La Ceramica d’Arte a Gualdo negli anni ’50

La Ceramica d'Arte a Gualdo negli anni '50Il Museo Opificio Rubboli, molto atteso dalla cittadinanza gualdese e, credo, da tutti i cultori e amanti della maiolica d’arte, perché segna la data in cui – come ha recentemente sottolineato Maurizio Tittarelli Rubboli erede della grande famiglia e presidente dell’Associazione culturale Rubboli – “una esperienza familiare così importante diventa patrimonio della collettività”. “Ciò accade – ha concluso Maurizio – nel momento più appropriato, quello in cui la generazione più anziana ancora ricorda, mentre quella giovane sta quasi per dimenticare”.
Io appartengo alla generazione diciamo … meno giovane e quella esperienza l’ho vissuta attraverso i ricordi della mia famiglia, perché mio padre Nello e mia madre Gensina Morroni hanno lavorato alla fine degli anni ’20 in quella gloriosa fabbrica degli eredi di Paolo Rubboli, dalla moglie Daria Vecchi ai figli Lorenzo e Alberto e loro consorti. Pensate che nel 1927, come ci ricorda Daniele Amoni nel suo monumentale “Gualdo Tadino 1921-1946”, l’allora Fabbrica Ceramiche Artistiche Società Ceramica Umbra F.lli Rubboli, autentica fucina di maestri ceramisti, aveva 41 dipendenti, fra i quali – oltre ai miei genitori – c’erano folti gruppi dei Barberini, in primis mio zio Sildo, un gran bravo pittore ceramista, e dei Morroni, e poi Osvaldo Dolci che successivamente fonderà la sua ICADO, Gino Tega, Orfeo Pagliari, Giovanni Fazi, Aldo e Nello Mazzoleni.
Ebbene voglio dare anch’io un piccolo contributo alla memoria di quei tempi, ripubblicando (costituiva un inserto speciale del mio DVD “GUALDO TADINO e i concorsi d’arte ceramica 1960-1961”) il filmato promozionale che la CIMA (Consorzio italiano maioliche artistiche) e il sindacato degli artigiani commissionarono intorno agli anni 1954-1955, un filmato (uscito meritoriamente dagli archivi dei ceramologi Giancarlo Franchi e Mario Becchetti) che riservava al mondo ceramico gualdese il giusto rilievo in campo regionale e nazionale.

Angelo Barberini

Share
Questa voce è stata pubblicata in Ceramica e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.