Presentato il libro di Sergio Ponti su “Lo Steccato”

Presentato il libro di Sergio Pontu su “Lo Steccato”

Da alcuni anni, in occasione del Venerdì Santo, l’associazione “Sacra Rappresentazione del Venerdì Santo” manda alle stampe un volume di approfondimento sulla storia locale. Quest’anno è stato pubblicato uno studio di Sergio Ponti su “Lo Steccato” (o caccia o Giostra del bove). Probabilmente nessuno sapeva che fino al 1901 a Gualdo Tadino veniva organizzato a Gualdo un gioco piuttosto cruento. Veniva delimitata la piazza grande con uno steccato e dentro vi si lasciavano a combattere cani (che azzannavano) e buoi (che si difendeva a calcioni e scornate”. Un gioco macabro che venne proibito dal 1860 con la proclamazione dell’Unità d’Italia (fu proseguito fino al 1901 ma in forma simbolica).
Di questo gioco ha parlato, presentando il libro, lo storico Andrea Magliarelli.
Alla cena del comitato era presente, oltre al sindaco Presciutti, anche la signora Calai, comproprietaria del palazzo in restauro nella via omonima. I lavori verranno presto terminati e sembra che ci siano interessanti prospettive per il suo utilizzo.

Riccardo Serroni

Share
Questa voce è stata pubblicata in Accade a Gualdo e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.