non sbaglio, diverrà un museo di architettura storica industriale, all’interno dell’immobile c’è ancora una turbina funzionante che alimentava il mulino, sullo sbarramento del fiume nel 19.. fu costruito un enorme lavatoio con le tettoie che proteggono dalla pioggia.
      Nel corpo del mulino sono stati realizzati degli spazi residenziali e presumo anche commerciali, secondo il mio modestissimo parere queste sarebbero state le opere da fare a Gualdo conservare e mantenere l’urbanistica del territorio.
      Credo tra l’altro che la turbina sia usata per generare energia elettrica con un introito per il Comune non di poco conto, citava il Feo ebbene anche li la lungimiranza dell’Amministrazione Comunale dettò di coprirlo perché maleodorante, non erano gli anni ’80 quando fu inscatolato?
      Soluzione più approssimata non c’era, le fogne di Gualdo scaricano nel fiume?
      comprese quelle dell’ospedale Calai?
      Genialata, lo copriamo con il cemento ottendo due risultati quello di togliere parzialmente la puzza e quello ancora più bello di coprire il fiume dove è sorta Gualdo.
      Sarei noiosissimo scrivendole di quanti e quali scempi hanno perpetrato, su uno vorrei che mi desse delucidazioni e se quello che penso sia realizzabile, gli scavi di Taino decantati da ogni candidato, uno addirittura voleva fare tre città: Preistorica, Romanica e vattelappesca sto andando di fantasia con i nomi perché non li ricordo, dico semplicemente che se vogliamo puntare sul turismo seriamente questi scavi credo unici in Umbria quanta gente attirerebbero, possibile che un’Amministrazione sia così disattenta non facendosi promotrice di una società Pubblico-Privata o un Consorzio o altro per portare alla luce quell’insediamento, non sarebbe un’opportunità per le nuove generazioni?
      La saluto cordialmente.

  5. massimiliano barberini scrive:

    A Gualdo,tutti a ripulire il rigoglioso Feo,pure la dottoressa Bigioni che lo ha definito torrente.

    • enrico finetti scrive:

      durante le riprese con i giornalisti de la gabbia di un mese fa, mi sono reso conto che in 5 anni , prove fotografiche alla mano, da dove finisce lo scatolare in fondo al biancospino, fino al ponticello della stazione, l’alveo si è trasformato in una vera e propria jungla. se dovessero arrivare piogge intense ed improvvise, cosa sempre più in media con i recenti fenomeni, potrebbero essere guai seri.

    • Mario Rossi scrive:

      Quando la vedrò pulire il torrente Feo con tutto il suo staff la aiuterò, mi rovino porto anche la colazione per tutti con la pizza de “Pacchini” detto alla gualdese, è invitato anche Lei Massimiliano e Finetti.

      • enrico finetti scrive:

        come spiegato da dario nel commento per il rio fergia, da soli non si può, si rischia addirittura una denuncia, però magari una ripulita da buste, bottiglie, ecc , quello si potrebbe fare, come fanno spesso i boschettani. anzi lancio l’idea per farlo un a domenica mattina, vediamo chi aderisce. questo potrebbe sensibilizzare chi di dovere a fare il resto. senza magliette di color giallo però….

  6. Dario scrive:

    Sig Bazzucchi,lei parla di arroganza e poi vuole dare consigli a noi?????Con quello che ha scritto,dimostra una volta di più di non conoscere una virgola del protocollo d’intesa,che le rammento è stato l’atto fondamentale su cui si è basata la sentenza contro Ivrea.Non conoscendo le finalità del protocollo,fa un sacco di confusione sulle competenze e sui ruoli istituzionali.Anche questa volta,ha implicitamente ammesso di non sapere dell’ordinamento giuridico dell’abutinato è di questo non la incolpo,anzi,visto che ogni tanto capita a cena da Enzo,si fermi a bere un caffè con noi e cercheremo di spiegarle un po di situazioni della lunga storia del Rio Fergia.Quanto alla sporcizia da lei sottolineata,le posso assicurare che iniziative per la pulizia del fiume,vengono periodicamente organizzate anche con il supporto della locale pro loco.Per quanto riguarda gli argini,la manutenzione è demandata al consorzio di bonifica del Topino ed alla agenzia forestale.Abbiamo inoltre il tratto che arriva alla Flaminia che è norma to dalla classificazione delle acque interne che sono di tipo A e nel tratto di “carico”vige un regime di area ittica protetta.Per tutto quello che le norme ed i divieti ci consentono,cerchiamo il nostro(di tutti,lei compreso)fiume di tenerlo il più pulito possibile.

    • Mario Rossi scrive:

      Sig. Dario,
      sta mettendo troppa pazienza nel cercare di spiegare a chi non vuole sapere, o meglio capire come sono oggettivamente i fatti, si arrampicano sugli specchi pur di avere ragione.
      C’è gente cui piacciono molto i minestroni in cui mettono di tutto e di più, mix micidiali composti di politica, lavoro, sport, economia, ambiente ecc. ecc.
      Gli basta tirare il sasso nello stagno e guardare cosa succede, noiosissime persone che hanno da dire su tutto con la pretesa di avere tutte le verità in tasca e anche quando scrivono “coglionerie” pur accorgendosene non fanno un passo indietro, no, troppo umano, sempre con formula dubitativa scrivono “se come dice lei le cose stanno così…” ma il se lo troverà sempre e comunque.
      Saluti

      • Mario Rossi scrive:

        Sig. Dario,
        dimenticavo una cosa riguardo la pulizia del Rio Fergia, che va bene così com’è, “la gente da buoni consigli quando non può più dare il cattivo esempio”, ripeterò all’infinito questa bellissima frase contenuta nel testo Bocca di rosa di Fabrizio De Andrè, è di una verità disarmante.
        Saluti

      • bazzucchi enzo scrive:

        Mario Rossi.guarda dentro casa tua e non immischiarti una conversazione che non ti riguarda.da sempre la parte di bocca di rosa la fai te sentendoti gesù nel tempio immischiandoti in conversazioni tra persone.non ti ho interpellato come non ti ha interpellato Dario quindi te lo dico gentilmente fatti i cavoli tuoi perchè mò mi hai veramente rotto i coglioni.non ho capito bene quale sia il tuo ruolo.se cè qualcosa di me che non apprezzi bene anzi benissimo tira fuori le palle togli il tuo nick name ci incontriamo e parliamone da persone civili.se non ti piace va bene lo stesso ma impicciati degli affari tuoi.e non ricominciare a dire che io sia arrogante o quantaltro.io sono una persona che si firma tu nò.e questo basta per capire la pochezza diciò che scrivi.

        • Mario Rossi scrive:

          Sig. nome e cognome, da verificare come il mio sul fatto che sia vero, io La ignoro al punto tale che nemmeno la nomino nei miei commenti, faccia altrettanto.
          Grazie

          • Mario Rossi scrive:

            Dimenticavo Sig. nome e cognome, sa l’età, se vuole che nessuno commenti o come dice Lei si immischi in conversazioni private, questo non è il luogo adatto perché è uno spazio che viene concesso da una persona che gentilmente lo concede pubblicamente, ha capito il concetto?
            se non tollera interventi che non Le fanno comodo faccia una cosa utilizzi Facebook, oppure potrebbe riaprire “Tadinates” del resto ne è stato un fondatore e visto il successo che ha avuto…

          • bazzucchi enzo scrive:

            ecco adesso spiegami a che servono questi commenti.servono a niente.servono a sparlare della persona che neanche conosci.parla di contenuti.ammesso e concesso che sbagli ci si può confrontare come fanno tutti,tu invece appena leggi un commento che non gradisci attacchi la persona.sai cosa servi ?a niente servi ad aumentare gli interventi.ma se tu sei una personapreparata su tutto fai un intervento costruttivo e lascia stare gli attacchi personali.ps vieni in via tagliamento 16 dopo vdrai se esisto oppure nò.ma tanto lo sai benissimo chi sono.altra cosa è che tu mi conosci ma ti stò sul gozzo a prescindere allora me dispiace per te un altro psTADINATES non l’ho fatto io chiedi a Sandro.io sono entrato che già c’era.

    • enrico finetti scrive:

      Ciao Dario, riporto alcuni passaggi dell’intervista di alessandro farruggia al ministro dell’ambiente galletti su la nazione di oggi, in merito all’allarme siccità e la conseguente emergenza idrica :
      ” Basta sprechi d’acqua”….. “l’emergenza diventerà normalità”…….”rivedere le tariffe può aiutare a comportamenti virtuosi, i beni preziosi costano, forse non possiamo più permetterci di essere uno dei paesi in europa dove l’acqua costa di meno “….. Tradotto, gli enti e compagnie di gestione continueranno a speculare sulle risorse pubbliche, le multinazionali continueranno a straguadagnare e noi cittadini come al solito colpiti dall’incremento dei costi per il servizio erogato, alla faccia del referendum di 6 anni fa, quando il popolo italiano aveva scelto di far tornare la gestione nelle mani dei comuni.
      Credo che si commenti da solo…. l’italia merita altro.

    • bazzucchi enzo scrive:

      signor Dario.non ho parlato della sentenza idrea.se i pozzi sono stati chiusi vuol dire che avevate ragione quindi mi stà bene. fondamentalmente chi lotta per il suo territorio merita un plauso.io per esempio vorrei che la rocchetta torni ad essere un luogo dove ci passavo l’estate con amici miei.quando tornavo in vacanza andavo sulla rocchetta a bere l’acqua.ora qui a gualdo per il solito rimbalzo di accuse non se ne viene a capo.la rocchetta giace lì e nessuno si muove.si è vero a me la comunanza agraria non piace anzi sono del parere che noi abbiamo un sindaco che essendo votato dal popolo tutto e non dai capifamiglia. è sua competenza.la comunanza agraria o meglio la difesa di un certo territorio è una storia che nasce ai tempi dei federico secondo quando la popolazione gualdese stremata dai dazi di perugia aveva un pezzo di montagna dove poteva pascere e legnare senza pagare dazi. ma eravamo ai tempi dei feudi ora siamo in democrazia quindi non esiste altro a mio avviso che l’amministrazione comunale. .sa quale errore ho fatto?ho scambiato la sorgente di bagnaia dove parte una tubatura che porta acqua a perugia con quella del rio fergia e l’ho chiesto alla persona sbagliata.ho chiesto quanti litri andavano nel capoluogo.tutto qui.è chiaro che lei si è inalberato l’avrei fatto anche io ma dietro come dicono i soliti furboni in questo blog non cè nulla di allusivo.eppoi il mio consiglio di tenere il fiume pulito era un consiglio utile visto che io i nostri fiumi rasina sciola feo rio vaccara saletto li conosco essendo un pescatore.eppoi mi lasci dire la dobbiamo finire tutti di pensare sempre a chissà cosa solo per aver detto una cosa che magari non è esattamente quella bastava rispondere in un modo semplice ed educativo per chi come me le vicende del rio fergia ne conosce la minima parte.mi permetta inoltre di dirle di lasciar stare i consigli che le danno certi individui quì in questo post sono persone che non mi conoscono ma si apprestano sempre a scrivere il peggio di me.se ha piacere io vengo spesso anche in pizzeria dai vitali.porto mia figlia spesso all ex ristorante la sorgente e come vetraio ho tanti clienti a boschetto e per finire lo studio loreti è il mio consulente da 25 anni.quindi veda lei.io sono un personaggio scomodo perchè non ho peli sulla lingua.posso sbagliare come tutti ma sempre pronto a parlarne mentre qui cè qualcuno che dietro un nick name spara sentenze.bon per lui.

  7. massimiliano barberini scrive:

    Sign. Mario Rossi : ho apprezzato la sua storia. Che dirle,noi discutiamo e intanto Quelli,in piena crisi idrica nazionale,continuano a ciuccià alla grande! Me verrà da ride tra ‘npo’. Chissà se andranno a bussà a quella Porta (e non c’entreno i Giochi). La saluto.

  8. Dario scrive:

    Sig Bazzucchi,lei scrive talmente tanto che non si ricorda il contenuto dei post precedenti ,nemmeno quelli recenti.Oggi alle 12.15 ,lei chiede espressamente quanti litri partono dal Rio Fergia verso Perugia.Capisco che a fronte di palesi inesattezze provocate dalla non conoscenza della materia,porti a goffi tentativi di retromarcia .Come si dice,:”La toppa è peggio del buco” o detta alla veneta,”se e me io el Buso che ‘l tacon

    • enrico finetti scrive:

      ….leggo adesso….. e pensare che tutto ha avuto inizio da un mio intervento argomentato circa il più che importante problema esa…. poi anziché parlare di contenuti ecco insulti, slogan e soliti fuori tema dei soliti personaggi… ma non per questo ci si ferma qui, anzi, avanti più motivati di prima

    • bazzucchi enzo scrive:

      signor Dario.come vedo,stesso atteggiamento stesso modo di comunicare stessa arroganza della comunanza agraria.allora le spiego un pò di cosine per poi finirla quì perchè ho altre cose da fare a gualdo tadino.quando arrivarono a boschetto operai con dei tubi enormi per prelevare acqua da portare a perugia la gente si oppose dicendo giustamente che l’acqua serviva per la popolazione locale.il comitato fece ricorso alla magistratura che le diede ragione quindi niente acqua a perugia.da quel giorno il comitato rio fergia diventò il CUSTODE del fiume.ma attenzione se io sono il custode del cimitero di pascigliano non sono il padrone posso dare delle direttive su come comportarsi ma non comando niente.il territorio dove scorre il fiume ,il fiume stesso sono del demanio sono dello stato italiano sono della repubblica italiana solo lo stato può decidere cosa fare.quindi io essendo cittadino italiano posso chiedere posso domandare mi posso informare cosa succede a casa mia visto che non mi sono più interessato alla vicenda da anni.io non ho detto nulla ho chiesto.se lei ha subito pensato che io insinuassi oppure alludessi a qualche cosa si sbaglia,se lei ha messo le mani avanti per qualsiasi motivo sono cose sue non mie.quindi la invito gentilmente di abbassare i toni.non ho nessun motivo di fare marcia indietro con maniere goffe.le ho semplicemente spiegato.ho fatto una legittima domanda.lei doveva rispondere con un semplice nò.quindi smettiamola di parafrasare a proprio piacimento quello che le fà più comodo di come la gente scrive.un altro consiglio ogni tanto date una bella pulita a sto fiume perchè l’ultima volta non mi è sembrato che fosse tanto in forma .ogni tanto gli argini vanno sistemati tocca toglie la sporcizia che si crea. levate la plastica le bottiglie rotte ed altre cianfusaglie questo è il vostro compito difendere il fiume e tenerlo bene.saluti.

  9. Dario scrive:

    Leggo con rammarico nei commenti in particolare quello del sig Enzo Bazzucchi,in cui si fanno domande circa un presunto prelievo di acqua dal Rio Fergia,e indirizzato a Perugia.Tale illazione è falsa e pretestuosa,in quanto il protocollo d’intesa siglato nel 1993 tra regione,comune di Nocera e comune di Gualdo,stabiliva i quantitativi massimi utilizzabili dai due comuni:20 l/sec Nocera e7 l/sec per Gualdo.Nemmeno un litro va a Perugia e quindi in qualità di presidente del comitato per la difesa del Rio Fergia,mi aspetto una corretta smentita da parte del sig Bazzucchi,smentita che serve a far chiarezza sulle cose.Mi permetto inoltre di sottolineare che comunque,il prelievo dell’acqua per usi idropotabili,essendo un bisogno primario dei cittadini,non è mai stato oggetto di contestazione se non nel regolamentare i quantitativi prelevabili in rispetto della tutela della portata minima vitale ed anzi negli anni passati i vari amministratori nei periodi di crisi idrica hanno potuto contare su brevi e circostanziati “sforamenti”di prelievi atti a soddisfare le esigenze dei cittadini gualdesi e nocerini

    • bazzucchi enzo scrive:

      signor Dario nel mio commento se lei legge bene ho rivolto una semplice domanda e da libero cittadino ho chiesto quanti litri vanno a perugia senza illazioni e senza altri fini.come lei potrà constatare dai miei mille commenti per quanto riguarda il prelievo dell acqua non ho mai menzionato il rio fergia.l’ho fatto tanti anni fà al epoca dei tadinates quando mi scontravo con la mia amica simona vitali.ma poi per me la cosa è finita li.se proprio lo vuol sapere sono contento quando vado a pranzo dal mio amico Enzo de Spitone di vedere tanta acqua.quindi stia sereno che io non accuso nessuno di niente io chiedo e se le cose stanno come dice lei benissimo.e frazie per la spiegazione.buon lavoro.

  10. Stefania Troiani scrive:

    Dal momento che sono stata citata nei commenti e sebbene l’argomento dell’articolo sia un altro, vorrei chiarire qui il rapporto che c’è tra M5S e Comunanza:
    Un anno prima delle elezioni amministrative e ben 3 anni prima della sentenza del Commissario agli Usi Civici, il M5S gualdese si schierò pubblicamente a sostegno del percorso intrapreso dalla Comunanza Agraria Appennino Gualdese (comunicato stampa del 3 maggio 2013).
    Come gruppo politico nasciamo infatti all’interno di comitati spontanei, associazioni, forum, che da decenni si battono in difesa del territorio e delle sue risorse.
    La storia di Boschetto, del Rio Fergia, dell’Abbutinato, la partecipazione ad incontri e Convegni sugli usi civici alla presenza di illustri esperti (Grossi, all’epoca non ancora Presidente della Corte Costituzionale, Maddalena, Nervi e altri), hanno fatto sì che passione civile, competenza giuridica e sensibilità ambientale si fondessero tra loro, costituendo una sorta di “stella polare” del nostro operare.
    L’imprescindibile rapporto tra una comunità ed il territorio in cui essa vive e con il quale interagisce, è il centro del nostro fare politica, non a caso le prime due stelle del nostro logo rappresentano acqua ed ambiente.
    Il bene comune e l’interesse collettivo hanno una prevalenza sulla proprietà privata e sull’interesse dei singoli, prevalenza sancita anche dalla nostra Costituzione.
    Le comunanze agrarie sono un patrimonio prezioso (come evidenziato anche dal Presidente della Corte nella sua recente visita a Gualdo), ultimo baluardo a difesa del territorio nell’interesse delle future generazioni.
    Il M5S nasce e si muove in questo contesto, non vi è nessuna strumentalizzazione, solo una spontanea e naturale condivisione di ideali, che porta molti attivisti in tutta Italia ad operare anche nelle comunanze. Un esempio su tutti: l’attuale candidato sindaco M5S di Fabriano svolge da anni il ruolo di segretario di una comunanza delle Marche. Quindi non avrebbe dovuto candidarsi? O piuttosto le sue competenze sul tema costituiscono un valore aggiunto che può andare a vantaggio della collettività?
    Tutela del patrimonio ambientale, partecipazione, gestione diretta dei cittadini, sviluppo economico nel rispetto della legalità sono per noi principi irrinunciabili e saremo sempre dalla parte di chi li applica.

    • cittadino scrive:

      Mi spiace signora Troiani, ma quanto da Lei sopra scritto lo prendo unicamente come una pura e manco tanto velata PROPAGANDA ELETTORALE !
      Comunque la ringrazio lo stesso per aver perso del tempo per tentare di chiarire quanto da noi dibattuto, la ringrazio anche perchè ha risposto ad uno( io in questo caso) che NON voterà MAI 5 stelle.

      Detto questo le vorrei portare all’attenzione che purtroppo per lei, tutti coloro che sono iscritti alle varie associazioni gualdesi hanno poi una loro ben precisa identità POLITICA e non sempre coincide col mov. 5 stelle.
      Lo voglio ben specificare perchè mi è parso, e mi corregga se sbaglio, che nel suo intervento è come se avesse voluto mettere il ” cappello” sull’ associazionismo gualdese. Conosco iscritti alla comunanza, al Rio fergia ecc… di destra, di sinistra e del mov. 5 stelle. Di solito i comitati sono trasversali ! Credo che su questo non mi possa smentire, basta guardare il vostro risultato elettorale. Ricordo a Gualdo la molteplicità dei ” comitati” e se due più due fà quattro se tutti votavano 5 stelle avreste vinto le elezioni, invece…

      Grazie e buona serata

      • Stefania Troiani scrive:

        Sbaglia di molto, signor cittadino. Non mi interessa la propaganda elettorale. Fortunatamente ho un lavoro che amo e non sono interessata a fare carriera politica. Non metto il cappello su niente, anzi, sarebbe ora di alzare un po’ lo sguardo e andare oltre. Non sempre l’attivismo e l’impegno civico hanno un secondo fine, pensi un po’…..

        • bazzucchi enzo scrive:

          è questo il problema quando uno ha uno stipendio fisso oppure è ben pagato dagli spettacoli che fà si può anche paragonare ai nuovi frati francescani noi invece che stiamo seduti davanti il negozio sperando che arrivi qualcuno abbiamo vedute diverse.

  11. massimiliano barberini scrive:

    Cittadino : non c’è bisogno che ti infuochi,le mie sono solo prove di dialogo. Lo sai perchè comincio ad essere critico nei confronti dei Giochi e già lo ho espresso un’altra volta dovendomi poi chiarirmi per LESA MAESTA’? Perchè i Giochi stanno perdendo quella genuinità iniziale e,ribadisco,ci vedo tanti giochetti dietro che fanno comodo. Una cosa me lo fa capire:nella trasmissione dibattito Comunanza vs Rocchetta il sindaco ha spiattellato subito i 300000 euro dati finora da Rocchetta ai Giochi. Mi capisci? Io li vedo come un velo che annebbia gli occhi. Senza offesa per la vera identità dei Giochi delle Porte. Per gli altri argomenti non sono al dentro,comunque rendiamoci tutti conto che questo è un paese che sta svanendo! Buona serata

  12. massimiliano barberini scrive:

    Cittadino : tranquillo che questa volta non ti attacco ma ti chiedo con estrema sincerità se,come ritieni tu non e ti posso dire se giustamente o no,l’attuale sindaco non è all’altezza,abbiamo,nello stesso tempo,un’ opposizione che dall’altra parte evidenzia le problematiche e progetta soluzioni? Mi sembra che da entrambi i lati ci sia tanta rilassatezza nei confronti di una realtà che,personalmente,la vedo scivolare sempre più in basso,soprattutto per le opportunità lavorative che di conseguenza trascinano il tutto. Il futuro dei nostri giovani sarà solo somari,tamburi e calzamaglie? O come sempre le tante deficienze verranno messe sul piatto solo qualche mese prima delle elezioni? Saluti.

    • enrico finetti scrive:

      Per impegni di lavoro ed altro non meno importante, non ho potuto ribattere prima alle arrampicate sugli specchi.
      In primis, sono un utente monte iscritto dalla prima ora, stesso ruolo del nostro sindaco, anche lui utente monte in quanto iscritto.
      Cittadino , da come esprimi il tuo pensiero, appartieni alla categoria dei perdenti, in quanto hai perso le elezioni e non per colpa mia…. hai perso la battaglia contro la comunanza nelle sedi di competenza e qui un pò di meriti me li addosso anch’io……
      Sono un simpatizzante del m5s ed elogio l’operato di stefania non solo per l’appartenenza , ma anche, e soprattutto, per la competenza che sta dimostrando in ogni argomento. In una repubblica democratica si può fare ancora, anche se non so più per quanto…..
      D’altronde, sui temi più importanti che riguardano la nostra città stefania vince facile, come la nota pubblicità…. vedi ad esempio gli straordinari risultati che la ns amministrazione sta ottenendo, quali rocchetta, ambiente, calai, esa, scuole, ecc. ecc. ecc…..
      Chi vuole far credere in un coagulo tra il m5s e la comunanza butta fumo sugli occhi. Si vede che non partecipa mai alle assemblee aperte anche ai non iscritti. Stefania, sempre presente come iscritta, NON HA MAI PRESO LA PAROLA proprio per rispetto e per evitare fraintendimenti stupidi, come quelli che ho letto sopra…..
      Se fosse come dite voi, potremmo fare una vera e propria fusione, chiamare la comunanza “AppenDino Gualdese” e non se ne parla più. Vi vedrei bene a fare gli stornellanti con Gasparri.
      Altro argomento
      ” Problematiche e situazioni critiche relative in particolare all’erogazione di alcuni servizi di carattere amministrativo-procedurale e tecnici relativi a tempi di attesa e difficoltà nel reperire informazioni utili, direttamente con gli operatori , per le diverse esigenze dei cittadini”….. no, non è farina del mio sacco, bensì le testuali parole di Cristian Betti, Presidente Autorità Umbra per Rifiuti e Ciclo Idrico ( AURI ) riportate su la nazione umbria di ieri pagina 6, circa il caos e non solo che regna in Umbria Acque, altro servizio non difeso per la permanenza dello sportello , magari da ricollocare nel centro storico .
      Inutile spiegare il senso, lo capite da soli. Faccio i complimenti ad Enzo che a differenza di tanti gualdesi è riuscito in una impresa titanica…. avrà qualche santo in paradiso ?…… C’è un problema però, le informazioni che ho io sono su base cartacea e non verbali…….
      Purtroppo ho anche informazioni tragiche circa lo stato delle sorgenti, tutte da bollino rosso tranne quella di boschetto. SARA’ UN CASO ?…….

      • bazzucchi enzo scrive:

        eh si vedo che ti piace giocare sulla mia intelligenza,guardacaso la troiani è l’unico consigliere comunale iscritto alla comunanza guardacaso ( visto che mio avviso l’amministrazione comunale nella repubblica italiana è l’unico ente ad avere diritto al territorio perchè voatato dal popoplo e non dai capofamiglia come si faceva al tempo feudale)l’amministrazione ed la comunanza non è che si amino molto,guardacaso la troiani per senso ideologico la pensa come la comunanza qualcosa non mi torna.troppo comodo fare i sermoni da da far concorrenza ai 4 evangelisti.ma tu sei veramente convinto di quello che ci vuoi raccontare?il fumo negli occhi l’hai inventato tu,io dico e scrivo quello vedo.visto allora che hai le carte ed io parlo per sentito dire ebbene mostraci le fatture di 150000euri per 4 autobotti d’acqua allora ti crederò approposito di santi io sono come s.Tommaso.ma la vedo dura,ah un altra cosa quanti litri al secondo prelevano ddal rio fergia per mendarli a perugia?

    • cittadino scrive:

      Barberini: Che questo sindaco non è all’altezza del suo ruolo oramai è un dato di fatto !!!! La città vive un degrado da molti anni ma questo sindaco è quello che di meno , ma alla granlunga di meno, ha cercato una qualsiasi forma di sviluppo e crescita futuristica per la città. NON sono daccordo sulla non esplicita citazione dei GIOCHI DE LE PORTE. Sono di sicuro attualmente l’unico palcoscenico di bella visibilità che Gualdo può vantare.
      Per risponderti all’argomento: il tuo citato immobilismo delle opposizioni NON LO VEDO ASSOLUTAMENTE basta vedere in quale post stiamo dibattendo e ti saresti risposto da solo. La destra stà lottando con i mezzi che può contro l’abbattimento di una parte del Calai ( ti ricordo il vecchio progetto con 154 posti di lavoro), oggi stesso ha chiesto un incontro con Umbra Acque per verificare lo stato idrico del territorio, stà lottando affinchè venga costruito l’auditorium per i molti gruppi artistici gualdesi che invece prociutti si ostina a negare ecc…
      Ti faccio anche io una domanda ! Da dove credi che vengano i soldi di quel catrame o sfalci greppi o altri piccoli lavori di manutenzione che prociuttino stà facendo. Fossi io un suo elettore lo obbligherei a dirlo. Vengono tutti da progetti impostati da Morroni, purtroppo progetti che la precedente giunta sapeva non avrebbere reso nell’immediato. Ma hai ragione quando dici che Gualdo deve cambiare mentalità se vuole elevarsi ad una città di tutto rispetto.Altrimenti è giusto tenersi un sindacuccio come l’attuale, cioè il sindaco del piaceruccio, del greppetto davanti a casa, della buchetta davanti il garage ecc…. ma poi Gualdo la nostra Gualdo andrà sempre più in basso!Guarda in Italia in generale, le città che hanno cambiato volto sono città dove hanno eletto un sindaco audace un sindaco che non pensa solo a domattina. Leggo quasi con cadenza settimanale sui quotidiani articoli dalle opposizioni, ma tu sai che le opposizioni più che gridare al vento non possono fare. Dirigo piuttosto il mio pensiero ai tre guppi politici di maggioranza ai quali spesso dico che ad es sul Calai si stanno prendendo molta responsabilità per stà dietro a sto sindacuccio.
      Buona giornata

  13. Mario Rossi scrive:

    Sig. Cittadino,
    ha fatto bene ad evidenziare che il movimento 5 stelle è una cosa e la Comunanza Agraria un’altra, qualcuno in questo blog spara le sentenze abusando nell’etichettare le persone e la loro appartenenza politica, a meno che non si tratti di persone pubblicamente dichiarate o esponenti di un partito questi sono gesti di vigliaccheria allo stato puro, “sputtanare” tanto per prendersi delle ragioni su opinioni che ognuno liberamente esprime, evidentemente il confronto spaventa per chissà quale motivo.
    Fossi il Presidente la Sig.ra Nadia Monacelli e la Sig.ra Stefania Troiani, a tutela degli interessi della Comunanza e del movimento due righe sulla carta in bella calligrafia le scriverei a chi in maniera vigliacca ed inappropriata le mette in un unico pentolone facendo un bel minestrone tra persone, associazionismo e politica.

    • bazzucchi enzo scrive:

      mario Rossi o chi cavolo sei,non abusare del mio buon senso e della mia intelligenza.prima che arrivassi tu con le tue dichiarazioni stupide ho avuto modo di parlarne con Nadia non ci crederai ma la presidente ed io parliamo tra di noi quindi le parole vigliaccheria sputtanamento te le rimando a casa.è evidentissimo ed inevitabile che la signora troiani tende dalla parte della comunanza per senso ideologico le sue idèe si sposano con le stesse idèe della comunanza vedi l’ acqua vedi l’ambiente l’imbottigliamento dell acqua stessa e lì non ho mai detto nulla in contrario ogni tanto se sai leggere leggi.io ho detto quando la politica la si usa per andare contro l’amministrazione comunale con balle astronomiche del tipo le autobotti a vaccara e i 150ooo spesi a carico nostro il che non è vero quando la politica la si usa per aver ragione questo mi irrita un conto è il senso ideologico un conto è lo sputtanamento ideologico.e prima di scrivere LEGGI

    • cittadino scrive:

      Sign. Mario Rossi le rispondo con la serenità e il rispetto per le altrui opinioni che sempre mi ha accompagnato nella vita. E’ troppo facile scrivere “qualcuno”, lasciando trapelare ………tutti cattivi tranne io….
      invece dico che spesso anche io mi sono lasciato trascinare (mea culpa) in dichiarazioni non consone. Però con la stessa sincerità le posso assicurare che se IO ho mal scritto è nei confronti dell’attuale sindaco che giudico altamente inadeguato per la citta, ma MAI E POI MAI mi sono sognato di offendere ironizzando su un qualsiasi scrittore di questo forum. Può rileggere se ne ha tempo ogni mio intervento.
      Cosa che però non posso dire eguale da parte di alcuni che evidentemente non condividendo il mio pensiero ironizzano o offendono. La invito di nuovo a rileggere anche solamente i post su questa pagina.( molto spesso EVITO di controbattere)
      Il primo articolo è il mio dove parlo del fatto che è giusto quanto le opposizioni stanno facendo e cito il sindaco come incapace di gestire, in questo caso la monnezza .( più o meno dico così). Dimmi dove sono stato offensivo e nei confronti di chi ????
      leggi poi sotto e vedi chi ha scagliato la prima pietra !!
      Io non ho problemi a farmi etichettare un ” cittadino ” di destra.
      In quest’ ultima risposta LEI si è tanto affannato sprattutto nelle ultime righe a cercare di far passare il messaggio che comunanza agraria e movimento 5 stelle NON sono la stessa cosa.( se non ho capito male). Bhè, è quello che ho scritto io. Quindi ? Che fà mi copia ??? Ora spetta a chi preposto dichiarare in maniera definitiva.
      Buona serata.

      • Mario Rossi scrive:

        Infatti il mio commento era solidale con il suo, quel qualcuno cui era riferito ha già risposto, se non sono stato chiaro nel farglielo capire mi scusi.

  14. massimiliano barberini scrive:

    Cittadino : a me il politichese non interessa,parlo da uno che Morroni lo votò sperando nel vero cambiamento di questo paese che dopo questa ennesima delusione non crede più ad una sua rinascita. Purtroppo sono gualdese al 100% (mia madre è cresciuta in via del Tintore,mio padre in Via Monina). Il sottoscritto (e lo testimonia il fatto CHE MI FIRMO NOME E COGNOME) ci ha messo sempre la faccia (molto rischioso per chi come me è un libero professionista) anche quando criticava il compianto Rolando Pinacoli (a livello umano meglio di tanti altri) attraverso le pagine dell’allora Eco del Serrasanta (parliamo dei primi anni ’90) su quelle che io definisco porcate architettoniche come Piazzale Santa Margherita;l’incompiuta,vergognosa,struttura della salita dei fiammiferi;sulla copertura delle mura urbiche a cemento armato;sulla mancanza di un vero piano di recupero urbanistico del centro storico con l’occasione d’oro della ricostruzione;o lo scempio ambientale – storico – archeologico di Colle dei Mori;sull’abboccamento,parere personale,nei confronti di Rocchetta. Lo sai cosa riconosco di bello in Rolando Pinacoli? Che,malgrado lo criticavo,Lui era il primo ad elogiarmi pubblicamente come professionista (cosa che non fecero altri,basti il fatto che il sottoscritto per il Comune di Gualdo Tadino,finito lui,non vi ha più lavorato direttamente). Il sottoscritto ci metteva la faccia anche davanti al sindaco Scasselati con il comitato di Boschetto,perchè la ritenevo una cosa giusta. Io,forse più di te,sono attaccato a questa terra e ci soffro a vederla continuamente violentata da una mentalità comune in cui non mi ci ritrovo. Essere gualdese non significa appoggiare un qualche partito,come tu soltanto sai fare,ma addolorarsi nel vedere un luogo simbolo come la Rocchetta ridotto in quel modo da STRANIERI,le brutture continue che costantemente la piagano,giardini pubblici ridotti ad un merdaio,camion che in maniera continua portano via quella che io reputo una Nostra ricchezza. Caro cittadino,apri più gli occhi,perchè mi sà tanto che tu vedi solo la faccia di Presciutti e,con tutto il rispetto per Massimiliano che reputo,al di là delle considerazioni politiche,una brava persona,certo sarebbe più bello vedere altro. Comunque c’è chi i miei commenti li apprezza e nei tuoi confronti ancora ne devo sentire uno. Buona serata.

    • Mario Rossi scrive:

      Bellissimo intervento che approvo al 101%, come Lei Massimiliano soffro vedere questa Gualdo malridotta dal pressapochismo della politica e dei vari assessori che hanno consentito gli scempi che ha evidenziato, mettendo in mostra la loro completa ignoranza e diciamocelo cattivo e pessimo gusto, il tutto condito da inaugurazioni cui si sono vantati del loro operato, io li sempre paragonati allo scarabeo stercorario, con tutto il rispetto per lo scarabeo ovviamente.
      Le ferite inferte a questo territorio sono mortali ed incurabili soprattutto perché la cecità della politica non fa vedere i fatti come oggettivamente sono, guardi i commenti precedenti il Sig. Enrico Finetti riporta dei dati che sono inopugnabili e viene additato come pentastellato, cosa cambia ai fini della discussione il fatto di esserlo? siamo ancora agli anni 60 in cui se eri ideologicamente di destra eri solo un fascista, altresì se eri di sinistra eri un comunista e così via.
      Prendiamo esempio dai nostri cugini eugubini, una botta di sano campanilismo non può fare altro che del bene, soprattutto per quel poco che è rimasto di Gualdo.

      • enrico finetti scrive:

        Quella di additare qualcuno solo per appartenenza e non per quello che dice, fa parte dell’oramai politicamente superato. Come metto il nome e cognome, so mettere la faccia anche per sostenere qualcosa o qualcuno se in quel frangente lo ritengo attinente alla mia linea di pensiero o aspettativa, pur peccando di ingenuità il più delle volte. Era questo il senso del mio intervento, contestando al sindaco di aver strumentalizzato Del Ghingaro per soli fini elettorali, prendendo per i fondelli chi aveva intravisto un auspicato cambiamento. cosa che il m5s invece non fa. Vedi per esempio il sindaco di livorno nogarin in materia di rifiuti ed inceneritori o come ha affrontato con competenza e determinazione stefania in consiglio comunale, la questione dell’esa ( oramai ex….) .
        Idem per il richiamato progetto-tesi rocchetta dell’architetto ora assessore venturi. Tanti proclami in pubbliche assemblee e poi….il nulla. Io non mi sono mai fatto vincere dal senso di appartenenza se per raggiungere un obiettivo c’era bisogno del supporto di tutti. Un esempio calzante : durante la fatidica notte del pozzo di corcia, non esitai neanche un attimo ad andare incontro a due politici fermati a valle dalle forze dell’ordine. Con una cinquecento un pò scassatina riuscimmo a farli salire fin su al pozzo. Uno era di rifondazione e l’altro di forza italia. Uno consigliere provinciale, l’altro deputato. Questa è la forza della democrazia…..

        • bazzucchi enzo scrive:

          ma che belle parole, che sentimento degno del miglior De Amicis.la politica a vostro dire e a dire dalla vostra presidentessa è fuori dalla comunanza agraria.e come nò?e già quello che dici di cui sopra dimostra che oramai il movimento a 5 stelle è entrato di diritto a far parte della comunanza ,e questo non va bene caro Finetti,perchè la politica influisce molto nelle scelte e tu lo dimostri tirando fuori sempre quella storiella delle autobotti che da branca portarono 4 e dico 4 non centinaia per di più per un giorno acqua perchè il serbatoio di vaccara ebbe una falla e non perchè era asciutto e si era svuotato per la modica come dici tu di 150000 euri pagati da noi quando in verità pagò tutto umbria acque,ed il compenso minimissimo fù diviso con altre città umbre.capito come funziona la politica caro finetti ,influisce e come la politica.quindi non facciamo i cirichetti diciamo le cose come stanno.non ti affannare a cercare le contromisure ho appurato già come realmente andarono le cose.

          • cittadino scrive:

            C’ è chi ha scritto sopra …te la soni e te la canti… ma a me sembra il contrario. Vi autocelebrate in tre o quattro.
            Consiglio all’ intero direttivo della comunanza agraria ( che non c’enta niente ma tirato dentro gioco-forza), comunque di prendere le distanze pubblicamente, da ogni forma e da ogni tentativo da parte di alcuni sopracitati interlocutori di questo forum, di vincolare o identificare la stessa comunanza agraria nell’ espressione politica del movimento 5 stelle.

  15. massimiliano barberini scrive:

    Enrì : dì a Enzo che mercoledì prossimo ci sarà un vertice straordinario in Regione per la grave situazione idrica,con sorgenti arrivate al 50 – 60 % di portata in meno. Ta noialtri que ce frega tanto stemo aggiustà i tubi.

  16. massimiliano barberini scrive:

    E tu saresti quello che rivendica il colloquio,quando i tuoi sono soltanto monologhi dittatoriali con una strizzata d’occhio al solo,privilegiato Enzetto tuo.

  17. massimiliano barberini scrive:

    Una sola domanda a Cittadino,che è così simpatico : ti sei mai chiesto perchè Morroni non è stato rieletto dopo che Scassellati era riuscito a perdere anche al CERQUETO? udite,udite : AL CERQUETO!!!!!!!!

    • cittadino scrive:

      Sign. Massimiliano Barberini , non mi è mai passato per l’anticamera del cervello chiedermi se lei è simpatico oppure no. Tradotto…..non me ne pò frega de meno.
      Dico, lei è gualdese io gualdese, anche se più attempato di lei, e nemmeno la conosco, figuriamoci quanto possa essere influente politicamente.
      Vengo però alla domanda su Morroni senza eluderla : Molti e molteplici sono i motivi per cui Morroni non è stato rieletto, e ti posso elencare i principali.
      1) Per primo metto, perchè no, suoi errori e alcuni componenti della sua giunta. Noi del centro destra non ci nascondiamo dietro ad un dito.
      2)tradimento di un consigliere del suo gruppo per la poltrona
      3)tradimento parziale della lista apparentata( troppo lunga da spiegare il perchè, ti posso accennare che era un dictat della regione all’ interno delle candidature del PD in regione )
      4) Gualdo che tradizionalmente di sx, ovviamente se vuoi continuare a governare non devi commettere errori
      5)é stato fatto cadere appositamente dal fuoco pseudo-amico per non fargli completare il mandato e ti ricordo che in sei mesi rimanenti aveva i soldi per essere rieletto anche senza elezioni.
      6) nonostante tutto ha perso per 480 voti, che in politichese si direbbe una forbice di circa 200 voti.IO DIREI…. E’ UNO CHE ELETTORALMENTE METTE PAURA E’ ???????
      7) Scassellati, socialista, al cerqueto ha perso perchè non è stato aiutato dai vecchi comunisti ( non ce capisci niente di politica).

      Vengo a Enzo. Non mi prendo con lui nemmeno una virgola, quindi non lo posso considerare il mio privilegiato. Lui di sinistra io di destra, ma mai e poi mai mi sognerei di litigare più del lecito con chi non la pensa come me. Lui al contrario tuo, è un gualdese, ex germanico, da sempre impegnato per la cosa gualdese. Rispetto, rispetto per le idee altrui. Scommetto che quello che ho scritto ora non lo condivide affatto, ma scommetto anche che non si sogna per niente di insultarmi. Ecco perchè lo rispetto.
      Tanto per essere chiari non sono daccordo integralmente con lui nemmeno sulla comunanza!
      DEMOCRAZIA E RISPETTO due semplici paroline che a te mancano.

      Buona giornata…….. con una buona camomilla.

      P:S ti prego PER IL RISPETTO E NON ANNOIARE I LETTORI DI QUESTO BEL FORUM, tu hai detto la tua io la mia , ora però basta, se vogliamo discutere facciamolo sui contenuti non se io so bello e tu sei brutto o viceversa, sennò gemo sui coioni.

  18. cittadino scrive:

    Mamma mia sign. Finetti !
    Con lei è impossibile colloquiare ! Sputa sentenze a non finire ! E’ sempre sull’ offensivo su chi non è del movimento cinque stelle o non la pensa come lei ! Mamma mia e che è ??? La seguo in silenzio e stà sempre lì a dire che tra un pò arriverannno sentenze, condanne, tsunami e chi più ne ha più ne metta, ma io vedo solo normali e democratiche diatribe politiche.
    P:S ( non ha bisogno di avvocati lo premetto) Per favore non accusi il mio AMICO – NEMICO Enzo di non scrivere bene in italiano, è BRUTTO ! Non faccia il maestrino, ruolo che non le si addice, lei è un saputone, ma è anche un bravo ometto oltre che tecnico-geometra quindi non si affossi da solo.
    Mi permetta dopo molti articoli e molti argomenti questo sfogo, ma credo di interpretare il sentimento di molti lettori silenti di questo forum.
    Comunque con rispetto, buona giornata.

    • bazzucchi enzo scrive:

      ma che nemico cittadino.noi discutiamo ma poi tutto finisce li.lascia stare finetti che ha da fare con le autobotti a biagetto.ancora è del parere che quando ci fù la siccita.arrivarono miriadi di autobotti a riempire le cisterne di vaccara quando in verità ne arrivarono 4.ancora va dicendo che il comune spese 160000 o giù di li quando non cacciò una lira.la spesa fù minima e tutto a carico di umbria acque che non li mise niente in bolletta perchè la bolletta arriva in base a quanto si spende in umbria per le emergenze poi si fà una media.esempio,paradossalmente noi gualdesi paghiamo le emergenze sui lavori fatti all acquedotto di gubbio e viceversa.questo non lo dice il signor Finetti.

    • enrico finetti scrive:

      Continuate con gli slogan, altro non sapete fare, ecco perché gualdo è ridotta così, adesso posso dire anche grazie a voi. I gualdesi vi avevano dato l’opportunità di cambiare, ma non in peggio come avete fatto…. io non sono né un saputone né un maestro e quando parlo di qualcosa cerco sempre di argomentare, a differenza sua che usa solo l’insulto. Se non avete contenuti, fatevi da parte, perché gualdo ha bisogno di risorgere. Non so quale mestiere svolge visto che è un anonimo, posso dirle da semplice geometra senza aspettative di carriere politiche, considerato che ormai ho un’età avanzata per questo, che di gente che mi ferma ce n’è tantissima, segno anche questo che stiamo percorrendo il sentiero giusto…… non sarà di certo lei ad impedirmi di continuare

      • bazzucchi enzo scrive:

        infatti gualdo stà risorgendo.purtroppo non come la fenicia.se per te risorgere è dire sempre di nò,se per te risorgere è bloccare un investimento di 30 milioni se per te risorgere è sparare sempre a zero su ogni cosa coadiuvato dal movimento a 5 stelle di cui fai parte e fai parte della comunanza agraria (che coincidenza ,ma non era antipolitico?)se parli sempre della rocchetta ladrona che porta via l’acqua mentre sai benissimo che l’acquedotto del nostro territorio è una groviera ,il solo condotto che porta a cerqueto ha un perdita del 10% acqua che va dispersa ma lì non apri bocca anzi parli di fantomatici 160000 euri spesi e di miriadi di fantomatici autobotti che da branca portarono acqua gualdo quando in verità ne furono 4 e la spesa fù minima.gualdo non risorgerà mai anzi sprofonderà come l’oasi della rocchetta che sono anni che aspetta di essere rimessa come era prima.

      • cittadino scrive:

        FINETTI SINDACO – FINETTI SINDACO – FINETTI SINDACO – FINETTI SINDACO – FINETTI SINDACO

  19. bazzucchi enzo scrive:

    allora fossi in te mi preoccuperei. si scrive così?

  20. massimiliano barberini scrive:

    Vedi Enzo tu continui a confondere perdite delle tubature con Rocchetta che son due cose ben distinte. Una è acqua che comunque va nelle tubature penso da diversi anni,da prima di Rocchetta,quest’ultima ciuccia acqua da 300 metri di profondità. Dov’è il collegamento? Devo riconoscerti la capacità di non riuscire a farmi distaccare da queste discussioni.

    • bazzucchi enzo scrive:

      l’acqua che esce dalle tubature non va nei rubinetti massimiliano,l’acqua che va perduta va nel terreno esce dalla strada e va nelle cunette o viene asciugata dal sole.l’acqua che prende la rocchetta a 300 metri va nelle bottiglie,va commerciata e quando ci sono emergenze dove le falde acquifere sono inquinate tipo post terremoto arriva la protezione civile e porta fardelli d’acqua per dissetare la gente o quant altro.sbaglio?

    • Mario Rossi scrive:

      Sig. Massimiliano,
      le racconto una storiella, c’erano due fratelli con una botte piena di vino da dividere e uno dei due propone all’altro:
      mettiamo due rubinetti uno a metà botte e lo prendi tu;
      l’altro posizionato in basso, sul fondo, lo prendo io;
      il fratello con il rubinetto posto alla metà accetta perché pensa che il vino posto più in alto è più trasparente, l’altro invece posto in basso potrebbe essere più torbido per i sedimenti (feccia in Gualdese).
      Tutti giorni si ritrovavano in cantina prelevando una bottiglia ciascuno ognuno dal proprio rubinetto, dopo qualche mese quello con il rubinetto in alto non vedeva più uscire una goccia di vino, a differenza del fratello che invece riempiva sempre la bottiglia, incavolato gli dice:
      ma come dal mio rubinetto non esce più niente dal tuo invece…
      l’altro rispose i patti sono patti era metà ciascuno quindi vuol dire che la tua metà è finita.

  21. cittadino scrive:

    E’ importante che le opposizioni tutte, diano una scrollata a questa maggioranza ( soprattutto al sindaco) DORMIENTE !
    Gualdo è in forte declino e questa vicenda dell’ ESA proprio non ci voleva, a peggiorare le cose.
    Spero si possa risolvere velocemente e senza aggravi per i posti di lavoro.
    P:S se il sindaco non ce la fà ……..chiami in suo aiuto il sindaco toscano( scusate ma non ricordo il nome del comune). Si quello a cui, in capagna elettorale, voleva copiare ” rifiuti zero”. RICORDATE ?

    • enrico finetti scrive:

      L’ex sindaco toscano era giorgio del ghingaro, allora sindaco di capannori, oggi sindaco di viareggio. Venne a gualdo per illustrare la strategia rifiuti zero, che ad onor del vero non aveva fatto altro che dare continuità a quello che un maestro elementare, sempre di capannori , un certo rossano ercolini aveva sviluppato, dopo scrupolosi approfondimenti delle teorie portate avanti da paul connet, scienziato statunitense , prof di chimica e tossicologia ambientale. Tutto questo portò ercolini ad ottenere il goldman prize nel 2013, l’equivalente del premio nobel per l’ambiente. I due ormai sono un riferimento per chi ha davvero voglia di cambiare, tanto che adesso sono in tour per l’italia per incontrare le amministrazioni sensibili, per davvero però… sull’argomento. Il 17 maggio hanno incontrato l’assessore all’ambiente di roma, pinuccia montanari ed il suo staff , proponendo a quella “incapace” della raggi una task force internazionale ” Eco dalle città “.
      Come vedi, sull’argomento non abbiamo, a differenza vostra, una semplice infarinatura come fa presumere il contenuto striminzito delle 4 righe del tuo commento, ma d’altronde noi siamo quelli incapaci e voi quelli bravi a prescindere, tanto bravi che in materia ambientale avete lasciato in eredità il problema cave che la bionda ex vs alleata definì “una sorta di bagdad”…prima ed ora invece una vera e propria aleppo.
      Quanto al “sindaco toscano che venne a gualdo” è stato semplice fumo sugli occhi per una campagna elettorale tutta gualdese, ma con i fili come al solito tirati da PG ed oggi ne paghiamo le conseguenze. Se in consiglio comunale avessero dato più ascolto all’allarme di stefania ( è agli atti ) probabilmente oggi ci troveremmo in una situazione ben diversa.
      Tornando alla campagna elettorale, il candidato del pd fu folgorato dalla tesi-progetto dell’arch venturi ( oggi assessore ) che la ns associazione , unica ad averlo fatto dopo il disastro ambientale della valle del fonno, promosse nelle gallerie coop e conad. Sarò malizioso, ma tra le associazioni invitate ad esprimere un parere sulla cosiddetta “oasi” ( nel deserto aggiungo io ) , l’unica che fu esclusa, fu proprio la nostra……….. A breve interverrò , documenti alla mano come al solito, anche su questo argomento.

      • bazzucchi enzo scrive:

        vène delà su facebook.dopo te spiegamo mpò de cose e non solo a te.stattene certo che la gente già ha capito.

        • enrico finetti scrive:

          se la gente capisce per come scrivi, allora mi sa tanto che ha capito perfettamente il contrario…………

          • bazzucchi enzo scrive:

            errore macroscopico,ma è una tua indole e non posso aiutarti,questa volta delà troverai altre persone molto più competenti de me.io sono il portavoce come ama dire la tua amica pentastellata.approposito dice che a biagetto stanno parcheggiando una decina de autobotti.abbiamo il 50% di perdite nelle nostre tubature,ma tu continua a prendertela con la rocchetta.

          • enrico finetti scrive:

            adesso capisco tutto. se apprendi da quei competenti allora non hai speranza….. una addirittura dice che la comunanza è stata “sciolta” ne 1984, quando anche i bambini sanno ormai che era il 1976…. ed ha fatto pure l’assessora ! mi spiace che ieri non li ho potuti seguire da quanto erano intasate le linee…. Peccato che non la chiamino poi quando si deve votare, considerati i risultati…..
            in quanto alle perdite, le uniche certe sono quelle legate ai problemi fisici di chi ha una certa età ……
            p.s. approposito si scrive a proposito

I commenti sono chiusi.