GIOVANI E BELLI

Mauro Monsignori – Quando sabato scorso il mio amico Otello mi ha inviato per email alcune belle foto dei giochi delle porte, scattate da suo figlio Giordano, la prima domanda che gli ho fatto e’ stata: “Ma sono di quest’anno? “. Sicuro – mi ha risposto – quasi in diretta.

Be’, devo dire, cari gualdesi che non vi passa un anno. Per tutti I quaranta-cinquentenni che ho visto dalle foto sembra che i quasi nove anni che sono trascorsi, non siano passati affatto. Specialmente per le signore, complimenti!

Così deve essere vero che l’acqua della Rocchetta, mantiene così giovani e belli, non e’ solo un motivo pubblicitario. Così durante questa settimana ho guardato nei negozi qui intorno ma niente acqua della Rocchetta, tanta San Pellegrino e altre marche. Ma niente Rocchetta. L’acqua imbottigliata qui in USA non ha niente di ‘minerale’ e la stessa acqua del rubinetto, filtrata ed imbottigliata. Nessun effetto ringiovanente. Magari la Rocchetta me ne manda una cassa dopo questa ‘sviolinata’. : – )

La conferma alla mia prima impressione e’ venuta, quando grazie a TrgMedia ho avuto l’opportunità di seguire alcune fasi della grande vittoria di San Donato. Devo dire che dei giochi delle porte in se non me ne importa molto. Non mi convincevano quando abitavo a Gualdo e non mi convincono ora. Ma sono una grande opportunità per rivedere un sacco di vecchi amici, la nuova Gualdo tutta ornata per la festa e tanta gente nel centro cittadino. Cosa che a detta dei miei amici non succede più molto spesso.
Saranno I vestiti. Sarà l’aria di festa. Ma siete tutti giovani e belli.

P.S. La cosa che mi ha meravigliato un po’ è che l’emittente che trasmetteva I giochi fosse di Gubbio. Niente da dire dal punto di vista tecnico. Belle immagini, brava la regia, sempre bravissima Alessandra e I suoi colleghi e grande possibilità di vedere I giochi online. Ma che per trasmettere I gualdesi Giochi de le Porte ci volesse una emittente di Gubbio. Beh, la cosa mi ha sorpreso. Così ho chiesto in giro ed ho scoperto che Gualdo che aveva ben due emittenti di buon prestigio, ora non ne ha più nessuna. Un’altra cosa persa dalla nostra cittadina (dopo tante altre) nell’indifferenza totale. Bravo Gubbio, devo dire con sincerità, che sa tenere ben stretti I suoi valori cittadini.

Share
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.