Progetti messi in cantiere dalla Giunta Presciutti

Progetti messi in cantiere dalla Giunta PresciuttiBilancio di progetti messi in cantiere, conclusi, di quelli da attivare per il futuro. a distanza di un mese dal voto dell’8 giugno che ha portato Massimiliano Presciutti alla guida della città. È quello che ha tracciato il sindaco Presciutti e gli assessori della sua giunta, Gloria Sabbatini – Michela Mischianti – Ermanno Rosi – Roberto Morroni – Mario Tantari, nel corso di una conferenza stampa.
È stato lo stesso sindaco ad aprire la conferenza stampa con due tematiche, sanità e sicurezza, annunciando per mercoledì 9 luglio un incontro con la presidente della Giunta regionale, Catiuscia Marini, per affrontare la questione sanità in senso globale “non solo ospedale Calai” ma anche di medicina del territorio e del nosocomio di Gubbio-Gualdo. Altro incontri in tema sanitario è previsto il 17 giugno con il direttore generale della Asl Giuseppe Legato. “Stiamo inoltre cercando di mettere in campo azioni sinergiche in materia di sicurezza grazie all’impegno del sottosegretario al ministero dell’Interno, Giampiero Bocci, che ci sta aiutando in questo settore – ha detto il sindaco Presciutti.
Lo stesso sindaco ha commentato positivamente il finanziamento di 335mila euro per quanto riguarda gli edifici scolastici, “grazie anche al lavoro del commissario”, mentre per quanto riguarda i proventi delle pensiline fotovoltaiche Presciutti ha dichiarato che si sta valutando un intervento non solo sulle strade – per le quale si sta lavorando per finanziamenti da parte della Regione Umbria – ma anche sugli edifici scolastici che necessitano di manutenzione. Mattatoio comunale, operazione rifiuti, cave, estate gualdese, stabilizzazione assistente sociale, riorganizzazione degli uffici comunali, patrimonio, bilancio, sviluppo economico sono altri argomenti indicati dal sindaco come tematiche di lavoro dei vari assessorati. A fine mese settembre, ha concluso il sindaco, metteremo in campo i primi provvedimenti significativi su questi argomenti “senza fare polemiche sul passato ma concentrati sul futuro”.

