Uno speciale di facciamosinistra! per festeggiare due milioni di visite

Uno speciale di facciamosinistra! per festeggiare due milioni di visiteÈ online lo speciale di facciamosinistra! per festeggiare il traguardo delle due milioni di visite in poco più di un anno e rendere grazie alle migliaia di lettori e di lettrici che oramai quotidianamente fanno visita al blog per l’alternativa popolare, civile e di sinistra. I 10 post più letti di sempre aprono una rassegna di 40 interventi inediti, inviatici da esponenti della sinistra, economisti, giornalisti, costituzionalisti, filosofi, storici, bloggers e semplici militanti, uomini e donne cui abbiamo voluto dar voce per l’occasione. Questo speciale segna un traguardo e rappresenta una spinta per ulteriori sfide. 
Non ci guadagniamo niente, vogliamo solo fare sinistra, offrire strumenti di studio e di approfondimento, alimentare il dibattito e dare un contributo alla ricostruzione di un’alternativa allo stato di cose presente.
Ringrazio tutte e tutti coloro che hanno generosamente contribuito a rendere possibile questa bella ed interessante rassegna ed invito gli amici e le amiche del blog a continuare a seguirci.

Di seguito l’indice degli interventi inediti.

Lo Stato e l’economia: la questione, oggi

di Guido Iodice 

Guido Iodice ha ideato i quotidiani on-line «Aprileonline.info» e «Rossodisera.info». Di entrambi è stato editorialista e corsivista. Ha scritto e scrive di politica, tecnologia ed economia per diverse testate. Nel 2012, insieme a Daniela Palma, ha dato vita a Keynes blog (www.keynesblog.com). L’ultimo libro che ha scritto è La battaglia contro l’Europa insieme a Thomas Fazi.

Ricostruire la sinistra: difficoltà e prospettive

di Alfonso Gianni

Alfonso Gianni è direttore della Fondazione Cercare Ancora. Più volte parlamentare con Pdup, PCI e Prc e già vice ministro allo sviluppo economico, è oggi fortemente impegnato nel Comitato nazionale per il No al Referendum costituzionale.

C’è una logica nella follia delle misure targate Renzi-Padoan?

di Rita Castellani 

Rita Castellani, appena pensionata, ha insegnato economia del welfare all’Università di Perugia, ma le esperienze a cui tiene di più sono quelle fatte in Europa, collaborando alla definizione di progetti a cui partecipavano Università e istituti di ricerca dei diversi paesi europei. Ha in tasca una proposta di introduzione del reddito minimo e di riforma modernizzante del welfare italiano, altrimenti iniquo e familistico. Di formazione keynesiana, non ha mai abiurato, ma ritiene che in economia, come in tutte le scienze del resto, non ci siano dogmi e che i modelli valgano in proporzione alla loro capacità di spiegare la realtà. È tra le fondatrici di Possibile. Cura il blog di economia newnomics.it.

Cacciare questo governo: una precondizione per battere la crisi

di Carlo Clericetti 

Carlo Clericetti, classe 1951, è uno dei grandi decani del giornalismo economico italiano. Fu tra i primi tre redattori di Affari&Finanza, l’inserto economico de La Repubblica, fino a diventarne il direttore co-responsabile. Oggi è in pensione, ma sempre per Repubblica online cura il blog Soldi e Potere. Scrive anche per Eguaglianza e Libertà ed è membro di Club Economia, un think Tank di economisti e giornalisti economici.

Contro il de profundis per la Scuola della Costituzione

di Marina Boscaino

Marina Boscaino è un’insegnante. È la coordinatrice nazionale del movimento che ha promosso la Legge di Iniziativa Popolare per una Buona Scuola per la Repubblica ed è stata tra le principali animatrici delle iniziative contro i tagli della Gelmini e contro la Buona Scuola di Renzi. Scrive regolarmente su Il Fatto Quotidiano e su MicroMega che ospitano un suo blog personale.

Uniti nell’analisi, divisi sulle strategie

di Stefano Sylos Labini 

Figlio del grande economista italiano Paolo Sylos Labini, Stefano Sylos Labini è un geologo, ricercatore presso l’Enea – Studioso di economia ambientale ed energia. Scrive su quotidiani nazionali e riviste economiche su innovazione, economia industriale, moneta e finanza. Collabora con la Repubblica, Sbilanciamoci.info e cura il sito syloslabini.info. È coautore con Giorgio Ruffolo del libro “Il film della crisi”.

