FI e MS: inadeguatezza comportamentale del Sindaco Presciutti

“La polemica sul mancato invito alla presentazione della nuova Tac a Branca? Inadeguatezza comportamentale del sindaco Presciutti dettata da un provincialismo politico. All’inaugurazione ci doveva andare ed in quella sede doveva esprimere le sue valutazioni”: l’ex sindaco Roberto Morroni, in una conferenza stampa con i consiglieri del centro destra Erminio Fofi e Silvia Minelli e con il coordinatore di Forza Italia Fabio Viventi, è molto critico nei confronti dell’attuale amministrazione: “Fino ad ora hanno inaugurato la conclusione di progetti portati avanti dalle precedenti amministrazioni. Siamo in attesa di vedere cosa vuole fare l’attuale amministrazione”. Le critiche degli intervenuti piovono su diversi settori: la rinuncia al protocollo d’intesa sul Calai che prevedeva tra l’altro un centro regionale di recupero dalle dipendenze; la “totale inerzia” sulle politiche del lavoro (cancellata la struttura dell’Icare non è stata sostituita con niente; l’accettazione del progetto Rocchetta senza tener conto delle osservazioni delle opposizioni e senza un’adeguata verifica delle potenzialità del bacino; il progetto per la costruzione dei loculi del cimitero interrotto dopo la costruzione dei primi 240 loculi mentre le richieste erano per circa 800 loculi; sulle strade è stato annullato il piano predisposto dall’amministrazione precedente (con l’utilizzo delle risorse provenienti dai tetti fotovoltaici) e vengono effettuati dei rattoppamenti inutili che nel giro di poco tempo torneranno ad essere critici; l’assetto dell’ufficio tributi (che aveva recuperato importanti somme da evasioni) smantellato con il mancato rinnovo della convenzione con Farneti ed ora in sofferenza ; scarsa attenzione al sociale dopo aver smantellato il fondo di solidarietà; infine quella che potrebbe essere una vera e propria rogna. L’amministrazione comunale ha annunciato la volontà di recuperare la struttura dell’ex Centro Promozionale della Ceramica utilizzando anche gli euro che deriverebbero dalla mancata realizzazione dell’auditorium: “Non si può fare- hanno ribadito Fabio Viventi e gli altri- La legge non lo permette. Ci avevamo pensato anche noi su pressione del gruppo Monacelli ma tutti gli interlocutori ci hanno risposto che non si può fare per il tipo di operazione (pubblico-privato) che è stata fatta per il recupero del Consorzio”. Se l’attuale amministrazione andrà avanti su questo percorso? Ci saranno dei ricorsi.
Infine una notazione su Forza Italia. Fabio Viventi è stato confermato coordinatore dall’assemblea di dicembre ed è molto soddisfatto perché il partito a Gualdo Tadino tiene. È la sezione che ha più iscritti in tutta l’Umbria. Segno anche di una grande difficoltà di Forza Italia nel resto dell’Umbria ed il vice coordinatore regionale Roberto Morroni avrà molto da lavorare per il suo rilancio: “C’è bisogno di un grande rinnovamento, di far crescere qualcosa di nuovo- ha detto- Altrimenti prenderanno campo forze non moderate come il Movimento 5 Stelle e la Lega”.

Riccardo Serroni

Share
Questa voce è stata pubblicata in Politica. Contrassegna il permalink.