Nello specifico degli argomenti sono poi entrati gli assessori ad iniziare dal vice sindaco Gloria Sabbatini.
“In questi giorni abbiamo dapprima iniziato uno screening dei lavori sia in corso, che appaltati, del piano triennale delle opere pubbliche, degli interventi da realizzare – ha esordito l’assessore ai lavori pubblici Sabbatini, parlando del Pir del Centro storico dove è in fase di appalto l’intervento per la pavimentazione di via Monina, della scuola materna centro che si dovrebbe completare con le risorse stanziate dal Governo. La stessa vicesindaco ha poi ribadito come è stato sollecitata la relazione del tecnico incaricato dal commissario Grillo per quanto riguarda il muro di sostegno nell’area Monina. “Stiamo impostando il lavoro con gli uffici secondo le nostre linee programmatiche – ha aggiunto Gloria Sabbatini prima di affrontare anche la questione del parco macchine dei mezzi comunali, problematica emersa anche durante un incontro con la squadra esterna. “Abbiamo comunque dato il via a piccole opere di manutenzione, dal taglio del verde, alla sistemazione di diverse strade comunali, al rifacimento della segnaletica – ha detto la vicesindaco elencando anche una serie di frazioni dove ci sono stati incontri in questi giorni, aggiungendo che sul Pir di Caprara si sta valutando il suo impatto sul patto di stabilità e quindi la sua priorità.
La stessa Gloria Sabbatini ha poi illustrato un incontro avuto in Regione per quanto riguarda interventi sulle infrastrutture, stradali e non, con somme finanziate al 65% per interventi di manutenzione straordinaria. “Predisporremo un progetto organico e oggettivo di interventi per alcune parti della città – ha concluso l’assessore ai lavori pubblici.
Esa, bonifiche, cave e soprattutto riapertura del mattatoio comunale sono gli argomenti indicati come primi interventi da parte dell’assessore all’Ambiente Michela Mischianti.
Sul fronte mattatoio – ha spiegato l’assessore Mischianti – c’è stata una conferenza di servizi che ha visto riuniti intorno al tavolo i soggetti interessati per la programmazione dei lavori per la sua apertura e si sta lavorando in questo senso.
Per quanto riguarda Esa si sta valutando come intervenire per un potenziamento della differenziazione, ragionando al tempo stesso sul futuro anche nell’ottica del gestore unico a livello di ambito territoriale. Per quanto concerne le cave, l’assessore Mischianti, ha sottolineato come si sta lavorando per “il recupero” della fidejussione.
Sul fronte urbanistica l’assessore Ermanno Rosi ha indicato come l’attenzione sia rivolta al recupero dell’area del consorzio “dove la parte amministrativa è giunta al termine, siamo pronti a rilasciare il permesso a costruire mancano solo alcuni atti che fanno capo al privato”.
Continua il lavoro, ha spiegato l’assessore Rosi, alle varianti al Piano regolatore generale ormai avviate da tempo. Nella parte ci competenza di Ermanno Rosi anche lo sviluppo economico dove si è parlato di I Care. L’assessore ha spiegato come sono state presentate negli anni passati 69 richieste, di cui 25 rinunciate o non completate, ma dal 2011 – anno in cui è stato tolto dalla Giunta Morroni il contributo in conto interesse – le richieste sono calate da 8 del 2012, a 5 del 2013 a 1 del 2014. “Di fatto l’I Care ha finito il suo percorso perché non c’è più interesse. Stiamo valutando percorsi diversi, ma per utilizzare le risorse disponibili si deve sospendere il bando – ha spiegato Rosi, parlando anche di incontri con associazioni categoria, istituti di credito, Regione, per mettere in campo un nuovo strumento. Nel suo intervento l’assessore Rosi ha anche parlato del Suape e dello snellimento burocratico che deriva dall’utilizzo dello sportello telematico. Si è parlato anche di termovalorizzazione con la volontà da parte della Giunta di formulare un atto di indirizzo “per evitare il ripetersi di casi come nella vicina Fossato di Vico”, che introduca norme a vari livelli sulle questioni di queste tipologie di impianti.
Di estate gualdese, ma non solo ha parlato l’assessore alla Cultura Roberto Morroni che ha indicato come nel suo assessorato c’è la volontà di coinvolgere i cittadini sui progetti “partendo dai neo eletti consiglieri anche per far conoscere loro la macchina amministrava e per far lavorare anche loro che rappresentano una grande risorsa”. Lo stesso assessore Morroni ha annunciato imminente l’uscita del calendario dell’Estate gualdese, che ha vissuto già eventi con la Festa europea della musica il 21 giugno. “Abbiamo lavorato per trovare risorse per un programma decente attivato in un lasso di tempo molto ristretto – ha aggiunto Morroni annunciando lo spostamento ai primi di settembre del tradizionale appuntamento con la festa del Ceramista “per organizzarla con i giusti tempi e i giusti crismi”. Un passaggio è stato dedicato al Museo Rubboli, anche se l’assessore Morroni non ha indicato la data della sua inaugurazione, così come il cofinanziamento di un progetto per l’Archivio storico che consentirà di attivare un contributo da parte della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia.
Novità l’assessore ai servizi sociali le ha annunciate anche circa il concorso per l’assunzione a tempo indeterminato di un’assistente sociale, con le pratiche burocratiche ormai avviate, così come l’uscita a breve del nuovo regolamento per l’assegnazione degli alloggi popolari e il relativo bando.
L’assessore al bilancio e personale Mario Tantari, confermando il via imminente all’avviso per l’assistente sociale, di una riorganizzazione degli uffici comunali “per dare ai cittadini servizi efficaci ed efficienti”, aggiungendo di accettare – in tale senso – suggerimenti da parte dei cittadini stessi. Altro ambito di lavoro dello stesso Tantari sarà il cimitero con la necessità di rivedere il regolamento di polizia mortuaria.

Ufficio Comunicazione e Affari istituzionali

Share
Questa voce è stata pubblicata in Politica e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.