Saldo Imu

Il versamento del saldo Imu per gli immobili diversi dalle abitazioni principali, scade il 16 dicembre. L’appuntamento, oltre a riguardare le seconde case (vuote o affittate), coinvolge anche i capannoni industriali, gli immobili strumentali e i terreni agricoli non posseduti da coltivatori diretti o da imprenditori agricoli professionali.
Per capire quanto si deve versare bisogna necessariamente fare riferimento alle aliquote contenute nelle delibere 2013, che i Comuni dovevano pubblicare entro la giornata di ieri, 9 dicembre, sui loro siti (non basta infatti, come nel passato, la pubblicazione sul sito del dipartimento delle Finanze).
In sostanza, se su una seconda casa sfitta il Comune ha mantenuto la stessa aliquota già deliberata nel 2012, il saldo equivarrà allo stesso identico importo già pagato a giugno (ovvero il 50% dell’imposta totale), visto che a giugno i versamenti sono stati effettuati sulla base delle aliquote 2012. Se invece, come è probabile, l’aliquota è stata innalzata, si dovrà ricalcolare l’imposta annua relativa a tutto il periodo di possesso sulla base della nuova aliquota, e sottrarre infine l’importo pagato a giugno.
Per informazioni: www.caf.acli.it

Per il Comune di Gualdo Tadino:
http://www.riscotel.info/calcoloimu/utility/infoimu.php?COMUNE=E230&ANNO=2013

http://www.riscotel.it/calcoloimu2013/?comune=E230

Share
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.