Le Tasse del Commissario Grillo

Le Tasse del Commissario Grillo“Abbiamo voluto predisporre un bilancio più politico che semplicemente tecnico”, ha spiegato il commissario Salvatore Grillo nel corso della conferenza stampa per annunciare le tariffe della IUC (Imposta Comunale Unica) che comprende l’Imu, la Tasi (tassa sui servizi indivisibili come illuminazione pubblica, manutenzione strade e così via) e la Tari (rifiuti).
Il motivo di questa scelta è la volontà di venire incontro alle esigenze dei cittadini facendoli pagare di meno in un momento così difficile economicamente per le famiglie.
La tabella delle nuove tariffe la trovate già pubblicata su questo sito. Da un conteggio approssimativo degli uffici per la Tari, per la sola imposta dovuta al comune, chi vive da solo pagherà il 19% in meno rispetto al 2013, una famiglia con 2-3 persone il 18% in meno, una famiglia con 4-5-6 persone il 17% in meno. A questo va aggiunto il risparmio per non dover versare la quota allo Stato.
Pagheranno di meno (dal 28% al 10%) quelle attività commerciali che la Tares tartassava in maniera particolare come certi negozi che producono umido. In compenso pagheranno di più Discoteche e Night Club.
I numeri delle nuove tariffe sono stati illustrati da Michele Farneti (responsabile del servizio tributi) con chiarimenti della responsabile della ragioneria Giulia Brega.
La legge prevede che le abitazioni principali sono esenti dall’Imu ed è stata reintrodotta l’esenzione per le abitazioni date in comodato d’uso ai parenti diretti di primo grado con reddito non superiore a 15 mila euro. Sono equiparate all’abitazione principale anche le abitazioni delle cooperative indivisibili, gli alloggi degli ex istituti autonomi case popolari, gli alloggi assegnati alle forze dell’ordine, gli immobili merce (abitazioni dei costruttori rimaste invendute).
Non sono esentate dall’Imu le abitazioni principali di lusso (che comunque avranno una detrazione di 200 euro)
Per la Tasi (che è una seconda IMU anche se meno cara) il commissario ha previsto una detrazione di 80 euro per gli immobili con un valore da 80 a 321 euro; di 50 euro per gli immobili con un valore da 321 a 500 euro; di 20 euro per gli immobili con un valore da 500 a 700 euro; non sono previste detrazioni per valori superiori.
Le rateazioni
Per la Tares sono previste tre rate: 30 giugno, 30 settembre, 31 dicembre (chi vuole pagare in un’unica soluzione il 16 giugno).
Pe l’Imu e la Tasi sono previste due rate: 16 giugno e 16 dicembre.
Sono stati annunciati anche corsi di formazione per addetti ai lavori.
“Da maggio 2013 ad oggi- ha detto Farneti- ci sono stati sei interventi legislativi diversi”. Come dire che non avevi fatto in tempo a conoscere un dispositivo di legge che ne arrivava uno nuovo e dovevi ricominciare dall’inizio. Fondamentale, quindi, l’aggiornamento, soprattutto per i consulenti ed i tecnici a cui ci rivolgiamo per dipanare una matassa che se è difficile per i funzionari, figuratevi per noi comuni cittadini.

Riccardo Serroni

Share
Questa voce è stata pubblicata in Accade a Gualdo e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

11 risposte a Le Tasse del Commissario Grillo

  1. Gianluca scrive:

    Ciccio e il compleanno di Gualdo… Classico candidato “né di destra, né di sinistra, ma solo Gualdo” che in Comune dovrebbe SERIAMENTE entrarci solo per le pratiche all’anagrafe….

  2. Ciccio scrive:

    L’apporto di Gianluca G. alla vita politica/amministrativa di Gualdo, nonostante i suoi comunicati, le sue manifestazioni “oceaniche” di piazza e di strada, vale come il “due di coppe quando briscola è spadi”. Figuriamoci sulle cadute delle Giunte!!!!!!!!!!!!!
    Ma siamo seri!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  3. libero scrive:

    Mi sono espresso male forse. Ovviamente non intendevo dire che il tuo articolo non fosse serio. Intendevo dire che il commissario, prima di pubblicare una cosa simile (ultra positiva ovviamente), avrebbe dovuto spiegare come prendere i soldini. Scusa per l’eventuale disguido

    NOTA PER “LIBERO”
    Se vuole seguitare a commentare su Allegra Combriccola DA ORA IN AVANTI inserisca una e-mail (la mail resta segreta) che riconduca facilmente all’identità del mittente.
    In caso contrario il sistema considererà i suoi messaggi SPAM.

  4. Riccardo scrive:

    Il commissario Grillo ci ha detto che nei prossimi giorni approverà il bilancio preventivo 2014 e dalla lettura di quei numeri capiremo come avrà distribuito le risorse e dove avrà tagliato. Invano abbiamo chiesto qualche anticipazione. Ci ha solo detto che non verranno toccati i servizi.
    La prossima amministrazione comunale potrà operare delle variazioni al bilancio spostando qualche cifra da un capitolo all’altro ma non potrà modificare le tariffe che per il 2014 saranno quelle approvate dal commissario.

  5. Gianluca scrive:

    COMUNICATO STAMPA LA SINISTRA PER GUALDO
    GIÙ LE TASSE. BENE IL COMMISSARIO: ORA SI APRE LA SFIDA VERA.

    La scelta compiuta dal Commissario Salvatore Grillo dii alleggerire il carico fiscale e tributario sui gualdesi è saggia e responsabile. Questa decisione ha saputo raccogliere il grido di sofferenza proveniente dalla nostra comunità, ripristina maggiore equità nel prelievo e dimostra che l’operazione era assolutamente praticabile, anche attraverso l’esercizio delle facoltà dirette della pubblica amministrazione locale.
    In un colpo solo, con una decisione che comunque non pregiudica la stabilità dei conti di bilancio e non intacca i servizi, ha ricevuto una sonora smentita l’ostinazione con cui l’ex Giunta Morroni aveva dato vita al rastrellamento sulla Tares ed era pronta a confermarlo anche per quest’anno, se nel frattempo non fosse intervenuto il commissariamento del Comune.
    L’operazione del Commissario non va dunque considerata alla stregua di un mero atto dovuto, ma va invece esaltata come un atto di forte responsabilità amministrativa e morale in aiuto della nostra comunità, nel drammatico momento sociale che essa vive.
    Esprimiamo pertanto gratitudine a lui ed ai funzionari del Comune che hanno reso possibile un risultato che la sinistra per Gualdo ha fortemente sollecitato, senza far mai mancare in precedenza le stesse proposte che oggi sono state accolte e recepite da un’operazione di bilancio che allenta la pressione tributaria sui cittadini ed è provvidenziale, tanto più che essa è stata compiuta in regime di amministrazione straordinaria.
    La sfida che la prossima amministrazione comunale si troverà ora ad affrontare sarà quella di mantenere e di consolidare a livelli di sostenibilità la pressione tributaria sui cittadini, di introdurre maggiore equità anche attraverso una lotta serrata all’evasione e di predisporre dei bilanci che coniughino la salvaguardia dei servizi fondamentali dell’Ente con un programma di redistribuzione del reddito, anche attraverso il ripristino di livelli soddisfacenti del welfare municipale, pur nelle estreme difficoltà che derivano dai tagli ai trasferimenti dello Stato e dal patto di stabilità.
    Per raggiungere questi obiettivi si renderà necessario compiere ulteriori scelte dalla forte impronta politica: strategia rifiuti zero per cominciare, riorganizzazione complessiva dei servizi ESA per l’incidenza che essi hanno sulla Tari ed un metodo di programmazione amministrativa e di decisione politica solidamente fondato sulla partecipazione democratica e sulla selezione condivisa delle priorità. Da questo punto di vista il bilancio partecipativo, il bilancio sociale e l’audit pubblico sui temi del bilancio rappresentano, tra gli strumenti noti, quelli più in grado di garantire alle scelte fondamentali dell’Ente l’appoggio della comunità ed una forte caratterizzazione sociale: ciò che è superfluo od inutile si taglia, ciò che serve all’interesse generale e va nella direzione di una maggiore giustizia sociale si conserva, si promuove, si realizza e si rafforza.
    Questa è una delle sfide su cui la sinistra per Gualdo si è sempre impegnata e questo è uno dei contributi specifici che abbiamo l’ambizione di portare nel futuro governo della Città.

    Gianluca Graciolini

    • libero scrive:

      Gianluca, non ho ancora capito come il commissario intende coprire la riduzione delle tasse. Una parte derivano dalla scelta irresponsabile di non riconoscere i debiti fuori bilancio (quindi con soldi rubati ai gualdesi che hanno lavorato).
      A me sembra un modo per “fare il gay con il sedere degli altri”: lui riduce le tasse e la prossima amministrazione deve trovare la copertura. Ripeto: se fosse vero sarei felicissimo e farei un gran complimento di ammirazione a chi è riuscito a fare una cosa che in 4 anni e mezzo la precedente amministrazione non è stata in grado di fare. Però vorrei avere dei numeri.

      NOTA PER “LIBERO”
      Se vuole seguitare a commentare su Allegra Combriccola DA ORA IN AVANTI inserisca una e-mail (la mail resta segreta) che riconduca facilmente all’identità del mittente.
      In caso contrario il sistema considererà i suoi messaggi SPAM.

  6. libero scrive:

    Tutto bello, preciso e perfetto. Da gualdese sarei felicissimo se si realizzasse.
    Un solo appunto: dove si prendono i soldi per attuare queste riduzioni? In un comunicato serio si sarebbe specificata la copertura . Non vorrei che adesso si attuino queste riduzioni e la prossima amministrazione deve fare i salti mortali per coprire i buchi.

    NOTA PER “LIBERO”
    Se vuole seguitare a commentare su Allegra Combriccola DA ORA IN AVANTI inserisca una e-mail (la mail resta segreta) che riconduca facilmente all’identità del mittente.
    In caso contrario il sistema considererà i suoi messaggi SPAM.

  7. Paolo campioni scrive:

    Gianluca. Anche no. Questa e’ la risposta alla tua domanda. Infatti la giunta dell’ex sindaco commissariato Morroni e’ caduta perche’ Ennio Abbati ed Angelo Arnesano se ne sono andati ed il bilancio non e’ stato approvato! Mica vorrai far credere ai gualdesi che tu, unico consigliere di rifondazione comunista, insieme ad un armata di cosacchi hai liberato la citta’ e ripristinato il governo del popolo! Non sei credibile nemmeno sul seguito…. Infatti l’idea di citta’, anche dal punto di vista economico, che hai presentato con la tua candidatura alle primarie non c’azzecca proprio niente con quello che dice Brunello Castellani, che le primarie le ha vinte. Come farai? In ultimo troppo facile parlare di tasse adesso….. Questo si che sembra un assalto al carro del vincitore, noi con Ermanno Rosi questo tema l’abbiamo affrontato prima che Grillo facesse giustizia alla citta’ e prima abbiamo detto come avremmo fatto noi, ripartendo dalla spending proposta da Ennio Abbati e da tutto quello che abbiamo scritto sulla tares. Qualcuno che vive e lotta insieme a te ci ha avvicinato a Cetto Laqualunque. Auguri.

  8. Gianluca scrive:

    Noi abbiamo la coscienza a posto. Qualcuno si ricorda le manifestazioni popolari o le proposte in consiglio comunale? Quanto a queste ultime, per quel che era di competenza del Comune, erano le stesse con cui il Commissario ha potuto procedere all’operazione di oggi.

  9. Gianluca scrive:

    Più che altro c’è salito il 30 aprile, anche se nelle sue liste figureranno esponenti che hanno condiviso fino all’ultimo la mattanza tributaria e fiscale dell’ex Giunta Morroni. O no?

  10. Ciccio scrive:

    Ci fa piacere constatare come l’indirizzo del Commissario vada verso i programmi del Movimento 30 Aprile (chi ha partecipato al Convegno lo ha potuto toccare con mano) perchè “ridurre le tasse per i gualdesi si può!!!!”.
    Adesso però tutti saliranno sul carro della riduzione delle tasse!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

I commenti sono chiusi.