Il Consiglio Comunale compie 70 anni

Gualdo Tadino 20 aprile 1946. Sabato santo. In una sala consiliare strapiena di cittadini s’insedia il primo consiglio comunale liberamente eletto a suffragio universale (al voto anche le donne!), dopo la confisca della democrazia nel ventennio fascista. L’ultimo consiglio comunale del periodo prefascista era stato sciolto il 27 dicembre 1925. Il ricordo di quegli straordinari avvenimenti, che si conclusero, a meno di due anni dalla liberazione di Gualdo dall’occupazione nazista, con l’insediamento del Consiglio eletto nelle consultazioni del 31 marzo e la nomina dei primi due Sindaci – Fiorello Sergiacomi (20 aprile) ed Armando Baldassini (30 giugno) – eletti, senza il necessario «placet» dell’AMG (Allied Military Government) e del CLN (Comitato di Liberazione Nazionale), dal nuovo consesso cittadino, in cui sedevano, ed era la prima volta, anche due consiglieri-donne (Maria Farabi e Ada Gubbini).
By Angelo Barberini

Share
Questa voce è stata pubblicata in Accade a Gualdo e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.