“Progetto Oasi Rocchetta”: la soddisfazione del PD gualdese

Il Partito Democratico di Gualdo Tadino esprime profonda soddisfazione per l’approvazione del progetto “Oasi Rocchetta” da parte del Consiglio Comunale.
Il piano di investimenti nel territorio gualdese, i nuovi posti di lavoro, la riqualificazione totale dell’area attualmente impraticabile dopo le calamità naturali del 2013, la promozione della città e il rapporto istituzionale intrapreso dall’Amministrazione Comunale con l’azienda Rocchetta sono fondamentali benefici per Gualdo, che in questo momento di profonda crisi, vedrà arrivare nel territorio svariati milioni di euro da parte della multinazionale.
Questo importante risultato è stato ottenuto grazie alla sinergia fra il sindaco e la giunta di Gualdo Tadino, la regione, la provincia, l’arpa e tutti i soggetti giuridici e gli enti titolati ad intervenire durante le conferenze dei servizi, i tavoli tecnici e gli incontri organizzati per riuscire a coniugare la tutela dell’ambiente e dell’acqua con le esigenze dell’azienda e della città.
L’approvazione di questo progetto si inserisce pienamente nel percorso di concretezza e fattività che l’Amministrazione Comunale gualdese ha intrapreso fin dal suo insediamento, dimostrando che con coraggio, intraprendenza e lungimiranza si possono affrontare e risolvere questioni complesse e per anni irrisolte, per il bene dei cittadini.

Segreteria Partito Democratico

Share
Questa voce è stata pubblicata in Politica e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

35 risposte a “Progetto Oasi Rocchetta”: la soddisfazione del PD gualdese

  1. MERLO scrive:

    Scusatemi. forse ci sono arrivato in ritardo, vorrei proporvi un altro argomento di discussione:
    Bene, il Sindaco che ride e che fa il falegname, perchè vuole fare i tavoli su tutto, ci ha ufficialmente comunicato che circa 2.000 utenze non hanno il contatore.
    Questo perchè la distribuzione di un bene prezioso come l’acqua è monitorato da contatori che dicono: ” … ho messo 100 litri di acqua nell’acquedotto della città ed ho incassato solo per 25 litri, quindi 75 litri li ho persi tra una dispersione e l’altra al lordo di 2.000 utenze non connesse”. (e di questa comunicazione ufficiale lo ringraziamo).

    Però, noi che l’ acqua la paghiamo, con l’acqua paghiamo anche la depurazione.

    A Gualdo Tadino esiste un nostro depuratore cittadino (su cui paghiamo ancora le rate dei mutui) che è chiuso, e non utilizzato da anni.
    Questo perchè ci dicono che la nostra “merda” viene convogliata presso il depuratore di Osteria del Gatto, ora posso immaginare che se uno “cacasse” sulla Rocca Flea e ci fosse un tubo adatto il “bisogno” per la spinta avuta dalla forza di gravità, piano piano con molti scarichi dello sciacquone, può anche arrivare a Osteria del Gatto.
    Ma se uno “caca” al Biancospino o al Cerqueto o peggio ancora oltre San Rocco andando verso Rigali, come fa a spedirla fino all’Osteria del Gatto?
    C’è qualcuno che può confermarci se c’è un tubo che va da Gualdo a Osteria del Gatto?
    C’è qualcuno che può dirci se è stata installata una pompa per spingere la merda fino a li?
    C’è qualcuno che può segnalarci se hanno istallato anche un contatore per controllare quanta merda conferiamo a Osteria del Gatto?
    Sicuramente di una cosa così non ha colpa il sindaco che ride, però confidiamo che attivi un’altro “tavolo tecnico” con Umbra Acque (prima che fanno la fine della GE.SE.NU.) per sciogliere questo dubbi e tutelare i suoi cittadini :
    “.. per sapere se con la depurazione delle acque nere che noi paghiamo in bolletta in base ai consumi dell’acqua potabile che ci viene fatturata, dal momento che non sappiamo dove va a finire, chilo più chilo meno ( e qui divento cattivo e volgare) la nostra MERDA NON CE LA RIMETTONO NEL CULO.”

    Fatemi sapere e se avete un Gatto state attenti se puzza.

