Granfondo San Pellegrino

Granfondo San Pellegrino: Rocchetti colpisce ancoraGranfondo San Pellegrino: Rocchetti colpisce ancora
Rocchetti trionfa a Gualdo Tadino come nel 2014 e fa sua la quarta prova dell’Umbria Challenge. Il Team Cingolani-Specialized piglia tutto: secondo Veroni, Konvisarova prima tra le donne

Leopoldo Rocchetti è il padrone assoluto di Gualdo Tadino. Dopo l’affermazione nella passata edizione della Granfondo San Pellegrino, l’alfiere del Team Cingolani-Specialized si è ripetuto nel 2015, facendo sua la quarta prova del circuito Umbria Challenge MTB. La sua è stata una gara dominata dal primo all’ultimo chilometro con una leadership mai messa in discussione fino all’arrivo in solitaria: 2h 00′ 28” il suo tempo con una velocità media di 21 km/h. Per il Team Cingolani-Specialized è stata doppietta: secondo al traguardo, alle spalle di Rocchetti, è arrivato infatti il suo compagno di squadra Mirco Veroni. Terzo gradino del podio per Luca Garofalo (Bici Adventure).
Nella categoria Giovani (Esordienti + Allievi) affermazione per Matteo Minnozzi (MTB Club Spoleto), che ha chiuso in 1h 30′ 20” davanti a due atleti, ancora, della Cingolani-Specialized: Simone Massimi e Mattia Speranzini.
Team Cingolani-Specialized protagonista anche tra le donne con l’ennesimo successo stagionale della forte atleta ucraina Krystyna Konvisarova.
Per la Granfondo San Pellegrino è stata una 12ª edizione da incorniciare con oltre 250 bikers presenti al via. Grande successo in termini di partecipazione anche per un’altra iniziativa, parallela alla Granfondo tradizionale e novità assoluta per tutte le prove di questa edizione dell’Umbria Challenge: la pedalata enogastronomica, un percorso gourmet alla scoperta delle tipicità locali, un viaggio nei sapori e nei paesaggi di un territorio suggestivo e ricco di tradizione come quello umbro.

LA VOCE DEI PROTAGONISTI
Leopoldo Rocchetti (Cingolani-Specialized), vincitore della Granfondo San Pellegrino: «Questo di Gualdo Tadino per me è uno dei percorsi più belli ed avvincenti di tutto il centro Italia. È tecnico, duro e divertente, complimenti davvero agli organizzatori per l’ottimo lavoro. Personalmente sto attraversando un buon momento di forma e l’ho dimostrato anche oggi andando a vincere e confermandomi in questa Granfondo dopo il successo dello scorso anno».

Matteo Minnozzi (MTB Club Spoleto), primo classificato nella categoria Giovani (percorso corto): «Qui a Gualdo Tadino il percorso è tosto, c’è tanta salita, e il caldo ha reso tutto più complicato, ma sono andato meglio nella seconda parte di gara. Dopo un periodo difficile per me, in cui sono stato costretto a stare per un po’ lontano dalla bici, stanno arrivando degli ottimi risultati e sono soddisfatto di questa successo in mezzo a tanti atleti fortissimi».

Carlo Roscini, presidente del Comitato Regionale Umbria della Federazione Ciclistica Italiana: «Voglio fare i complimenti al G.S. AVIS Gualdo Tadino, al presidente Mirco Belardi e a tutti i suoi collaboratori per le straordinarie doti organizzative dimostrate ancora una volta. Si è avuta la riconferma che il Campionato Italiano Marathon del 2011 non è stato un punto d’arrivo, ma un punto di partenza per Gualdo Tadino e per l’intero movimento della mountain bike regionale. Quest’anno è stata posta particolare attenzione all’accoglienza, con una nuova logistica che ha funzionato benissimo, e alla sicurezza e alla qualità del percorso, un vero tracciato di montagna, più impegnativo e divertente, con le alture appenniniche, qui davvero spettacolari, a rivestire un ruolo da assolute protagoniste. Inoltre oggi, con questa manifestazione, abbiamo onorato la Giornata Nazionale dello Sport C.O.N.I.».

Mirco Belardi, presidente del G.S. AVIS Gualdo Tadino, società organizzatrice della Granfondo San Pellegrino: «Nella mente di tutti è ancora vivo il ricordo del Campionato Italiano Marathon del 2011 che abbiamo avuto il privilegio di organizzare, per cui in questi ultimi tre anni era importante dare continuità a quel successo. Credo che ci siamo riusciti, pur in mezzo a mille difficoltà, e i bikers hanno risposto alla grande e sono rimasti tutti molto soddisfatti dell’allestimento, della logistica e del tracciato di gara. Non potevamo davvero chiedere di meglio per questa 12ª edizione».

I PRIMI NEL LUNGO E NEL CORTO
Percorso lungo (40,2 km)
1° Leopoldo Rocchetti Cingolani-Specialized 02h 00′ 28”
2° Mirco Veroni Cingolani-Specialized 02h 06′ 22”
3° Luca Garofalo Bici Adventure 02h 06′ 52”
4° Alfredo Martella Cucco In Bike 02h 06′ 58”
5° Alessio Chiarini Dynamis Poppins 02h 09′ 02”

Percorso corto (23,0 Km) – categoria Giovani
1° Matteo Minnozzi MTB Club Spoleto 01h 30′ 20”
2° Simone Massimi Cingolani-Specialized 01h 35′ 46”
3° Mattia Speranzini Cingolani-Specialized 01h 36′ 18”
4° Francesco Bellucci Cucco In Bike 01h 42′ 06”
5° Daniele Sabatini MTB Grotte di Castro 01h 50′ 18”

UMBRIA CHALLENGE: I LEADER DI CATEGORIA
Ecco i 13 leader di categoria del circuito Umbria Challenge che il prossimo 26 luglio a Ponticelli (PG), in occasione della Granfondo Bassa Valdichiana, dovranno difendere la maglia arancio conquistata:

GIOVANI Daniele Sabatini MTB Grotte di Castro
JUNIOR Alessandro De Santis MTB Club Spoleto
DONNE W1 Laura Sopranzi S.C. Centro Bici Team Terni
DONNE W2 Zhanna Griga MTB Club Spoleto
ELITE/UNDER 23 Luca Sabatini MTB Grotte di Castro
ELITE SPORT Leonardo Caracciolo S.C. Centro Bici Team Terni
MASTER 1 Luca Boninsegni Scott-Pasquini Stella Azzurra
MASTER 2 Alfredo Martella Cucco In Bike
MASTER 3 Massimo Mancini Dieffe Bike
MASTER 4 Marco Gorietti U.C. Petrignano
MASTER 5 Mario Moschetti S.C. Parlesca
MASTER 6+ Angelo Fiorelli Cicli Clementi
E-BIKE Simone Rosticci Cicli Taddei

Il primo posto nella classifica di giornata riservata alle società è andato alla MTB Club Spoleto.

I RINGRAZIAMENTI
Il G.S. AVIS Gualdo Tadino intende ringraziare i tanti volontari che si sono adoperati con grande passione ed impegno per la riuscita della manifestazione, i numerosi sponsor che hanno garantito il proprio supporto e naturalmente gli atleti e le società che hanno preso parte alla gara.
Un sentito ringraziamento va anche al Comitato Regionale Umbria della Federazione Ciclistica Italiana, sotto la cui egida la prova è stata organizzata, e a tutti gli enti patrocinatori: la Regione Umbria, la Provincia di Perugia e il Comune di Gualdo Tadino. Alla cerimonia protocollare di premiazione erano presenti anche il sindaco di Gualdo Tadino, Massimiliano Presciutti, e l’assessore allo sport Roberto Morroni.
Un grazie sincero, infine, anche alla Protezione Civile Monte Cucco per il supporto logistico, e alla Croce Rossa Italiana di Gualdo Tadino e alla Misericordia di Fossato di Vico per l’assistenza medica fornita lungo il percorso.

ADESSO TOCCA ALLA GRANFONDO BASSA VALDICHIANA
L’Umbria Challenge MTB 2015 adesso è davvero pronta per lo sprint finale: qualche settimana di pausa, giusto il tempo di ricaricare le batterie, e domenica 26 luglio toccherà alla Granfondo Bassa Valdichiana, quinta e penultima prova del circuito, organizzata a Ponticelli (PG) dalla Pro loco Ponticelli. La gara, inizialmente in programma per domenica 13 settembre, sarà dunque anticipata a domenica 26 luglio.

Nicola Freddii
Ufficio Stampa
Umbria Challenge MTB

Share
Questa voce è stata pubblicata in Sport e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.