Fratelli d’Italia e la Rocchetta

Fratelli d’Italia e la RocchettaGià in occasione della presentazione del Circolo di Fratelli d’Italia di Gualdo Tadino avemmo modo di affermare, tra le altre cose,l’esigenza, di tutelare il lavoro e le opportunità che il territorio poteva offrire.
Oggi, dopo qualche mese, osserviamo che resta ancora da capire quale sarà la fine della x Merloni, ovvero se la proprietà dell’attuale azienda, la J.P, avrà o meno la forza di riavviare in forma stabile la produzione e se effettivamente il suo piano industriale avrà un futuro ( finanziamenti).

A questo aggiungiamo la “ventilata crisi” della più nota azienda  gualdese nel settore ceramico che è alla ricerca di risorse aggiuntive ( si parla di 8 milioni di euro)

Unica certezza apparirebbe il piano di investimenti di Rocchetta s.p.a. che prevede oltre 35 milioni di spesa, parte dei quali destinati al recupero dell’”Oasi della Rocchetta” devastata da ormai 3 anni da eventi atmosferici ed ancora oggi non fruibile da parte dei gualdesi.

Noi, di Fratelli d’Italia non entriamo nel merito del rinnovo della concessione, ma certamente per un investimento di tale rilevanza anche il più sprovveduto degli imprenditori avrebbe chiesto il rinnovo della stessa per un tempo congruo a far rendere l’investimento fruttuoso.

Condividiamo quanto scritto dal Direttore del Corriere dell’Umbria nel suo editoriale del 12/06/2016 e facciamo sentire la nostra voce.

Alla Comunanza Agraria e alla rappresentante locale dei 5 Stelle chiediamo senza giri di parole quali sono gli interessi a favore della città che essi intendono perseguire.

Infatti:

  • Non può essere la difesa dell’ambiente, perché l’investimento della Rocchetta s.p.a. prevede il risanamento dell’oasi della Rocchetta
  • Non può essere la tutela delle acque, perché esistono allo scopo enti specificatamente proposti al controllo e alla verifica
  • Non può essere una questione meramente politica ( sviluppo del territorio) perché nelle affermazioni del rappresentante locale dei 5 Stelle e della Comunanza Agraria leggiamo solo una forma di ostracismo nei confronti di Rocchetta s.p.a.

Fratelli d’Italia di Gualdo Tadino ribadisce il proprio sostanziale appoggio al piano di investimento di Rocchetta, con l’obiettivo di garantire, oltre che la tutela e la salvaguardia dell’ambiente, anche uno sviluppo possibile per il n ostro territorio.

Ricordiamo inoltre che la mancata realizzazione dell’unico parco eolico, previsto nel piano energetico regionale in località Cima Mutali tra i comuni di Gualdo Tadino e Fossato di Vico (10 megawatt per oltre 10 milioni di euro non ha visto la sua realizzazione per il veto posto dalla Comunanza. Lo sviluppo del territorio e il patrimonio dei gualdesi, se è vero che è dei gualdesi, non può essere mortificato per un piatto di lenticchie.

Il Presidente del Circolo Fratelli d’Italia
Maria Rita Dionisi

Share
Questa voce è stata pubblicata in Politica e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

13 Responses to Fratelli d’Italia e la Rocchetta

  1. Marcello scrive:

    Tanto per rinfrescare le idee… accadeva nel 2007

    https://www.youtube.com/watch?v=Y7K0UYRJRoA

  2. massimiliano barberini scrive:

    M’hanno fatto notare che ultimamente sul Corriere dell’Umbria quasi tutti i giorni escono articoli contro questa “scellerata” Comunanza che toglie lavoro ai gualdesi:ma quanto si preoccupano delle nostre sorti…che bravi! Ma volete mettere quello che vi dà Rocchetta (che sotto sotto sta per: cocchi miei,vi ci è rimasta solo l’acqua, dopodichè potete anche scomparire,che per un certo senso ce lo meriteremmo anche per affermazioni che sento dire in giro da stessi gualdesi,popolo che,in certi casi,si meriterebbe in pieno l’estinzione!)

  3. Bazzucchi Enzo scrive:

    ma si c’hai ragione buttamola sullo scherzo.mò vedrai che palata che pijamo.approposito io sull argomento ho idèe molto chiare ma purtroppo non le posso attuare.friìììììììssssssccchhhh e booom..te lo dico io.

  4. utente monte scrive:

    Smetto di mangiare e vengo da te a bere acqua Rocchetta, (quella che fa
    frrrrriiiiiisssssccccc). Tanto quella è gratis!

    • utente monte scrive:

      Caro mattacchione, con te non si può fare un discorso serio. Quando non sai controbattere sull’argomento, ti improvvisi trapezista e salti di palo in frasca. Grazie di esistere

  5. Giovanni scrive:

    E con questo cari Fratelli d’Italia siamo alla frutta 🙁

    A me sembra che oltre alle falsità (Cima Mutali, ecc) c’è il vuoto assoluto.

    Povera politica!

    • utente monte scrive:

      Falsità, ipocrisia e mistificazioni sono diventate una realtà per i cittadini di Gualdo.
      Problematica Cima Mutali (Parco eolico) insegna!
      All’epoca tutto si areno’ in fase di iter burocratico, c’era il Commissario nominato dalla Regione su proposta e condivisione del Comune che poi cercò di fare marcia indietro perchè il Commissario dettava alcune regole che non stavano bene e si proseguì con un ricorso al Tar da parte del Comune contro la nomina dello stesso commissario, regolarmente perso.
      A seguito di ciò il Comune di Fossato di Vico, compartecipe al progetto, chiese delucidazioni sui problemi insorti.
      Valutati i quali si tirò indietro in attesa di chiarimenti che non sono stati mai dati.
      Che bello “spot” tirare sempre in ballo la Comunanza!
      Per il Presidente del Circolo Fratelli d’Italia vorrei ricordare che la Comunanza Agraria Appennino Gualdese è stata ricostituita dopo le regolari elezioni tenutesi il 15/06/2014, che la problematica Cima Mutali è antecedente (Amministrazione Morroni) e che pertanto nessun veto ha messo o avrebbe potuto mettere sulla realizzazione dell’unico parco eolico previsto nel piano energetico regionale.
      Caro Giovanni, se ci fosse correttezza e si facesse vera politica, correrebbe l’obbligo ad una Presidente che rappresenta un movimento politico provvedere immediatamente alla smentita di quanto da lei arbitrariamente ed erroneamente affermato a mezzo stampa.
      Aspettiamo e vediamo cosa farà.
      La buona fede dovuta a disinformazione si vede anche da questo. Altrimenti…..

      • utente monte scrive:

        ……preferisco mangiare un piatto di lenticchie!

        • Maria Rita Dionisi scrive:

          Non mi tiro indietro per nessun confronto e qualsiasi spiegazione, beninteso parlerò solamente con chi si espone in prima persona e non con chi preferisce nascondersi dietro uno pseudonimo

          • utente monte scrive:

            Con me non si deve confrontare ne darmi spiegazioni, perché l’ho già sconfessata su quello che ha affermato pubblicamente e a mezzo stampa.
            Ha semplicemente raccontato cose non vere e prive di riscontri reali e documentali.
            Pure menzogne ed illazioni recitate ad arte.
            Se ha una coscienza e la moralità di una corretta politica, davanti a cose riportate che non corrispondono a verità e a lei imputabili, deve confrontarsi e dare spiegazioni a tutti quei lettori che hanno letto il suo pezzo e che sono stati oltraggiati e raggirati dal suo meschino resoconto.
            Tanto diverso da Lei, nonostante lo pseudonimo che mi contraddistingue, distinti saluti.

        • Bazzucchi Enzo scrive:

          mangia mangia.intanto oggi mentre ero in banca,il direttore mi ha detto che in tanti anni di servizio non ha mai visto un paese così allo sbando,crediti non restituiti carte di credito ritirate a valanga gente che non riesce a pagare le bollette.infine mi ha detto questa città è da buttare chiudete.intanto tu mangia le lenticchie,finchè ne hai.poi cosa mangi?

I commenti sono chiusi.