Il Premier Renzi ha fatto visita allo stabilimento Rocchetta di Gualdo Tadino

Il Premier Renzi ha fatto visita allo stabilimento Rocchetta di Gualdo TadinoIl Presidente del Consiglio Matteo Renzi nel pomeriggio di giovedì 28 luglio ha fatto visita allo stabilimento Rocchetta di Gualdo Tadino. Non solo l’inaugurazione della Foligno-Civitanova e della SS 318 ‘di Valfabbrica’ per il Premier che ha voluto metter piede in una delle aziende leader a livello nazionale nel settore delle acque. Presenti nell’azienda gualdese oltre al Presidente Renzi, anche il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Giovanni del Rio, la Presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini, l’Assessore alla Sanità della Regione Umbria Luca Barberini ed il Sindaco di Gualdo Tadino Massimiliano Presciutti.

Il Presidente Renzi ha visitato lo Stabilimento di Imbottigliamento trattenendosi a colloquio con l’Amministratore Delegato Dr. Maurizio Bigioni, mostrandosi estremamente interessato alle moderne tecniche utilizzate per l’imbottigliamento dell’acqua minerale, complimentandosi per l’efficienza e la modernità dell’Azienda.

Dopo la visita allo stabilimento il premier Renzi, insieme al Sindaco Presciutti, hanno incontrato i dipendenti dell’azienda Rocchetta rilasciando alcune dichiarazioni:

“E’ un enorme piacere averla ospite qui a Gualdo Tadino – ha sottolineato il Sindaco Presciutti – in questa prestigiosa azienda. Qui davanti, quella che vede, è la grande famiglia di Rocchetta, un’azienda che da quando noi come amministrazione ci siamo insediati abbiamo subito contattato per chiedere due cose: continuare ad investire in Umbria a Gualdo Tadino e risanare un pezzo della nostra storia che è la gola della Rocchetta, colpita da un’alluvione qualche anno fa. Siamo un piccolo comune dell’Umbria che nel corso della nostra storia, mi riferisco al periodo post terremoto del 1997, ha già dimostrato di rimboccarsi le maniche e reagire di fronte alle difficoltà. Sono certo che anche oggi di fronte a tutte le difficoltà economiche che la crisi ci presenta, saremo pronti ad uscirne fuori con coraggio, purchè il Governo ci metta nella condizioni di poter aiutare coloro che ancora oggi dimostrano spirito di iniziativa e voglia di fare”.

“Ci fa molto piacere essere presenti qui a Gualdo Tadino insieme al ministro Del Rio – ha dichiarato il Premier Renzi – e per questo motivo abbiamo accolto la richiesta pervenutaci da Rocchetta di far visita a questo stabilimento approfittando anche della concomitante cerimonia di inaugurazione della Foligno-Civitanova e della SS 318 ‘di Valfabbrica’. Credo che questa sia una terra ricca di valori. Siamo in una delle zone più belle d’Italia e quindi del Mondo. Dovremmo essere consapevoli di vivere qui e dobbiamo per questo motivo rimuovere gli ostacoli che ci sono, per poter lavorare bene e avere delle aziende punto di riferimento per il Paese e nel Mondo. Qui abbiamo una realtà di altissima qualità a livello nazionale e mondiale. Se penso che un ricorso al Tar blocca un investimento da 30 milioni di euro che potrebbe dar lavoro ad altre 25 persone in questo territorio, in un periodo così critico, mi viene da mettere le mano nei capelli. Dobbiamo sbloccare queste situazioni, non è possibile continuare in questo modo. Noi tutti i giorni stiamo provando a fare una battaglia contro la burocrazia per migliorare il sistema, un sistema che blocca l’Italia. Dobbiamo togliere le cose in più che fermano questo paese e accorciare i tempi”.

Ufficio Stampa Comune Gualdo Tadino

Share
Questa voce è stata pubblicata in Politica e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Il Premier Renzi ha fatto visita allo stabilimento Rocchetta di Gualdo Tadino

  1. Francesco Troni scrive:

    Alluvione: Novembre 2013
    Insediamento Giunta Presciutti: Giugno 2014 (non sono sicuro del mese ma dell’anno si)

    Sindaco di Gualdo Tadino, Masimiliano Presciutti: “Qui davanti, quella che vede, è la grande famiglia di Rocchetta, un’azienda che da quando noi come amministrazione ci siamo insediati abbiamo subito contattato per chiedere due cose: continuare ad investire in Umbria a Gualdo Tadino e RISANARE UN PEZZO DELLA NOSTRA STORIA CHE È LA GOLA DELLA ROCCHETTA, colpita da un’alluvione qualche anno fa.”

    Allora qualcuno mi spieghi perché a fine Luglio 2016 l’attuale amministrazione comunale non ha ancora ordinato il ripristino dell’area alluvionata in base alla Legge Regionale 22/2008, articolo 15, comma 2.

    Oh, come non lo ha fatto il Comune di Gualdo Tadino, non lo ha fatto nessun’altro.
    A parte la Comunanza, anche se in maniera, forse, molto maldestra e soggetta ad interpretazioni errate da parte della gente.

  2. Francesco Troni scrive:

    Renzi: “Se penso che un ricorso al Tar blocca un investimento da 30 milioni di euro che potrebbe dar lavoro ad altre 25 persone in questo territorio, in un periodo così critico, mi viene da mettere le mano nei capelli. Dobbiamo sbloccare queste situazioni, non è possibile continuare in questo modo. Noi tutti i giorni stiamo provando a fare una battaglia contro la burocrazia per migliorare il sistema, un sistema che blocca l’Italia. Dobbiamo togliere le cose in più che fermano questo paese e accorciare i tempi.”

    Se devo investire 30 milioni di euro per creare 25 posti di lavoro, cioè 1 milione e 200 mila euro a posto di lavoro, credo che oltre Rocchetta S.p.A. ben pochi in Italia siano in grado di creare occupazione.
    Quindi, “avoglia tu” a togliere la burocrazia per far ripartire l’Italia.
    A meno che almeno il 95% di tale cifra non vada in burocrazia.
    Ma a questo punto, la stangata per lo Stato Italiano mi pare inevitabile con conseguente perdita di posti di lavoro Statali.
    Ma anche molto indotto privato della burocrazia potrebbe risentirne di questa diminuzione di burocrazia.

    Il ricorso al Tar mi sembra molto simile alla sentenza del Cosiglio Di Stato che condannò Idrea, Comune di Gualdo Tadino e Regione dell’Umbria per i pozzi di Corcia.
    Stesse cifre investite con le stesse voci, stando a quanto si legge sulla sentenza, solo che li i posti di lavoro creati erano 40 e non 25.
    Credo non ci sia altro da aggiungere.
    Ah, dimenticavo: Si costruisce lo snodo ferroviario per diminuire il trasporto su gomma (si legge sul piano di investimenti).
    Chissà cosa ne pensa la locale azienda di autotrasporti nata ad hoc per trasportare l’acqua Rocchetta che non viaggerà più su gomma ma su rotaie? Anche se, magari, solo in parte.

  3. utente monte scrive:

    Che giochetti meschini!
    Cosa vogliono dimostrarci con questa sceneggiata. forse che il potere e l’illegalità ormai da noi la fanno da padroni ed hanno il sopravvento su leggi, diritti e giustizia?

  4. massimiliano barberini scrive:

    Renzi: la magistratura non è burocrazia,sono due cose ben diverse,la burocrazia sei tu.

  5. massimiliano barberini scrive:

    Renzi = ………………………………………………………………………………………!

  6. Fiorella Mariotti scrive:

    In riferimento alla visita del Presidente del Consiglio del 28 u.s.alla Società Rocchetta di Gualdo Tadino, la Società stessa ha donato al Premier un manufatto in ceramica a riflessi oro e rubino, che riproduce un disegno del Prof.Alfredo Santarelli prodotto dalla Ceramica Vecchia Gualdo
    Il Presidente Renzi, compreso il valore e l’importanza del piatto, ha dichiarato che questo verrà collocato nella Sala del Consiglio dei Ministri a Palazzo Chigi.
    Ritengo che tale dichiarazione sia da accogliere con soddisfazione e orgoglio da tutti i cittadini della nostra Gualdo .
    Fiorella Mariotti

I commenti sono chiusi.