Reddito di Inclusione Sociale : Rel

Reddito di Inclusione Sociale : Rel REDDITO DI INCLUSIONE SOCIALE (ReI)

Il 31 ottobre 2017 si è definitivamente conclusa la possibilità di presentare le domande SIA (sostegno all’inclusione attiva) e, a partire dal 1° dicembre, prenderà il via il Reddito di Inclusione (ReI) ,un nuovo strumento di contrasto alla povertà. vediamo di cosa si tratta.

Il progetto del ReI si suddivide in due fasi:

La prima data da un beneficio economico, erogato mensilmente attraverso una carta di pagamento elettronica (Carta ReI) 

La seconda prevede un progetto personalizzato di attivazione e di inclusione sociale e lavorativa volto al superamento della condizione di povertà.

La foto di copertina semplifica i destinatari, i requisiti e gli importi erogati.

La domanda va presentata dall’interessato o da un componente il nucleo familiare, presso il comune di residenza.

Ulteriori informazioni potranno essere richiesti anche presso la scrivente sede.

Chiara
Staff Circolo Acli “Ora et Labora” Fossato di Vico
Tel 075 7982573

Share
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Reddito di Inclusione Sociale : Rel

  1. renzo gatti scrive:

    ad evitare false illusioni preciso meglio come viene ristrutturato nel senso che non viene erogato comunque la cifra riportata ma la differenza fra il reddito in possesso e quello stabilito dal RIA. Esempio se in una famiglia di 5 persone, come assistenza, entrano mensilmente 300 euro riceverà solo 185 euro. E’ escluso solo il reddito di accompagnamento. Allego l’articolo di un giornale::
    Riguardo l’importo del reddito di inclusione sociale 2018, sarà calcolato sulla differenza tra il reddito disponibile e la soglia di riferimento ISR, ossia, la componente reddituale dell’Isee che tiene conto della scala di equivalenza. In base a ciò, il contributo economico REIS, dovrà coprire il 70% della differenza così calcolata che comunque non potrà essere inferiore all’importo dell’assegno sociale che per il 2017 è pari a 448,07. Dal suddetto importo, vanno inoltre sottratte le somme percepite dalle altre misure assistenziali percepite dal nucleo familiare, ad eccezione dell’assegno di accompagnamento.
    Pertanto se una persona invalida da sola senza altri redditi avendo un reddito di 280 euro dall’invalidità non prende nulla e speriamo non gli tolgano la differenza visto che dovrebbe vivere con 188 euro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *