Monia Casadei vince la XII edizione del Concorso Letterario “Premio Rocca Flea”

E’ il racconto “Ciò di cui un uomo alla sua età aveva bisogno” di Monia Casadei (Cesena) a vincere la XII edizione del Concorso Letterario “Premio Rocca Flea”, organizzato dalla Pro Tadino e dall’Accademia dei Romiti con il patrocinio del comune di Gualdo Tadino e la sponsorizzazione della Banca di Credito Cooperativa di Spello e Bettona, il Rotary Club di Gualdo Tadino e Nocera Umbra, il Ristorante Hotel GG8di Gualdo tadino, l’Alea Felix di Gualdo Tadino e la Cartolibreria Mapasa di Gualdo Tadino. Al secondo posto “Jacob’s slop-shop” di Piero Malagodi (Modena) ed al terzo “Tra ragione e pazzia” di Claudio Ferrata (Santa Maria degli Angeli). Nella speciale classifica dei giovani under 25 il premio della giuria è andato al racconto “Le mura della città” di Greta Carrara (Lucca).

Le opere vincitrici e quelle finaliste sono state raccolte in un volume edito dall’Accademia dei Romiti con la realizzazione grafica di Pierluigi Gioia. In copertina, curata da Maurilio Pecci, un volto della mostra curata da Vittorio Sgarbi “La stanza segreta” che sarà aperta, in San Francesco, fino al 6 gennaio.

La XII è stata l’edizione più partecipata della storia del Concorso con ben 134 racconti provenienti da tutte le regioni italiane. Il prof. Antonio Pieretti, presidente della giuria, nel corso della premiazione tenutasi presso la sala della città della Rocca Flea, ha spiegato il significato de “Il senso del limite”, il tema del Concorso che ha ispirato delle storie interessanti, alcune anche commoventi, come l’opera vincitrice. I finalisti (presenti alla premiazione nella quasi totalità) hanno anche indicato la propria preferenza su una rosa di argomenti proposti dalla giuria che, ora, esaminerà le opzioni e deciderà il tema dell’edizione 2020.

Singolari anche i premi. Oltre a 500 euro (al primo), il libro ed un diploma di partecipazione, i vincitori hanno avuto un’opera in ceramica dell’artista Mario Boldrini.

Riccardo Serroni

Share
Questa voce è stata pubblicata in Cultura e Spettacolo e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *