Il Governatore del Rotary visita il Club di Gualdo Tadino

Il Governatore del Rotary visita il Club di Gualdo TadinoPer ogni Rotary Club la visita del Governatore rappresenta sicuramente l’evento più atteso dell’intero anno rotariano. Nella giornata di sabato 14 dicembre, il Dott. Luigi Falasca, Governatore del distretto 2090° che comprende Umbria, Marche, Abruzzo e Molise, è arrivato a Gualdo Tadino per partecipare ai lavori del consiglio direttivo e alla conviviale che si è svolta in serata presso “Le terre del verde” di Badia Val di Rasina.

Come da tradizione, in mattinata il Governatore, accompagnato dal Presidente Ermanno Rosi e dai membri del Direttivo, è stato ricevuto dal Sindaco di Gualdo Roberto Morroni con il quale ha avuto occasione di confrontarsi sull’importante ruolo che i Rotary Club vanno sempre più assumendo nella collaborazione con le amministrazioni e le associazioni locali finalizzata alla realizzazione di importanti progetti per la comunità. Il Dott. Falasca ha quindi potuto constatare direttamente alcuni esempi di questa cooperazione che hanno visto protagonista il Rotary Club d Gualdo Tadino, come il percorso della salute realizzato nella pineta del castagneto ed il restauro delle opere del concorso internazionale della ceramica. Dopo la visita al Museo civico della Rocca Flea, particolarmente apprezzata dal Governatore grande appassionato di ceramica, si è riunito il consiglio direttivo dove sono stati illustrati i vari progetti che la locale sezione sta portando avanti sotto la guida del Presidente Rosi.

In serata si è poi svolta la conviviale degli auguri natalizi alla quale ha preso parte il Dott. Falasca, accompagnato dalla Signora Anna Maria, che nel proprio discorso ha voluto sottolineare il valore e l’importanza dell’attività rotariana: “E’ per me un grande piacere constatare che in tutte le realtà del nostro distretto il Rotary è molto apprezzato per il servizio reso alle comunità, per l’impegno sociale e l’apporto alle amministrazioni – ha esordito il Governatore -. La nostra associazione è stata fondata nel 1905 a Chicago dall’Avv. Paul Harris con l’intento di dare riferimenti etici e morali al mondo degli affari e per mettere al servizio dei più deboli valori quali cultura e professionalità. Nel corso degli anni il Rotary è stato poi capace di aggiornarsi e di vivere sempre più a stretto contatto con la realtà mantenendo però saldi i principi che sono alla base della sua fondazione: servizio, amicizia, integrità e tolleranza”. Il Governatore ha voluto anche portare il messaggio del Presidente internazionale Ron Burton, da anni in prima linea nella lotta alla poliomielite: “Vivere il Rotary, cambiare vite”. “E’ un messaggio che richiama all’impegno di ciascuno di noi – ha concluso il Dott. Falasca -, a non aspettare che siano gli altri ad agire per noi, ma a farlo in prima persona per cercare di cambiare il mondo in cui viviamo”.

Nel corso della serata è stato salutato, inoltre, l’ingresso di un nuovo socio del club gualdese. Si tratta dell’Ing. Matteo Passeri, direttore tecnico e socio di Ecosuntek Spa, che ha ringraziato il club per averlo accolto, promettendo il massimo impegno nel portare avanti i progetti e le attività rotariane.

La conviviale si è chiusa con il tradizionale scambio di doni tra il Presidente Rosi ed il Governatore – al quale sono stati donati dei volumi sulla ceramica locale come quello del Maestro Rubboli – e lo scambio degli auguri tra tutti i soci partecipanti.

Share
Questa voce è stata pubblicata in Accade a Gualdo e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.