Percorso della salute “Al castagneto”

Percorso della salute "Al castagneto”C’ è un’eccellenza nel nostro territorio e nella nostra offerta turistica ancora poco utilizzata o non utilizzata come meriterebbe. Sto parlando del “Percorso della salute – al castagneto”  realizzato dal Rotary Club di Gualdo Tadino (con la collaborazione della Comunità Montana e del comune) ed inaugurato ai primi di agosto del 2011. Si tratta di due circuiti interamente realizzati all’interno della pineta. Quello ad est è lungo 850 m ed è quello compreso tra la strada del castagneto e la strada che conduce a Valsorda, all’altezza della fontanella dell’Avis. Quello ad ovest è dalla parte opposta della strada del castagneto (a valle) ed è lungo 650 m. Complessivamente, quindi, abbiamo una lunghezza 1 Km e mezzo di un sentiero facilmente percorribile perché quasi tutto in pianura con dei tratti in leggera pendenza. E’ pulito e tenuto bene dal Rotary, quindi non ci sono problemi a camminarci sopra. Sono state realizzate anche 10 piazzole di sosta.  In ognuna di esse c’è una struttura ginnica (aste orizzontali, panche, trave, piani obliqui) utile per eseguire degli esercizi ginnici per l’esecuzione dei quali sono state predisposte delle tabelle con semplici spiegazioni. Particolare interessante è anche il fatto che per ogni esercizio c’è rappresentato un simbolo. Il cuore rosso significa che l’esercizio lo possono fare tutti, anche chi ha problemi di cuore; i cerchi olimpici stanno, invece, a significare che quell’esercizio è indicato per gli atleti, non per chi ha problemi. C’è anche qualche panchina utile per chi vuole fermarsi un attimo a respirare il profumo della pineta ascoltando il cinguettio dei numerosi uccelli che la popolano.
Non c’è nemmeno bisogno di portarsi appresso la borraccia dell’acqua perché a pochissimi metri c’è la fontanella dell’Avis (chiamata così perché realizzata dall’associazione dei donatori di sangue).
Perché vi sto parlando di questa bella struttura? Per invogliarvi ad utilizzarla. Io ho preso l’abitudine di farci una camminatina quasi tutti i giorni. Ed è piacevole.
Vedo molti camminatori che fanno su e giù per la strada incatramata che conduce a Valsorda ma che non utilizzano il percorso della salute. Pensate un po’ alla differenza. Lungo la strada ti devi sempre preoccupare delle macchine che passano, alcune anche ad una velocità non consona per la presenza numerosa di pedoni. L’asfalto, inoltre, è molto duro e quindi ci si cammina con difficoltà mentre sul sentiero il piede soffre di meno.
Se avete poi pazienza di fare anche gli esercizi ginnici suggeriti il beneficio è doppio.
Insomma, pensateci. Se avete tempo a sufficienza dedicatene una parte all’esercizio fisico perché fa bene al corpo ed allo spirito.  E l’esercizio fisico più semplice da fare ed adatto a tutti è il camminare. E per camminare su tratti brevi il percorso della salute è l’ideale. Provatelo e poi mi direte.

Abbiamo un’eccellenza e allora utilizziamola

Riccardo Serroni

Share
Questa voce è stata pubblicata in Turismo e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.