L’ENTE GIOCHI RIBADISCE LA SUA POSIZIONE IN MERITO ALLA TUTELA DEI MARCHI

L’ENTE GIOCHI RIBADISCE LA SUA POSIZIONE IN MERITO ALLA TUTELA DEI MARCHIL’Ente Giochi de le Porte vuole, con questa comunicazione ufficiale, ribadire la sua posizione in merito alla tutela dei marchi, ovvero dei simboli, stemmi, emblemi e gonfaloni delle quattro Porte e del Palio di San Michele Arcangelo o Giochi de le Porte, dei quali l’Ente Giochi ne deve tutelare e proteggere l’esistenza.

Secondo il regolamento per la tutela del marchio Ente Giochi de le Porte e valorizzazione del Palio di San Michele Arcangelo, come recita l’Art. 2:

“Le politiche di tutela riguardano l’utilizzo degli emblemi, dei simboli e dei marchi registrati da parte dell’Ente Giochi per conto delle quattro Porte sia che abbiano finalità commerciali che non commerciali.
Nel caso di utilizzo per fini commerciali l’Ente definisce un contratto di autorizzazione con scadenza rinnovabile ed oneri economici variabili in base all’utilizzo ed alle finalità del contraente.
Nel caso di utilizzo per fini di natura non commerciale può rilasciare, nel caso in cui sussistano i presupposti, un “nulla osta”.
L’ente giochi ribadisce dunque, come da Art. 4 del regolamento, che senza necessaria autorizzazione dello stesso, non si possono riprodurre stemmi relativi alla festa, a meno che non venga fatta richiesta all’Ente con allegata relativa foto di gadgets e oggetti in questione e quindi senza aver informato chi vigila sulla tutela dei marchi. Successivamente l’Ente Giochi rilascerà un nullaosta per la vendita degli oggetti in questione a chi ne farà richiesta.
Il foglio con richiesta di utilizzo e riproduzione degli stemmi deve essere correlata della foto dei gadgets e oggetti in questione e spedita per mail a segreteria@entegiochideleporte.it
L’Ente Giochi è disponibile ad una collaborazione con chiunque voglia a suo modo partecipare alla festa dei giochi riproducendo stemmi e loghi anche a fini commerciali, purchè ne sia a conoscenza e purché questi siano utilizzati nella maniera corretta ovvero che non alterino la storia e la valenza socio-culturale de i Giochi, nel rispetto dell’autenticità.
Se questa collaborazione viene meno, l’Ente Giochi potrà prendere provvedimenti.
Confidando in una collaborazione proficua e volta alla crescita e tutela de I Giochi de le Porte, l’Ente Giochi ringrazia.

Share
Questa voce è stata pubblicata in Giochi de le Porte e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *