Un Natale ricco di iniziative

Si partirà l’8 dicembre con l’accensione dell’Albero in piazza Martiri e si proseguirà fino al 15 dicembre. In mezzo una molteplicità di manifestazioni ed iniziative di vario genere che faranno del Natale gualdese uno dei più ricchi di contenuti che sia stato organizzato nella nostra città: “Un Natale come festa per tutti, una festa del popolo – ha tenuto a sottolineare il sindaco Massimiliano Presciutti- Non ci teniamo ai record, a fare le cose più grandi del mondo”.

Ad illustrare gli eventi l’assessore Barbara Bucari e la presidente del Polo Museale Nadia Monacelli.

“Christmas Time: tradizione, cultura ed emozioni” è il titolo dato agli eventi di questo Natale. Lo spazio preponderante lo avranno i presepi da quelli tradizionali (a San Giuseppe Artigiano, ai Cappuccini, un presepio artistico napoletano in San Francesco), al presepio vivente della civiltà contadina (della scuola G.Rodari” di Cerqueto il 13 dicembre), il presepio vivente “Venite Adoremus” dell’ass. Capezza (dal 25 dicembre), a “La via dei presepi” (un concorso che vedrà la partecipazione di circa 200 presepi esposti in vari ambienti del centro storico). Poi concerti, opere teatrali, degustazioni, spettacoli per bambini e non, laboratori in ambienti diversi dal teatro don Bosco, al Talia, la taverna di San Benedetto, la Rocca Flea (il castello di Babbo Natale) e gli spazi all’aperto nel centro storico. Protagonisti di questi eventi, soprattutto come promotori ed organizzatori, sono diverse associazioni ed i commercianti del centro storico che una volta tanto hanno accettato l’invito a mettersi insieme. Una collaborazione collettiva che dimostra “una passione civile per mettersi a disposizione della comunità gualdese” ha sottolineato il sindaco.

A breve verrà stampa una brochure in 3 mila copie di tutti gli eventi in programma. Uno strumento di informazione verrà diffusa capillarmente in tutta la città. Altra fonte di informazione sarà la pagina Facebook “Gualdo Tadino tradizione cultura emozioni”.

Particolare da sottolineare: nel corso dello spettacolo “A Christmas Carol” organizzato da Arte e Dintorni presso il Teatro don Bosco (venerdì 20 dicembre ore 21,00 e sabato 21 dicembre ore 18,30) verranno raccolti dei fondi da inviare ai terremotati dell’Albania.

(Nella foto il primo presepio in via Storelli)

Riccardo serroni

Share
Questa voce è stata pubblicata in Turismo e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *