Lettera aperta al consigliere comunale Olga Fioriti

In questi giorni così difficili dal punto di vista amministrativo e con lo spettro del Commissariamento che aleggia sulla città, un gruppo di cittadini, simpatizzanti e vicini all’amministrazione Morroni, ha condiviso l’idea di mandare un appello e un invito alla consigliera del PdL Olga Fioriti in modo da consentire alla maggioranza di potersi presentare al completo e poter assolvere ai compiti che le competono.
È un’iniziativa pensata e realizzata in due giorni, che proseguirà e che fino ad oggi, ha visto la partecipazione e la sottoscrizione di circa 700 gualdesi.
Si trasmette di seguito la lettera aperta che ha accompagnato la raccolta delle firme.

Lettera aperta al consigliere comunale del gruppo consiliare PDL Olga Fioriti

I sottoscritti cittadini del comune di Gualdo Tadino, dinanzi alle vicende che stanno caratterizzando l’attuale fase della vita amministrativa della città, profilando il grave rischio di un eventuale Commissariamento che arrecherebbe danni alle sorti della comunità gualdese, sentono il dovere di avanzare un rispettoso ma fermo invito al rappresentante sulle cui spalle ricade la responsabilità decisiva di questo momento.
Ci riferiamo al consigliere comunale Olga Fioriti, espressione fondamentale di una maggioranza consiliare che oggi può contare sull’insieme di 11 componenti, tutti necessari per consentire l’approvazione del bilancio di previsione 2013, condizione questa vitale per scongiurare l’ipotesi di Commissariamento. A fronte dell’impossibilità del consigliere Olga Fioriti, suo malgrado, di prendere parte alle riunioni del consiglio comunale come conseguenza delle proprie condizioni di salute, segnalate al Presidente del Consiglio con adeguato certificato medico, al fine di salvaguardare l’interesse generale della collettività e tenuto conto della sensibilità e delle doti d’impegno che accompagnano l’attività politica e istituzionale della stessa, ci permettiamo di rivolgerle l’invito a compiere un gesto di grande responsabilità, qualora perdurassero le condizioni di impedimento a partecipare ai lavori del consiglio, rassegnando le proprie dimissioni dalla carica di consigliere.
In tal modo consentirebbe alla maggioranza di potersi presentare al completo e di adempiere alle proprie scelte e al proprio dovere nei confronti della città nei tempi inesorabilmente previsti e coerentemente con il mandato elettorale ricevuto.
Siamo consapevoli del carattere impegnativo della scelta che sollecitiamo, ma siamo altresì convinti della sua profonda ed esemplare nobiltà e del vantaggio che essa determinerebbe per la comunità gualdese. Con questi sentimenti e con tali convinzioni confidiamo nelle qualità del consigliere Olga Fioriti e in una sua condotta seria e responsabile mai venuta meno nei momenti decisivi della sua lunga e intensa militanza politica.

Share
Questa voce è stata pubblicata in Politica e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.