Gianni Gubbiotti: è ufficialmente chiuso il mio mandato da Priore

Gianni Gubbiotti: è ufficialmente chiuso il mio mandato da Priore“Venerdì 6 dicembre  si è ufficialmente chiuso con l’assemblea generale di Porta San Benedetto il mio mandato da Priore”, così Gianni Gubbiotti nel  ringraziare tutte le persone che con lui hanno condiviso questa avventura.  “Mi preme sottolineare  – aggiunge – che le mie non sono dimissioni, ma regolare fine mandato”.
Innanzitutto l’ex Priore gialloblu ringrazia  il comitato che lo  ha preceduto quando ha individuato nella sua persona la figura che avrebbe guidato la Porta triennio successivo. 

“Vi garantisco – dice – che già il fatto di essere stato scelto è motivo di vanto e soddisfazione”. Gubbiotti ringrazio i Responsabili di tutti i gruppi, i magnifici Giocolieri con il veterinario e il ferratore, il gruppo Taverna con tutti i suoi collaboratori, in modo particolare le donne della cucina per averlo trattato sempre come un loro figlio, il  Gruppo del Corteo Storico ed i suoi collaboratori, il Gruppo Marketing, il Gruppo Casse, il Meraviglioso Gruppo dei Tamburini, il Luogotenente ed i membri della Tecnica, Il Saggio, i Giudici ,i Priori delle altre Porte che si sono susseguiti, nonché la presidenza dell’Ente Giochi con le varie commissioni ed in particolare quella dei Tavernieri. Così come vengono ringraziati  tutti gli sponsor che hanno aiutato la Porta nella realizzazione della Lotteria e per l’acquisto di un somaro, le Pro Loco di Cartiere, Pieve, Nasciano e l’Associazione Maggiaioli, i tecnici che si sono adoperati per risolvere i problemi legati alla cucina e l’Amministrazione Comunale con il suo personale degli uffici.

“Se si è lavorato bene non sta a me giudicare – aggiunge Gubbiotti – fatto sta che il mio impegno è stato notevole, con la massima determinazione e senza interessi di parte; tra gli avvenimenti che si sono succeduti e sono tanti in questi quattro anni, sicuramente ne vado orgoglioso per aver per la prima volta organizzato la Festa di San Benedetto a Nasciano in occasione proprio della festa del nostro  amato Santo, diventando una delle giornate a cui la Porta non dovrà mai rinunciare. Molti altri eventi si sono succeduti tutto per fare squadra, rafforzare i nostri rapporti e per far sentire ai Giocolieri tutto il nostro affetto e sostegno necessario per affrontare con grinta e determinazione gli appuntamenti a cui erano chiamati ad affrontare. Sicuramente tutti gli eventi ci hanno permesso anche di consolidare il lato finanziario della Porta eliminando tante spese superflue ed ottimizzando le entrate. Voglio ringraziare le persone che mi hanno affiancato in questi anni e sono Il tesoriere Gino Dalo’, il segretario Cristian Matarazzi, i vice Priori che si sono avvicendati Gianpiero Matarazzi, Fausto Chiocci e Fabrizio Pappafava”.

Gianni Gubbiotti rivolge  inoltre “una citazione speciale”  alla sua Priora Franca Ferretti e  alla sua famiglia, che con la loro disponibilità hanno contribuito a costruire tutto ciò. <<Franca è stata grande – dice l’ex Priore –  ha lottato, ha incitato tutti noi prendendosi anche lei le sue responsabilità. Il suo modo di essere portaiola sanguigna la porta sempre ad essere al centro dell’attenzione facendo provocare anche l’invidia di molte persone. Grazie mia grande Priora”
Un altro ringraziamento particolare Gubbiotti lo indirizza  a  tutti i “ portaioli”  per aver fatto sentire amati i Priori in tante occasioni , per averli  accolti a braccia aperte. “ Questo ci riempie d’orgoglio, spero però di avervi trasmesso anche io tutte quelle emozioni che solo un grande gruppo ed una grande Porta riescono a creare”.
Infine l’ultimo ringraziamento, “ lasciatemelo passare”, dice Gubbiotti, “ è tutto per mia madre Rosita, che ha sofferto,  pianto,  gioito per suo figlio che con fierezza ha portato i magnifici colori gialloblu ad assaporare il gusto della vittoria. Con un po’ di presunzione posso dire che sino ad ora sono l’unico Priore di Porta San Benedetto a non essere mai arrivato ultimo” .

“Al mio successore – conclude Gianni Gubbiotti – consegno una Porta forte nel settore Giochi, salda economicamente, ma anche con qualche ripicca di troppo. Concludo augurando al mio successore di poter provare tutte, se non più, emozioni di quelle che ci hanno accompagnato in questi quattro anni. A tutti dico ‘Grazie’ . E ‘vero,  noi non abbiamo paura di nessuno perché siamo i numeri uno. Solo e sempre forza San Benedetto”.

Gianni Gubbiottti

Share
Questa voce è stata pubblicata in Giochi de le Porte e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.