I Giochi de le Porte 2018 di Gualdo Tadino ed il Festival del Medioevo di Gubbio si svolgeranno nello stesso week end

I Giochi de le Porte 2018 di Gualdo Tadino ed il Festival del Medioevo di Gubbio si svolgeranno nello stesso week endI Giochi de le Porte 2018 di Gualdo Tadino ed il Festival del Medioevo di Gubbio si svolgeranno nello stesso week end di fine settembre creando un’assurda e inspiegabile sovrapposizione di eventi!

A due giorni dalla splendida notizia che ha ufficializzato ben 12 milioni di euro in arrivo per il territorio dell’Aree Interne Nord Est Umbria (comprendenti i comuni di Gualdo Tadino e Gubbio ed altri 8 della fascia appenninica), ottenuti grazie al lavoro di squadra ed in sinergia con un un’intera zona (quella dell’eugubino-gualdese), è arrivata,  oggi, inattesa l’ufficializzazione delle date del Festival del Medioevo di Gubbio in programma dal 26 al 30 Settembre, ossia proprio nei giorni in cui si svolgerà a Gualdo Tadino (dal 28 al 30 settembre 2018) la festa Medioevale più importante in Umbria, e riconosciuta da tutti come tale, ossia i Giochi de le Porte.

Una strana coincidenza di date che il Sindaco di Gualdo Tadino, Massimiliano Presciutti ha così commentato.

“A due giorni di distanza dalla comunicazione pervenuta da parte del Comitato Tecnico della Presidenza del Consiglio dei Ministri, che ha ufficializzato 12 milioni di euro destinati all’Area Interna Nord Est Umbria, che serviranno a finanziare importanti progetti di sviluppo di un’ampia porzione del nostro territorio, ho appreso con rammarico e stupore che il Festival del Medioevo di Gubbio si svolgerà quest’anno dal 26 al 30 settembre in concomitanza con i Giochi de le Porte di Gualdo Tadino, e non ad Ottobre come sempre avvenuto negli anni passati. La strada, dunque, torna subito in salita!

Nei fatti, infatti, fissare l’iniziativa del Festival del Medioevo 2018 negli stessi giorni nel quale si svolge l’unica manifestazione medioevale prevista nel calendario della Giunta Regionale nel mese di settembre, ossia i Giochi de le Porte di Gualdo Tadino, che da 10 anni consecutivi ottiene il patrocinio del MIBACT, che è finanziata dalla Regione Umbria e dalla Camera di Commercio (inserita anche nel loro calendario di eventi), non solo è una caduta di stile ma è un modo per determinare un Vulnus, francamente inaccettabile e incomprensibile.

Nel mese di Settembre in Umbria la manifestazione di carattere Medioevale per eccellenza, che rappresenta al meglio quel periodo, è identificata da 40 anni ne i Giochi de le Porte di Gualdo Tadino in programma sempre nell’ultimo week end di settembre.

Sono certo pertanto che gli organizzatori del Festival del Medioevo ed il Comune di Gubbio, per ovviare all’incredibile sovrapposizione dei due eventi, vogliano collaborare attivamente per valorizzare l’intero territorio dell’area dell’eugubino-gualdese e non penalizzare ingiustamente entrambe le iniziative.

La mia proposta è quella di posticipare la data del Festival del Medioevo di Gubbio ad Ottobre o in alternativa fare del Festival medesimo una grande vetrina territoriale (prendendo esempio dallo spirito collaborativo e sinergico dell’Aree Interne) per valorizzare gli eventi Medievali dell’ intera area.

Si potrebbe costruire un festival medievale territoriale dell’eugubino-gualdese già da quest’anno, magari di durata superiore a cinque giorni, che possa vedere come manifestazione d’eccellenza i Giochi de le Porte in modo tale da far diventare il nostro territorio capitale del Medioevo in Italia.

Si tratterebbe di valorizzare, in questo modo, grazie al Medioevo non una singola città ma un intero territorio, dandogli la rilevanza che merita e ponendo una vasta area di fatto al centro dell’interesse nazionale e internazionale”.

Share
Questa voce è stata pubblicata in Politica e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a I Giochi de le Porte 2018 di Gualdo Tadino ed il Festival del Medioevo di Gubbio si svolgeranno nello stesso week end

  1. Bazzucchi Enzo scrive:

    manatece a parlà valdana.lui si fà capire come nel medio evo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *