Iniziative del Rotary

Iniziative del RotaryNon solo risorse finanziarie ma anche un intervento diretto dei soci all’insegna del rimbocchiamoci le maniche. Coordinati dal presidente Alfiero Albrigi, alcuni volontari del Rotary Club di Gualdo Tadino hanno deciso di assolvere direttamente con le loro forze ed i loro mezzi l’impegno assunto nei confronti dell’Istituto Professionale per il Commercio per restituire dignità ambientale e fruibilità massima al cortile del plesso scolastico. Messi in azione i mezzi necessari per tagliare le erbacce e ripulire il piazzale, i volontari del Rotary hanno ridato una veste decisamente più dignitosa ad uno spazio esterno che i ragazzi utilizzano durante i momenti di pausa nelle lezioni e per questo loro impegno hanno ricevuto il plauso del dirigente scolastico prof.ssa Francesca Cencetti che scrive: “Solo con la sensibilità di tale associazione il territorio ha potuto migliorare lo spazio antistante la scuola, quindi la sua visibilità tramite il rispetto dell’ambiente in cui è immerso”.
Un altro progetto per le scuole portato a termine (cofinanziato dal Rotary e realizzato dalla Pro Tadino) è il corso di ceramica che quest’anno ha interessato le classi quinte di Cartiere e le terze medie sezioni C,D,F della F. Storelli. Nel corso della cerimonia tenutasi presso l’aula magna della F.Storelli con la presenza del presidente Rotary Alfiero Albrigi, l’assessore Roberto Morroni, il dirigente scolastico prof. Gaetano Ferrara, il presidente della Pro Tadino Luciano Meccoli ed i ragazzi e gli anziani partecipanti al corso con i loro docenti, è stata sottolineata l’importanza dell’impegno congiunto di Rotary, Pro Tadino, comune ed Istituto Comprensivo per avvicinare i ragazzi al mondo della ceramica che, nonostante la crisi, costituisce ancora uno degli elementi portanti del Dna del territorio gualdese. Un altro corso ha coinvolto anche alcuni anziani ospiti dell’Easp per un’attività di manipolazione e decorazione molto importante per mantenere vive le capacità manipolative ed intellettive di persone di una certa età ma ancora capaci di coltivare interessi ed impegnarsi per poterli realizzare.
Un ulteriore impegno sul piano didattico, infine, lo sta portando avanti il Rotary umbro, con l’impegno di tutti i club, per un campus di apprendimento e studio di informatica e tablet per ipo e non vedenti. Il corso, che si tiene presso l’Istituto Serafico di Assisi con una intensa partecipazione di 30 iscritti (di cui 2 di Gualdo Tadino), è iniziato il 9 maggio e si concluderà il 17.

Share
Questa voce è stata pubblicata in Accade a Gualdo e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.