“GUALDO IERI, OGGI E DOMANI”

Nell’attuale anno scolastico 2010/2011 il Liceo della Comunicazione, in particolar modo le opzioni Beni Culturali e Ambientale, ha intrapreso un progetto intitolato “Gualdo ieri, oggi e domani”, riguardante la storia civile ed ecclesiastica della nostra città, al fine di rivalutare il patrimonio storico-culturale di Gualdo Tadino. Tale progetto intende mostrare a tutti gli abitanti come era Gualdo dagli anni ’20 ai ’60 per confrontarla con la città attuale, mettendo in relazione fotografie antiche con immagini moderne riguardanti monumenti, chiese, santuari e le pricipali vie cittadine. Con la preziosa collaborazione del Polo Museale città di Gualdo Tadino, dello storico Sergio Ponti e l’abbondante materiale fotografico messo a disposizione dallo studio professionistico di Franco Chiucchi, i ragazzi con molto entusiasmo e motivazione, incentivati anche dai docenti, sono partiti per le vie di Gualdo muniti di fotocamere digitali per immortalare le immagini dell’odierna città con riferimento a quelle del passato. La maggior difficoltà è stata riscontrata nel catturare tutti quegli scorci fotografici, oggi ostacolati o dalla pubblica viabilità o dalla rigogliosa vegetazione, ma anche nel rendersi conto che alcuni famosi monumenti o edifici non ci sono più.

Un punto fondamentale del nostro progetto è la breve storia dei vari insediamenti dei gualdesi nel tempo: dalla preistoria di Colle i Mori passando per il sito della Tadinum romana e longobarda, fino ad arrivare alla Gualdo di Colle Sant’Angelo, per poi concludere con alcuni cenni alla storia rinascimentale. Ulteriori approfondimenti sono stati dedicati agli istituti sacri che erano ospitati all’interno della cinta muraria: conventi e luoghi di preghiera che popolavano il nostro territorio, dei quali ci siamo accorti che in passato erano molto più numerosi rispetto a quelli attuali.
La seconda parte del progetto verte sul cambiamento urbanistico della città dagli anni ’60 ad oggi, che verrà affrontato grazie alla consulenza dell’assessore all’ urbanistica Fabio Viventi che, il 21 dicembre 2010, ha tenuto una lezione nella nostra scuola riguardo tale argomento. Da questi approfondimenti i ragazzi ipotizzeranno un piano per la realizzazione di una futura Gualdo che tenga conto della salvaguardia dei dei beni culturali e del patrimonio ambientale.
Già dalla fine dell’anno potremo vedere gli effetti di questo lunghissimo lavoro. Si ha infatti l’intenzione di dar vita ad un vero e proprio “evento-dibattito” in cui si presenterà il nostro progetto insieme alla relativa mostra fotografica. La finalità è quella di sensibilizzare i cittadini a conservare ciò che si possiede, facendo capire che l’antico può benissimo convivere con il nuovo.

Gli alunni delle classi: IV opzione Beni culturali e V opzione Ambientale del Liceo della Comunicazione paritario “Bambin Gesù” di Gualdo Tadino

Share
Questa voce è stata pubblicata in Cultura e Spettacolo. Contrassegna il permalink.