    MEDITATE

  2. Mario Rossi scrive:

    Sig. Enzo, tanto per essere chiari, i miei commenti non sono sponsorizzati politicamente da nessuno quindi la prego di non attaccarmi francobollandomi come leghista o berlusconiano, sono semplicemente un cittadino che esprime le proprie opinioni, non ho mai avuto alcuna tessera di partito e non ho mai fatto campagne elettorali in vita mia per nessuno e mai lo farò, sono contro la politica anzi la partitica o meglio i gruppi o centri di potere.
    Sono contro chi parla di imprenditorialità senza avere mai creato, diretto e assunto personale con una propria azienda, contro chi parla di lavoro e non ha mai vissuto l’esperienza di prestare la propria opera da dipendente presso una fabbrica, contro chi parla di evasione fiscale e di tasse non pagate scagliandosi contro chi produce veramente reddito con il lavoro, il sudore e l’impegno quotidiano in Italia, sono contro una sinistra che ha creato insieme ai sindacati tramite le cooperative e le agenzie di lavoro interinale un popolo di operai sottopagati, praticamente degli schiavi.
    Sono contro chi non rispetta la volontà del popolo, chi interpone i propri interessi o quelli di gruppo a quelli della comunità ininfluente di fronte alle loro scelte e pagarne le conseguenze, sono contro chi vuole massacrare ciò che madre natura ci ha donato e quindi abbiamo il sacrosanto dovere di preservare e donare alle nuove generazioni, combatto il prepotente che con il denaro pensa di condizionare chiunque, sono contro chi vuole ammassare somme di denaro indebitamente corrompendo, sono contro il potere fine a se stesso.
    Io non ho nulla da ridire sulle sue posizioni, non sono come le mie ma le rispetto quindi provi a fare altrettanto dal momento che le piace molto utilizzare la parola democrazia.
    Ribadisco che l’Amministrazione attuale è miope, priva di idee e oramai è ben chiaro priva di capacità amministrative, e visto che ci tiene le dico che la precedente era uguale identica, come lo era quella ancor prima e prima ancora, le Amministrazioni che veramente hanno dato una svolta a questa città a mio parere sono state quelle degli anni ’70 con il Sindaco Carlo Gubbini ed il suo vice Giuseppe Barberini, pur essendo di partiti diversi hanno posto le condizioni per mettere in piedi aziende su aziende, è vero erano tempi diversi ma le capacità comunque erano notevoli ed anche oggi sarebbero stati in grado di pensare, progettare qualcosa di più geniale anzichè pensare di svendere risorse come immobili pagati dai gualdesi l’acqua e gli inerti delle cave per cosa poi?
    Per qualche spicciolo e nemmeno tanto perchè un funzionario ha sbagliato a prendere fideiussioni fasulle.
    Sono di nuovo fuori tema scusate.
    Bella la 500 del video, Lei un pochino meno, vedendola però non è quel “cattivo” come vuole sembrare quando scrive, dietro quel barbone c’è un romanticone nostalgico, quando parla delle frazioni ed in particolare la sua che se ho ben capito non è ancora ricostruita come la Chiesa ecc.
    ecco questo è un buon motivo per inc******si.
    La saluto cordialmente.

    • bazzucchi enzo scrive:

      buona sera Mario credo che dovresti rileggere il mio commento.penso che hai sbagliato approccio con quello che scrivo.non ti ho francobollato con nessuno la frase che non sono di destra e leghista era rivolta a me per farti capire che non sono di quella direzione politica.era per farti capire che tendo più a sinistra che a destra ma siccome la politica ultimamente mi ha schifato un pò è meglio tenerla fuori dai miei pensieri.il problema di gualdo è proprio questo.ci sono problematiche dove è meglio che la politica se ne stia fuori.i suoi commenti mi piacciono peccato quel nick name mi piacerebbe parlare con lei non è male per niente.per quanto riguarda il mio video,l’idea era buona peccato che anche lì ho sbagliato mettendoci la politica di mezzo.per quanto riguarda il mio aspetto che ci vuoi fare mamma mi ha fatto così.hai ragione sul fatto che non sono cattivo,ma non lo diciamo in giro sennò sono nei guai oramai mi conoscono così cadrebbe un mito.buona serata

      • bazzucchi enzo scrive:

        mario ho fatto un pò di confusione dandole del lei poi del tu.mi scuso resto del opinione che è un peccato messaggiare con un nick name che sicuramente conosco ma non sò chi sia.ma va bene lo stesso.buona sera.

  3. cittadino scrive:

    Ma in questo articolo stiamo trattando-discutendo-argomentando di “oasi Rocchetta”????? Credo proprio di si !!
    Allora che ca..o c’entrano ( pur se legittime ma in altra sede) le perdite dell’acquedotto di umbra acque?????
    A me sembra un voler spostare l’argomento.
    Sembra che lo stesso sia successo nell’ultimo consiglio comunale in cui il consigliere comunale Gramaccia( di opposizione), cercando di spostare l’argomento su umbra acque, HA VOTATO A FAVOREEEEEEEEEEE sul rinnovo anticipato della concessione alla rocchetta.
    Ricordo che il consigliere Gramaccia è stato assessore all’ambiente durante la precedente legislatura.Oddio mio quanto è “macchinosa la politica”??
    P:S Che c’entravano come scritto in un precedente commento che non cito per decenza, Berlusconi e la Lega???? No, giusto per mettergli l’anima in pace, neanche io voterò MAI la sua Gramaccia e la sua Monacelli !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Tornando alla Rocchetta credo che non sia corretto nei confronti dei cittadini anticipare la concessione.Il mondo và così veloce che fra 7 anni chissà cosa sarà !Ma soprattutto perchè ??? Di cosa si ha paura da quì a 7 anni??
    Quale relazione sullo stato delle falde acquifere è la più attendibile ??? Perchè precipitarsi a votare SI ??
    Beninteso io non ho nulla contro Rocchetta, ANZI, ma credo il cittadino comune abbia il diritto di avere chiare le idee sulla questione, dato che stiamo parlando di più di un quarto di secolo di impegno del nostro territorio concesso a questa azienda.
    Forse per chi ha una certa età come me ben ricorderà quei accordi con Rocchetta fatti neanche a dirlo dall’allora sempre sinistra all ‘insediamento sul nostro territorio ( quattro posti di lavoro per i soliti raccomandati a fronte di un guadagno miliardario).Speriamo che la storia non si ripeta, ma aimè a me sembra che sia già troppo tardi !
    Qui concordo : c’è qualcosa che non mi quadra !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    • bazzucchi enzo scrive:

      purtroppo caro cittadino tu hai un problema grosso grosso.ancora che brucia il fatto che hai perso,HAI PERSO:mettitelo bene nella capoccia hai perso.Siamo in democrazia e quindi ora tocca agli altri.dai tuoi commenti pieni di astio nei confronti di chi non la pensa come te si sente che a te della rocchetta non te ne frega niente a te frega esclusivamente di priciutti come dici tu,te lo sognerai anche la notte.qui si parla di concessioni ma anche di acqua.io ho detto che concordo ogni opinione non contesto nulla ho solo voluto ricordare che ci sono delle perdite che bisogna sistemare delle quali non parla nessuno.non fare il furbo con me sai benissimo chi ho appoggiato alle ultime elezioni.ha fatto bene la Gramaccia a votare a favore è una sua scelta e va rispettata perchè se tutti la pensamo come te stemo freschi come l’acqua per l’appunto.

      • bazzucchi enzo scrive:

        tra l’altro cosa vuole dire quella scritta che la Gramaccia ha votato a favore come se avesse assaltato una banca,cosa cè di tanto orribile nel fatto che pur essendo stata assessore all ambiente ha votato a favore dove stà lo scandalo?per l’appunto essendo stata assessore le cose le sà.lei lo sà quello che fà per la città e meno male che cè.lo sai dove stà lo scandalo?quando al posto degli occhi uno cià le fette di prociutto come dici tu quando uno vede, se lo vede la fregatura dappertutto.alla rocchetta sono stati dati 25 litri invece di 40.la rocchetta oltre l’obbligo di risistemare il danno prodotto con le tubature messe male e la sistemazione di tutta l’oasi senza sbarre senza nulla che non permette il passaggio.se non ti stà bene trova i soldi tu e sistemetela a tuo piacimento.non hai capito che se non cè la rocchetta tutta l’area va persa.eppoi tutte stè seghe mentali per pozzi.alla rocchetta vengono installati dei contatori dove si può vedere il reale consumo dell acqua. ma il problema non è la rocchetta il problema stà che siete diventati tutti esperti in ecologia siete diventati esperti in tematiche che neanche el pòro Einstein sàpeva.tutti convinti della beffa del danno e de la fregatura.io invece dico.la rocchetta ha bisogno di gualdo ,gualdo ha bisogno della rocchetta cominciamo a fare una cosa che non abbiamo mai fatto.PARLIAMOCI nonna diceva :il buon parlar di faccia assai vale e poco costa.ma tu questo caro cittadino non lo sai ,tu sei abituato a SPARLARE e questo non vale niente.e quì concludo.

        • Marcello scrive:

          Enzo mi permetto di essere daccordo con te, come giustamente dici tu “parlamose, Gualdo ha bisogno della rocchetta, la Rocchetta ha bisogno di Gualdo”

          Però… però! se oggi non si parla piu di sbarra che chiude l’area, sai perchè? Se oggi si parla di contatori, che ad oggi non esistono, ( e ripeto non esistono ) sai perché? Non di certo per la politica di ieri, di oggi o di domani, ma semplicemente perché c’è stato chi ha fatto il famoso bastian contrario, chi ha fatto le pulci, come ha detto il Sindaco, chi si è informato, ha scritto, si è impuntato e fatto ricorsi.
          sai qual è la cosa che mi scandalizza invece? Che qua siamo sotto il ricatto caro Enzo ed a me i ricattori non sono mai piciuti fosse solo per un solo litro dacqua! Perche se hai capito bene come funziona il giochetto siamo al ” o me date la concessione o io non aggiusto un cazzo” anche se il danno l’ho fatto io e la legge che mi ha consentito di prendere la concessione me lo impone. non solo: metto una sbarra, non passa piu nessuno e ce metto pure un bel cartello con scritto proprietà privata ( ripeto, privata ) butto giù il ristorante che se anche c’era prima de me ( scusa sa, scrivo in Gualdese ) adesso me impiccia perchè c’ho fatto un pozzo proprio dietro…. e te dirò de più, visto che sti massi che cascano mi fanno comodo per tenere lontana la gente grazie all’ordinanza del Sindaco, sulla convenzione ce scrivo pure che non ( ripeto non ) prevedo di metterla a posto sul progetto Oasi. Non solo me serve de aprì un nuovo marchio e adesso dimostro che l’acqua non è piu la stessa de prima, anche se prima che me serviva di ampliare la concessione ho dimostrato che era la stessa! ahh, non me rompete i cojono co sta storia de gli usi civici che nè ieri nè mai ve darò niente perché… perchè ho deciso così! Katiù dal Sindaco dijelo tu.

          Se dattè te sta bene….. dammè no!
          Poi parliamo quanto vuoi anche di Umbria acque, ma questo non cambia le cose.

          • bazzucchi enzo scrive:

            ripeto ribadisco e quì concludo.ste cose manco ntel cervello de Einstein.rispetto tutto ciò che hai detto Marcello ma non credo nulla di ciò che hai detto e ti dico il perchè ma tu pensi che alla rocchetta je conviene fare tutto ciò?ma tu pensi veramente che Bigioni è così fesso da agire così?ma manco uno stupido de prima categoria farebbe na cosa del genere.è come quello che se taja i cojoni per far un dispetto ta la moje.quello che dici tu sono leggende metropolitane pardon de paese vedi caro marcello a nessuno conviene mettersi contro l’altro te rendi conto?alla rocchetta conviene sistemare tutto per non mettersi contro la città.secondo me invece dovete tutti distinguere l’odio politico dal bene per gualdo,finche tra le file dei vostri messaggi cè un riferimento alla politica locale che ve stà sulle palle non si va da nessuna parte.

        • Marcello scrive:

          Enzo… scusami ma ce rinuncio, parlare con te di queste cose è come e parlare di fica con Cecchi Paone! Per fortuna io le elementari l’ho fatte tante anni fa e non c’ho più bisogno de ascoltà le maestre!
          Nulla di personale, anzi, ti ritengo sempre una persona pura e sincera è per questo che ti ho risposo fin ora, ma se tanto sei convinto che sia tutta e solo politica (conoscendo la mia storia) allora basta cosi.
          Un abbraccio

      • cittadino scrive:

        fino a che governerà la sinistra per me sarà sempre un GROSSO problema,quì hai ragione tu! Ma facendo un breve ma preciso escursus sulla qualità della città di Gualdo confrontandola anche ad altre città vicine non mi sembra che la nostra sinistra abbia creato un GROSSO problema solo a me! Per quanto riguarda il modo astioso di commentare ” chi non la pensa come me” ti rileggo due righe del tuo commento precedente: noto con un certo stupore……che ve la prendete con Rocchetta ladrona….. col sindaco………ecc…io non me impiccio…
        Ma allora se non è una critica sull’esprimersi di qualcunaltro che lo scrivi a fà ???

        • bazzucchi enzo scrive:

          perchè i miei interventi non sono dettati dall astio politico.tu mi accosti sempre alla Monacelli,sbagliato caso mai la penso come la Gramaccia grande donna con tutti i pregi e difetti ma grande donna. tu disprezzi le persone del tipo prociutti io nò io lo chiamo massimiliano presciutti.nella vita si può discutere non la si può pensare come l’altro ma disprezzare l’operato altrui questo mai.ok tu sei di destra io nò ma ti rispetto lo stesso. finchè le tue critiche saranno dettate dalla politica con me non andrai daccordo(il che non ti può fragare nulla perchè io sono un semplice cittadino che non conta nulla)lascia perdere per un attimo la sinistra visto che dovremmo avere la stessa età,lo sai perchè gualdo è ridotta così? perchè non cè unione tra di noi,perchè tutti la pensano diveramente e tutti pensano di aver trovato l’uovo di colombo.la soluzione è quella di parlare e venirsi incontro poi fai tu.l’ultima domandase a gualdo governasse la destra e avesse trovato un accordo con la rocchetta perchè per forza di cose sarebbe finita così tu cosa avresti fatto?saluti.

          • cittadino scrive:

            Così mi piace parlare e discutere ! Complimenti Bazzucchi Enzo !
            Detto questo io cosa avrei fatto?
            Bhè innanzi tutto avrei obbligato la Regione a ripristinare in completa e definitiva sicurezza il costone roccioso famoso, poi in questi 7 anni che rimangono cercherei qualche istituto bipartizan che certifichi la vera quantità di acqua nelle falde,poi la cosa più importante , OBBLIGHEREI la società Rocchetta, immediatamente a ripristinare le fonti della rocchetta invase e distrutte da tutti quei detriti.
            Spero tu sia daccordo con me che le fonti non devono far parte dell’ impegno economico sbamberato da Rocchetta ma sia un OBBLIGO risistemarle e che non devono essere mezzo di una becera trattativa.
            Cordialmente ti saluto.

    • enrico finetti scrive:

      per una volta condivido , precisando però quanto segue. non si vota contro solo quando si è all’opposizione. mi risulta che quando avevate in mano le redini voi, avete preso posizioni pro-rocchetta in merito alla cementificazione del famigerato scempio quale è il pozzo corcia-idrea. dico è in quanto grazie alla vostra presa di posizione quel pozzo sta ancora lì in attesa di altre sentenze….. di certo c’è il fatto che avete perso le elezioni, così come chi vi aveva preceduto. su questa vicenda ricordo però chi è stato il maggior perdente, a parte l’azienda sconfitta con un più che tennistico 7 a 0, ma soprattutto la nostra città che si vede continuamente oltraggiata da vicende similari da oltre 12 anni, sostenendo dei costi per le tante cause perse. che importa, tanto le spese le paghiamo noi gualdesi, comodo no ?
      ricordo, ma solo per dovere di cronaca, che idrea fu cacciata dagli amministratori del bacino dei comuni di san martino di castrozza. lì per gli abitanti e le associazioni ambientaliste, l’ambiente ha un valore assoluto, anche perché la loro economia si basa su una parola magica : turismo .
      sentendo i ragionamenti bislacchi dell’ultima miss italia e quelli di alcuni gualdesi, mi sorge un dubbio, ma non è che la nostra acqua in fondo non sia poi tanto “della salute” ?………………

  4. renzo scrive:

    Marcello la storiella dello snodo è vecchia come il cucco da quando veramente lo scalo ferroviario lavorava a pieno ritmo

    • Marcello scrive:

      Caro Renzo lo immagino che sia come dici tu, é che, appunto, mi sembra tutta una cojonarella sta storia, dall’inizio alla fine.
      Conosci la storiella di quello che stava rubando la lampadina dal faro di un motorino? Preso in flagrante dal proprietario, vista la malaparata e il rischio di prendere le botte si gira e dice ” va a fa del bene, ti era caduta e te la stavo rimettendo a posto” !! Ecco, cosi é per l’oasi!

  5. Marcello scrive:

    Mi riservo di commentare la delibera pubblicata ieri sull’albo pretorio on line del comune e inerente la concessione in questione. Un solo dato però, che tra gli abomini paventati, mi é saltato all’occhio:

    nellinvestimento dei famoso 30 milioni di euro sbandierati come investimento ( per l’azienda non certo per il territorio ) al punto 3, terzo paragrafo della proposta di deliberazione di Consiglio Comunale a firma dell’Ass Giorgio Locchi é testualmente riportato:

    “Realizzazione di uno snodo ferroviario di collegamento tra lo
    stabilimento e l’attuale linea ferroviaria permettendo di ridurre il
    trasporto gommato”

    Ora, a parte la considerazione di quanto dei 30 milioni di investimento per il famoso territorio assorbirá questo snodo ferroviario, prevedo grande occupazione e sviluppo per il mondo dei trasporti locale, spesso sbandierato strumentalizzato come indotto occupazionale per giustificare la concessione…. ma veramente ce state a piá pel culo???

    • Cosimo Berlinsani scrive:

      se il tracciato delle ferrovia viene deviato verso Assisi la bretella arriverà fino a Spello?

  6. MarioRossi scrive:

    Forse è meglio, è più remunerativo “zappare” ed innaffiare i nostri orti con la nostra acqua, che queste elemosine concesse da multinazionali dal potere esagerato che esercitano una enorme pressione nei confronti di questa classe politica malata, rigiriamola come vogliamo chi ne paga poi le conseguenze siamo sempre e solo noi cittadini creduloni che ci illudiamo di essere tutelati da questi inetti che promettono di curare gli interessi della comunità.
    Ho letto una dichiarazione del sindaco fatta a Erreti rivolta a chi “si diverte a fare le pulci su un litro in più o in meno di acqua”, prima di tutto dovrebbe reimpare le tabelline e moltiplicare per vedere che parliamo di milioni, eppoi capirei uno che fa una battuta così “sempliciotta” al bar o alla sagra, detta da un sindaco che per primo dovrebbe ascoltare e rappresntare il volere dei propri cittadini è a dir poco disdicevole.
    Rimango della mia opinione ribadendo che sfruttare ancora di più le nostre sorgenti è da pazzi, si parla di crisi occupazionale, ma per quei quattro miseri posti promessi vale la pena provocare un disastro del genere?

    • bazzucchi enzo scrive:

      mario vojo cercà di capire una cosa.noto con un certo stupore che ve la state a prendere con la rocchetta ladrona che cè ruba l’acqua,poi ve la prendete con il sindaco che altresì regala l’acqua alla rocchetta padrona.leggo che il sindaco ce pija per il culo,che l’amministrazione non fà i nostri interessi ed altre faccende.io non mi impiccio nelle vostre opinioni per carità nulla da dire ogniuno parla per se.però ultimamente visto che si parla dell acqua vorrei che mi spiegassi una cosa.perchè nessuno parla di umbria acque che prende l’acqua gratis e la rivende a noi a prezzi esorbitanti?perchè nessuno parla dei 110 litri immessi nel circuito ma ne escono fuori 35?anche questa è acqua nò?l’acqua che SPARISCE è l’equivalente di 3 rocchette messe insieme,ma nessuno lo dice.la rocchetta lo sà che il disastro ambientare lo ha creato lei e non l’alluvione.la rocchetta l’acqua la paga,male ma la paga,l’acqua la imbottiglia non la butta. ad umbria acque che je ne frega se l’acqua va persa miga la paga,praticamente lei non paga il prodotto principale paga il servizio fatto male.a volte ci vogliono giorni per riparare le perdite ma che je ne frega e miga loro l’acqua la pagano. le condutture nuove che hanno installato hanno tutte il contatore?i cittadini di gualdo l’acqua la pagano tutti?gli allacci abusivi umbria acque li controlla?.caro Mario Rossi se l’acqua è un bene primario e non se ne deve buttare nemmeno una goccia bè cè qualcosa che non mi quadra.non è che mò tutti i mali de gualdo sono da ricondurre alla rocchetta perchè è il male minore perchè è trandy e perchè ci fà comodo di sparlare dell amministrazione perchè ci stà sul cazzo per altri motivi?tieni presente che io non mi interesso più di politica da un pezzoanche se belusca non lo voterei mai tanto meno la lega.

  7. Mario Rossi scrive:

    Credo che il comunicato del PD è stato scritto alla rovescia, l’ho riletto al contrario e mi sembra calzi a pennello con l’agire dell’Amministrazione Comunale sindaco in testa.
    “Per il male dei cittadini” vi abbiamo dimostrato come questa Amministrazione Comunale ha messo in mostra la miopia e l’incapacità fin dal nostro insediamento.
    Insieme alla Regione, la Provincia e l’Arpa stiamo distruggendo l’ambiente e soprattutto l’acqua, non vogliamo (come ampliamente dimostrato) nessun soggetto giuridico a partecipare agli incontri, tavoli tecnici e conferenze dei servizi, perché la nostra trasparenza ci impone di andare per la nostra strada senza ascoltare nessuno, tanto abbiamo già deciso, quindi non fateci perdere ulteriore tempo.
    In questo momento di profonda crisi la soluzione è quella di tenetersela ben stretta così com’è, sono c***i vostri, dei milioni di Euro che arriveranno da questa multinazionale non vedrete un centesimo e tantomeno ne trarrete qualche beneficio.
    Abbiamo analizzato in maniera molto approfondita (noi Amministrazione) che nel 2013 è stata una calamità naturale ha provocare il dissesto della gola della Rocchetta, chi pensa sia stata l’opera dell’uomo e le sue opere murarie è il malafede, se la prenda imprecando qualcun’altro.
    Il piano degli investimenti sul territorio gualdese di questa azienda non creerà nessun posto di lavoro aggiuntivo a quelli miseri attuali di 20 o poco più, ricordandovi che erano state previste assunzioni per più di 200 persone più l’indotto.
    La riqualificazione della sorgente sarà eseguita, forse, utilizzando quel progetto ammuffitosi in qualche cassetto fatto passare come nuovo che gira da oltre venti anni…
    se ben ricordate già al momento della prima concessione quell’area doveva essere riqualificata con abbattimento dei vecchi stabilimenti per realizzare in breve tempo addirittura le terme, cittadini rassegnatevi perché quell’area rimarrà nelle condizioni attuali e se vorrete purificarvi andate a Chianciano.
    Infine all’unisono ci adopereremo per la promozione della città evidenziandone i punti di forza con i seguenti slogan come “Gualdo ex città della ceramica” e “Gualdo ex città delle acque” di cui molte sono inquinate.
    Praticamente cari gualdesi il disastro non è annunciato, è in atto.

    • enrico finetti scrive:

      in quanto alle terme caro mario rossi, che hai fatto una analisi molto precisa, anche se sullo scherzoso ( qui invece ci sarebbe da incazzarsi davvero……….. ) , ci giunge voce che nella città di vico pisano le prestigiose ed antiche terme di uliveto stanno andando in malora, terra bruciata anche lì……….. forse per questo la nazionale ha cambiato sponsor ?……. peccato, il bananaro che impreca contro neri, gay ed ebrei, forse non sarà più il tanto “gradito ospite” della nostra città, anche perché credo e spero, sarà a breve cacciato dal suo ruolo

    • bazzucchi enzo scrive:

      perfetto.a stò punto arpijamo vacche bure giogo erpice e frusta e argemo a lavorà i campi.

  8. Marcello scrive:

    […] Il nostro Abbondio, non nobile, non ricco, coraggioso ancor meno, s’era dunque accorto, prima quasi di toccar gli anni della discrezione, d’essere, in quella società, come un vaso di terra cotta, costretto a viaggiar in compagnia di molti vasi di ferro. »

    A. Manzoni

  9. MERLO scrive:

    E che ne so io?
    Quelle cose le ha dette il sindaco che ci mette la faccia durante il consiglio comunale. Potrei aver memorizzato male i dati, ma il morto è certificato dalla relazione di Umbria Acque presentata ad una Conferenza dei Servizi. “Fattelo di dal sindaco”.

    Meditate

  10. Gianni Apostolico scrive:

    Merlo, ma se a cerqueto siamo 1200 abitanti, dove sono gli altri 800 che sono allacciati abusivamente all’ acquedotto????

  11. warriors scrive:

    Dopo che si sono preparati la PORCHETTA, dopo averla ben condita e cotta, se la sono mangiata con i loro compagni di MERENDELLE ; il tutto a spese dei cittadini di Gualdo Tadino e a favore di una multinazionale che avendo una sede straniera non paga in Italia, (oltre all’acqua che invece noi paghiamo!!!!) neppure le imposte dovute sugli utili. Hanno anche la SFACCIATAGGINE e l’ARROGANZA di scrivere un commento di Soddisfazione!!!Mamma mia quanto SONO scesi in basso al QUARTIER GENERALE DEL PD!!!!Credevo che si era toccato il fondo, ma ho capito che il secchio è sfondato!!!E pensare di avere ancora questa Amministrazione per altri tre anni e mezzo non mi rallegra affatto!!!MEDITATE GENTE DE GUALDO!!!!!

  12. valerio anderlini scrive:

    Merlo di nome e di fatto: i giornalisti in quello che fanno e dicono ci mettono la faccia e la firma; meraviglia invece che ci sia un esercito di menti illuminate esperte nel “tirare i sassi e nascondere la mano: non saremmo il paese in cui qualche anno addietro era corrente l’imperativo “armiamoci e partite”

    • MERLO scrive:

      Valerio, lei è l’unico che è esonerato dalla mia critica.
      Io non mi riferivo ad un direttore di giornale che ci mette la faccia , la firma e qualche volta anche il deretano, mi riferivo ai passa veline dipendenti ed aggrappati al potente di turno, alla lampadina accesa, al norcino di turno.
      Mi riferisco a quelle persone che non si vergognano di rimbalzare delle fotografie di eventi gualdesi (commemorativi, ludici, o culturali) dove è sempre presente quell’uomo con la testa sempre sudata, quello di Gubbio, quello che fa il consigliere regionale, quello che gira con la fotografa personale, quello che ride sempre come a quell’altro!!!!!! Bene le sembra giusto?????? questo è giornalismo?

      Un abbraccio

  13. mario scrive:

    Per fortuna che ci sono gualdesi senza paraocchi, che con dovizia di particolari esprime il suo parere sulle vicende che tanto ridere il SINDACO e questo è Merlo vedi Rocchetta, Cerqueto

  14. MERLO scrive:

    La soddisfazione del PD Gualdese mi fa venire in mente quei poveri genitori (nel senso vero del termine) che portano i loro figli a vedere la gente che mangia il gelato.
    Ora battiamo le mani tutti insieme, tutti felici perchè ora siamo sicuri che questi mangeranno più gelato di prima e noi rimarremo a guardare.
    Il PD Gualdese non ha ancora capito che la Rocchetta (domiciliata a Roma) a Gualdo non partecipa neanche al PIL del territorio.
    Il PD Gualdese solo oggi ammette che è una vittoria far mettere i contatori a Rocchetta.
    Noi cittadini sono sottoposti al controllo del contatore dell’acqua 3 volte l’anno, di noi non si fidano e ci fanno pagare gli anticipi e la mora e se un povero cristo non riesce a pagare la bolletta gli mandano anche Equitalia.
    Poi il Sindaco (che ci mette sempre la faccia) va in consiglio comunale, ride e ammette che almeno 2.000 utenze domestiche della zona cubana di Cerqueto non sono connesse alla rete ( non hanno il contatore) per cui la perdita raggiunge il 75% dell’acqua immessa in rete. (nella Cubana Cerqueto con i soldini del terremoto hanno fatto tutto nuovo, però guarda caso si sono dimenticati di chiedere a Umbria Acque di mettere anche i contatori).

    E il PD si congratula e gioisce, e lui ride.
    Che cazzo ridi, invece di ridere dai due calci sul culo a Umbria Acque, fagli incassare quei soldi che mancano e abbassa le tariffe a quelli che hanno sempre regolarmente pagato.

    E il Pd gioisce anche per i posti di lavoro promessi e non garantiti, va bene è giusto, veramente è giusto che la gente abbia un posto di lavoro questo non si discute.
    Però bisogna calcolare anche quando costa un posto di lavoro, o da dove proviene un posto di lavoro.
    Se bisogna gioire a prescindere ( e non è assolutamente il nostro caso) anche la mafia e la ndrangheta danno posti di lavoro.
    Concludo segnalando che tutto quello che dico è contenuto in documenti ufficiali rintracciabili in rete e mi meraviglia che nessuno reagisce a quello e a quanto emerge.
    Inoltre mi chiedo come mai tanti “giornalisti” gualdesi non fanno mai una indagine, uno scoop o un reportage e si appiattiscono e si accontentano soltanto di pubblicare e quasi mai commentare solo e soltanto dei comunicati stampa?

    E il Pd gualdese gioisce .

    MEDITATE (e reagite)

    • bazzucchi enzo scrive:

      merlo stà storia dei contatori mi è nuova.ne ho parlato proprio oggi con 2 cari amici dei quali mi fido.quindi se non ci sono i contatori niente bollette.e me cojoni ecco dunque dove vanno a finire i litri persi che non sono persi perchè non dichiarati.allora 3 zampate sul culo a umbria acque.oh sti cerquetani sti voti se li fanno fruttà bene.poveri noi.

      • bazzucchi enzo scrive:

        un altra cosa merlo non toccà i giornalisti che a me per aver contestato loro il servizio sulla fontanella rotta qualcuno nun me parla più.

  15. Marcello scrive:

    E’ tutto illegittimo caro sindaco, lo sapete benissimo, sono disattese tutte le norme sull’uso civico, che ricordo non sono prerogativa di chi ha firmato atti ed accordi in questa circostanza. Rinnovate una concessione usata come ricatto per ripristino della Gola della Rocchetta secondo i diktat imposti, sbandierando come investimento sul territorio il ripristino di ciò che già c’era ( magari )

    Il dissesto ha avuto una fondamentale concausa non di origine meteorologica sulla quale nessuno ha mai indagato o chiesto conto a qualcuno, nessun responsabile, né chi ha fatto gli interventi, né chi ha rilasciato le autorizzazioni, né chi doveva controllare.

    E sempre in virtù di quelle norme sull’Uso Civico vi è il l’obbligo di dover compensare il territorio dal quale la risorsa è sottratta, con compensi che vanno da un ottavo alla metà del profitto ricavato da quella risorsa, compensi che sono imprescrittibili ed inalienabili e non è una scelta o un’opportunità, è un obbligo, un dovere. Ma nessuno guarda caso, nessuno sembra voler regolarizzare il pregresso, ancora dovuto e senza scadenza, e chiarire la questione per il futuro, PERCHE’??

    Questo vi sembra il modo di gestire e tutelare il bene comune? E noi dovremmo fidarci di questa gestione/svendita politica della nostra terra? Ma voi dove abitate? I vostri figli dove abiteranno?? Avete mai letto le motivazioni della sentenza del Consiglio di Stato che ha condannato l’azienda sul caso Idrea??

    Vogliamo poi parlare di un pozzo che diventa sorgente per determinazione del Ministero della sanità?? O di una concessione che quando si aveva bisogno di allargare si è dimostrato fornire lo stesso tipo di acqua, per poi dimostrare in un secondo momento l’esatto opposto quando si vuole una nuova concessione?

    Rocchetta spa è un’ azienda che banalmente fa l’azienda, sicuramente ha dato alcuni posti di lavoro, ed ha tutto il diritto di esistere e convivere con il tessuto economico della nostra città, nessuna demonizzazione, ma le regole vanno rispettate. Se si cerca in tutti i modi di girarci intorno o eluderle, scusatemi ma umanamente non posso far altro che chiedermi il PERCHE’??

  16. Giovanni scrive:

    Bene, allora non c’è di che preoccuparsi ahahahahah

I commenti sono chiusi.