Il Sindaco Presciutti sulla Sanità

Dopo il Consiglio Comunale aperto, molto partecipato, che si è svolto nella giornata di martedì 26 gennaio a Gualdo Tadino sui Sanità e Servizi Socio Sanitari del territorio, Il Sindaco Massimiliano Presciutti ha voluto esprimere il suo pensiero.
“A chi si ostina a riproporre sempre e in ogni modo atteggiamenti polemici e al limite della calunnia continuiamo a rispondere con i fatti e la trasparenza che ci ha sempre contraddistinto. La giornata di ieri è stata importante non solo per la città di Gualdo Tadino ma per il territorio nel suo complesso. Confermo che sulle questioni di grande rilevanza per la nostra comunità, continueremo con il metodo della partecipazione reale e non fittizia attraverso lo strumento del Consiglio Comunale in forma aperta.
Sui temi della Sanità e dei Servizi Socio Assistenziali, dopo una fase dialettica a volte anche aspra con Regione e Asl, sono arrivate dopo tanto tempo le prime risposte concrete. La Regione dell’Umbria ha deliberato su proposta dell’Assessore alla Sanità Luca Barberini 2,5 milioni di euro a sostegno del Piano di Valorizzazione dell’Ex Ospedale Calai, che si aggiungono a quelle già previste dal Piano delle Alienazione del Patrimonio da parte dell’Asl. Risorse vere e non fittizie che ci permetteranno di dare il via in tempi brevi alla fase di progettazione esecutiva e quindi al primo stralcio dei lavori. Ma c’è di più. Sempre in Consiglio Comunale l’Assessore Barberini ha confermato che sarà presto disponibile 1 milione di euro da spendere in strumenti tecnologici a sostegno dello sviluppo dell’Ospedale di Branca. Due risposte concrete e importantissime, che segnano un’inversione di tendenza netta rispetto al passato, e per cui esprimo grande soddisfazione. Ovviamente il confronto rispetto al proseguo dell’attività su questi temi continua, così come continua su altri argomenti molto rilevanti per la nostra comunità, come ad esempio la questione Tagina, rispetto alla quale respingo in maniera ferma e decisa le ricostruzioni fantasiose e fuori dalla realtà di alcuni saccenti locali.
Anche in questo caso, stante la delicatezza della questione, il mio impegno personale e quello dell’Amministrazione Comunale è stato e continuerà ad essere quotidiano. Vi è nei fatti un impegno corale che coinvolge azienda, sindacati e istituzioni ai vari livelli. L’esatto contrario di ciò che qualcuno vuole dare ad intendere. Stiamo seguendo la vicenda, ognuno nella propria parte, con un’assunzione concreta di responsabilità affinché il Piano presentato per il rilancio di Tagina possa trovare una positiva attuazione nel più breve tempo possibile”.

Ufficio Stampa Comune Gualdo Tadino

Share
Questa voce è stata pubblicata in Politica e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Il Sindaco Presciutti sulla Sanità

  1. cittadino scrive:

    Apparte che io non credo a sta pioggia di soldi. Comunque soldi pubblici!!!! Poi voglio che i miei soldi siano spesi bene cara Regione( nella precedente legislatura non c’era na lira per Gualdo, ora che sete dello stesso colore politico i soldi se trovano??). TU, Regione, se dai i soldi a Gualdo dove governa un semplice “esecutore di ordini” devi sapere COME li spende. E’ un sindaco vuoto di progetti per il futuro, per lo sviluppo di Gualdo. Cosa ce li dai a fare sti soldi ??Per demolire qualche struttura? Per tornare indietro di minimo 30 anni? Per permettere a sto sindaco di dare fumo negli occhi ai gualdesi per qualche voto?
    Accogo l’invito a MEDITARE !
    Stò meditando di trasferire la mia residenza a Gubbio.

    P:S le beffe arcascheno cari ectoplasmi del PD ! Una volta chiamavate l’ex sindaco Morroni inauguration man( sempre a testa alta e senza tutori), ma vedo che il vostro prociuttino stà sempre in posa con quel “bel” sorriso, con una differenza: c’è sempre il tutore Smacchi !

    vergogna !

  2. Fabio Acciari scrive:

    spero per te che tutta questa spavalderia non ti rimanga indigesta caro Massimiliano

    • enrico finetti scrive:

      caro fabio, la storia la conosci, non è mio solito intervenire senza documentarmi. per il fine settimana trarrò le conclusioni e renderò edotta la città ( anche quelli che oggi inneggiano alla grande opportunità colta) sulla vicenda che ho vissuto in prima persona . ieri ho sentito bugie raccontate ad una claque accalcata. troppo facile, quanto altrettanto problematico era poter smentire all’istante quanto riportato. Come sai, grazie a stefania abbiamo acquisito, con notevoli difficoltà devo dire, tutta la documentazione necessaria per poter smentire in tutto e per tutto quanto affermato ieri, ivi compresa la rendicontazione economica dei lavori eseguiti con denari di regione ed asl, ovvero soldi pubblici….che ti preannuncio , non sono noccioline. a presto

  3. Merlo scrive:

    Si, ok , va tutto bene.

    Sommando i soldi che arriveranno con l’investimento Rocchetta, l’investimento per il recupero di Vigna Vecchia, i soldi per il recupero del Calai, diventiamo una città di benestanti.

    Milioni di euro di qua, milioni di euro di la, milioni di di sopra e di sotto, mi sta bene.

    Ma perché non parti dalle piccole cose e ci dici quanto pagherà di affitto, per i 140 mq, il nuovo centro medico?

    Perché non dici che i locali sopra le poste, sono patrimonio comunale?

    Perché non dici che ospitiamo gratis chi cavolo ci pare?

    MEDITATE – MEDITATE sui nostri soldi, quelli veri e quelli virtuali.

I commenti sono chiusi.