Una targa per la maestra Pierina

 

Una targa per la maestra PierinaCon una semplice ma commovente cerimonia la scuola primaria Domenico Tittarelli ha ricordato la maestra Pierina Pesciaioli, scomparsa improvvisamente il 18 marzo scorso. La scuola ha realizzato una targa ricordo posizionata all’ingresso della palestra dell’edificio scolastico mentre i genitori degli alunni allievi della maestra Pierina hanno donato una pianta di ulivo che verrà messa a dimora nel cortile della scuola. Simboli che ricorderanno per sempre una insegnante che nel plesso si è fatta apprezzare per la sua umanità e per la sua professionalità.

Una targa per la maestra PierinaLe parole della delegata di plesso Paola Gramaccia, della dirigente scolastica Francesca Pinna, dell’assessore Emanuela Venturi e del marito Sergio Ponti hanno tratteggiato in modo sintetico e significativo la figura di una donna che nel contempo è stata una insegnante, moglie, madre e nuora esemplare. La sua dote fondamentale, ha detto il marito Sergio, è stata forse la semplicità e proprio in questo è stata la sua grandezza. A conclusione della cerimonia, cui hanno assistito gli alunni del plesso con i loro insegnanti ed il personale ausiliario, altre a numerosi docenti provenienti da altri plessi, docenti in pensione e genitori, Paola Gramaccia, che di Pierina è stata collega per molti anni, ha letto, con la voce rotta dall’emozione, una poesia cui ha fatto da sfondo musicale un pezzo eseguito magistralmente dal vivo  con il  violoncello da una giovane musicista (Valentina).

Riccardo Serroni

Share
Questa voce è stata pubblicata in Cultura e Spettacolo e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.