Il PD ed il consiglio comunale aperto sulla sanità

Il Partito Democratico ed il consiglio comunale aperto sulla sanitàIl PD Gualdese esprime grande soddisfazione per l’esito del Consiglio comunale aperto del 26 gennaio scorso. Soddisfazione che nasce, soprattutto, dalle notizie emerse nel corso di quel dibattito, per gli impegni e sopratutto per quanto la Giunta regionale ha deliberato: 2.5 milioni di euro per ex l’ospedale Calai, che per noi non sono banalità. È la prima volta dopo 11 anni – il primo protocollo con l’allora assessore alla Sanità Maurizio Rosi è del 2005 – che ci sono risorse vere e disponibili sancite da un atto della giunta.
Finalmente tutta la zona del Calai tornerà a rivivere diventando concretamente – non sulla carta – un polo della salute e dei servizi, con in più il centro regionale di prevenzione e riabilitazione cardiologica come eccellenza su base, appunto, regionale.
Questo per quanto riguarda il Calai, ma il Pd non si è dimenticato dell’ospedale di Gualdo-Gubbio. Già nei giorni scorsi avevamo segnalato alcune criticità – emerse anche dall’incontro con i sindacati – dalla chiusura del centralino alla carenza delle risorse umane, dalle criticità di alcuni reparti alla mancanza di materiali, dall’eccessiva razionalizzazione della spesa alla riduzione di alcuni servizi fondamentali.
Registriamo, dopo il consiglio comunale aperto, l’impegno dell’assessore regionale Luca Barberini per l’ospedale di Branca sia sul fronte del personale sia su quello delle tecnologie, per le quali si è parlato di un investimento per un milione di euro. Questa per noi è un’altra risposta concreta, certamente non esaustiva ma un segnale molto importante per cittadini di Gualdo, del territorio e per tutti gli operatori dell’ospedale unico.
Si tratta di fatti e non di parole. Saremo, comunque, sempre attenti e pronti, quando la situazione lo richiede e lo consente, a fare la nostra parte. Continueremo in ogni caso ad incalzare Regione e la Usl Umbria1, affinchè la nostra città rimanga protagonista della politica sanitaria di questo territorio. Un ruolo che dopo tanti anni ha riconquistato, grazie al lavoro portato avanti dal Sindaco e dalla Giunta. Altro che basso profilo. Finalmente Gualdo è tornata al centro della scena a testa alta, in maniera ferma e trasparente. L’esatto contrario di di quanto affermano i già commissariati forzisti locali. Crediamo che tre milioni di euro di investimenti, una pacca sulla spalla la possono meritare.

La Segreteria PD di Gualdo Tadino

Share
Questa voce è stata pubblicata in Politica e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.