Sergio Caputo in concerto a Gualdo Tadino

Sergio Caputo in concerto a Gualdo TadinoIl ferragosto a Gualdo Tadino si tinge di jazz, con lo straordinario swing dell’inimitabile artista Sergio Caputo, che si esibirà nel concerto gratuito “jazz Mon Amour” in programma lunedì 14 agosto alle ore 21 in Piazza Martiri.

Un evento, che fa parte del ricco programma di iniziative dell’Estate Gualdese, promosso dal Comune di Gualdo Tadino con il contributo del main sponsor I Am Mon Amour e degli altri sponsor Edilizia Teodori Andrea e C. Sas, Edil Costruzioni di Ceccarelli Enzo, Franceschini Stelvio Srl, Ge.S.Eco. Snc, RixLab Srl e Siri Spa.

Il concerto in programma lunedì prossimo a Gualdo Tadino sarà l’occasione per tutti gli appassionati di musica e non solo di poter ammirare dal vivo un grandissimo cantautore e musicista, artefice di grandi successi quali Un sabato italiano, Metamorfosi, Spicchio di luna, Ma che amico sei, solo per citarne alcuni.

Oltre alla buona musica, chi sarà presente lunedì 14 agosto a Gualdo Tadino, inoltre, potrà ammirare fino alle ore 22 anche la mostra d’arte “Seduzione e Potere. La donna nell’arte tra Guido Cagnacci e Tiepolo”. Per l’occasione, infatti, il Polo Museale di Gualdo Tadino prolungherà fino a sera l’orario di apertura della mostra ideata e curata da Vittorio Sgarbi e Antonio D’Amico, che sta riscuotendo dalla sua apertura un grandissimo successo di pubblico e presenze.

“Il concerto di Sergio Caputo in programma lunedi 14 agosto a Gualdo Tadino – sottolinea l’Assessore alla Cultura Fabio Pasquarelli – è tra gli eventi clou del ricco programma di eventi dell’Estate Gualdese. Si tratterà di un’occasione unica per ammirare dal vivo, visto anche l’ingresso gratuito, un artista musicale di fama internazionale che da sempre appassiona vecchie e nuove generazioni. Un appuntamento di alto livello dedicato alla musica, che prosegue il filone intrapreso negli scorsi anni dall’Amministrazione Comunale di puntare su iniziative di qualità”.

Biografia Sergio Caputo (tratta dal sito ufficiale dell’artista)

Sergio Caputo inizia la sua carriera musicale verso la fine degli anni 70 al Folk Studio, lo storico locale di Roma in cui si e’ formata parte della musica d’autore italiana. Nel 1983 esce il suo primo album “UN SABATO ITALIANO”, da cui vengono tratti otto video a cura della trasmissione “Mister Fantasy”. Questo album lo porta al successo ed e’ tutt’ora un classico. Sergio si distingue per il suo stile che affonda le radici nel jazz e spazia nei ritmi latini, ed un uso insolito e innovativo del linguaggio letterario, che a sua volta attinge dal quotidiano e dalle nevrosi metropolitane. Oggi i suoi testi vengono proposti agli studenti di varie universita’ italiane e straniere come esempio di poesia contemporanea italiana.

Seguono altri 11 album piu’ varie compilation, in cui Sergio non smette mai di sperimentare nuove chiavi espressive, affermandosi e maturando come autore e performer, conquistando, generazione dopo generazione, un pubblico dai gusti musicali e poetici raffinati.

Partecipa al Festival di Sanremo tre volte, e negli ultimi anni torna con decisione a sonorita’ jazzistiche e latine. Fra le sue collaborazioni eccellenti si annoverano nomi come Dizzy Gillespie, Lester Bowie, Tony Scott, Mel Collins (King Crimson), Tony Bowers (Simply Red), Enrico Rava, Roberto Gatto, Roberto Nannetti, Giulio Visibelli, Ettore Bonafe, Raffaello Pareti, Danilo Rea e molti altri. Nel 1999 si trasferisce in California, dove vive e lavora a contatto con le sue radici musicali.

Nel 2004 Sergio presenta un album strumentale dal titolo “THAT KIND OF THING” nel quale esordisce come chitarrista “Smooth Jazz”.  Nello stesso anno Sergio ritorna in Italia per un tour di grande successo. Nel 2006 Sergio presenta la sua prima raccolta “unplugged” dal Titolo “A Tu x TU”. Nel 2008 esce il primo romanzo di Sergio Caputo, edito da Mondadori, “Disperatamente (e in ritardo cane)”.

2009: Si realizza il LIVE “La notte e’ un pazzo con le mèches”, che documenta l’esperienza del Sergio Caputo Quintet. Di recente Sergio è rientrato in Italia, si è sposato con Cristina Zatti con la quale ha due figli – Lucrezia e Victor.  Ha celebrato il trentennale di “UN SABATO ITALIANO” con un nuovo album, “UN SABATO ITALIANO 30”, remake in versione più jazz dello storico album, contenente due brani inediti.  E’ uscito inoltre il libro “UN SABATO ITALIANO memories”, un Oscar Mondadori imperdibile.

Nel marzo 2015 esce l’album di inediti “POP, JAZZ and LOVE”, interamente in inglese tranne per il singolo “A bazzicare il lungomare”.  E’ il primo album di inediti pubblicato da Sergio in vent’anni, e il suo mix di pop, jazz e poesia torna a riaffermare lo stile che da sempre contraddistingue l’autore.

Ufficio Stampa Comune Gualdo Tadino

Share
Questa voce è stata pubblicata in Cultura e Spettacolo e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *