Francesco Giubilei eletto nuovo presidente della Fondazione Tatarella

Francesco Giubilei eletto nuovo presidente della Fondazione TatarellaÈ il giovanissimo Francesco Giubilei il nuovo Presidente della Fondazione Tatarella. Giubilei, 26 anni, editore e autore già di sei libri, tra i quali Storia del pensiero conservatore e Leo Longanesi, il Borghese conservatore, ha fondato la rivista Nazione Futura. Dopo la scomparsa il 28 gennaio di Salvatore Tatarella, Fondatore ed anima della Fondazione Tatarella, è stato ricomposto anche il nuovo Consiglio di Amministrazione. Il nuovo Cda della Fondazione Tatarella è composto, oltre che Giubilei, dal Vice Presidente Fabrizio Tatarella, avvocato, figlio di Salvatore che succede al padre nella qualità di Fondatore della Fondazione, da Lorenzo Ranieri, noto e stimato imprenditore, patron di Villa Romanazzi Carducci, Vice Presidente Vicario, dalla Professoressa Angiola Filipponio, moglie di Pinuccio e dalla imprenditrice Anna Tatarella, figlia di Nicola, Presidente della Tatarella Distribuzione Spa.“

Chi è Francesco Giubilei

“N.d.R.:

  • http://www.allegracombriccola.net/processo-a-bastola/
  • http://www.allegracombriccola.net/chi-e-charlie-di-francesco-giubilei/
  • http://www.allegracombriccola.net/concorso-letterario-racconti-gualdesi-i-edizione/
  • http://www.allegracombriccola.net/lamico-del-dottore-vivere-con-il-parkinson/ “

Nato a Cesena il 1° gennaio 1992, laureato in Lettere Moderne all’Università degli Studi di Roma Tre e in Cultura e Storia del Sistema Editoriale all’Università degli Studi di Milano, ha partecipato alla Summer School della London School of Journalism e della Cuny Graduate School of Journalism di New York.
Nel 2008 ha fondato la casa editrice Historica e nello stesso anno ha iniziato a collaborare con il quotidiano “La Voce di Romagna” di cui è stato anche editorialista e responsabile marketing.
Nel 2013 ha fondato la casa editrice Giubilei Regnani e due anni dopo il quotidiano online Cultora proprietario di due librerie, una a Roma e una a Milano. Sempre nel 2013 il “Corriere della Sera” lo ha inserito nel Catalogo dei viventi.
Dal 2015 è docente al Corso di Editoria di Roma e Milano dell’Agenzia letteraria Herzog.
Nel 2017 è entrato nel comitato organizzativo del Centro Studi del Pensiero Liberale come responsabile delle attività culturali, nel comitato scientifico di “New Direction Italia” e lo stesso anno ha fondato la rivista Nazione Futura.
A partire dall’anno accademico 2017-2018 è professore all’Università Giustino Fortunato di Benevento con il corso “Autoimprenditorialità giovanile e creazione di impresa”.
Ha pubblicato sei libri, gli ultimi Leo Longanesi. Il Borghese conservatore (Finalista Premio Fiuggi Storia, Odoya, Bologna 2015), Storia del pensiero conservatore (Giubilei Regnani, Roma 2016), Il conservatore del futuro (Il Giornale, Milano 2016), Perché le élite ci salveranno dal populismo (Il Giornale, Milano 2017), collabora con “Il Giornale”.

Tratto da: www.cesenatoday.it

Share
Questa voce è stata pubblicata in Cultura e Spettacolo e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.