Non solo App. Dietro le start up c’è la forza lavoro

di Roberto Ciccarelli 

Roberto Ciccarelli è Freelance, giornalista, filosofo, blogger , un patchwork di identità, soprattutto non professionali. Scrive sulla furiacervelli.blogspot.it, qualche monografia “seria” (Diritto e beatitudine in Baruch Spinoza, Carocci e Immanenza per il Mulino), qualcun altro più divertente (La furia dei cervelli, manifestolibri) e il più recente (“Il Quinto Stato” per Ponte alle Grazie). Collabora a riviste come Alfabeta o AutAut. È giornalista un pò tuttofare per il manifesto dove scrive di lavoro, scuola, economia e cultura.

Costituzione: cambiare la seconda parte per archiviare la prima

di Domenico Gallo

Domenico Gallo è Magistrato cassazionista ed ha svolto funzioni giudicanti presso il tribunale di Roma. È stato Senatore della Repubblica ed attualmente è tra i principali promotori del Comitato nazionale ed il No al Referendum costituzionale.

Guerra e Pace

di Fulvio Scaglione 

Fulvio Scaglione, nato nel 1957, è giornalista professionista dal 1983. Dal 2000 al 2016 è stato vice-direttore del settimanale “Famiglia Cristiana”, per cui continua a lavorare come editorialista. Nel 2010 ha varato l’edizione on-line del giornale. È stato corrispondente da Mosca, ha seguito la transizione della Russia e delle ex repubbliche sovietiche, poi l’Afghanistan, l’Iraq e i temi del Medio Oriente. Ha pubblicato i seguenti libri: “Bye Bye Baghdad” (Fratelli Frilli Editori, 2003) e “La Russia è tornata” (Boroli Editore, 2005), “I cristiani e il Medio Oriente” (Edizioni San Paolo, 2008) e da ultimo “Il patto con il diavolo. Come abbiamo consegnato il Medio Oriente al fondamentalismo e all’Isis” (Biblioteca Universale Rizzoli, 2016).

La sinistra imperitura e i nostri compiti: per la necessaria alternativa di sistema

di Fabio Marcelli 

Nato il 15 marzo del 1956 a Roma, Fabio Marcelli è dirigente di ricerca dell’Istituto di studi giuridici internazionali del CNR, e dirigente dell’Associazione dei giuristi democratici a livello nazionale, europeo e internazionale. Ha scritto dodici libri e oltre cento articoli su temi di diritto e relazioni internazionali. Scrive regolarmente su Il Fatto Quotidiano su cui cura un blog personale.

Una sinistra per l’Europa

di Roberto Musacchio 

Roberto Musacchio è uno dei principali animatori del Partito della Sinistra Europea in Italia.

Un “noi” che non c’è più

di Celeste Ingrao

Celeste Ingrao è la figlia primogenita di Pietro. Fa parte del Comitato promotore nazionale di Sinistra Italiana.

Scienza” e crisi: la scelta dell’ignoranza. Gianluca Graciolini intervista Francesco Sylos Labini

Intervista a Francesco Sylos Labini di Gianluca Graciolini

Francesco Sylos Labini è un Fisico teorico. Si occupa di problemi tra l’astrofisica e la fisica dei sistemi complessi. È il fondatore e redattore del sito Return on Academic Research dedicato alla discussione di temi della politica dell’università e della ricerca e contribuisce ad altri blog in Italia e all’estero. Ė autore di diversi saggi l’ultimo dei quali è Previsioni e Rischio: cosa ci dice la scienza sulla crisi (Laterza 2016) tradotto in inglese in Science and the Economic Crisis: impact on science, lessons from science (Springer 2016). Scrive regolarmente su Il Fatto Quotidiano dove cura il suo blog personale.

Il coraggio che serve. Della sinistra, ma anche delle donne

di Bia Sarasini

Bia Sarasini, giornalista e saggista, e soprattutto femminista. Ha scritto e condotto programmi a Radiotre. È stata direttrice di Noidonne. Con altri ha fondato il sito DeA- www.donnealtri.it. È nella redazione di Leggendaria. È stata presidente della Società Italiana delle Letterate, di cui ora dirige il settimanale online LetterateMagazine. Collabora con diverse testate tra cui il Manifesto e il SecoloXIX, il quotidiano di Genova, la città dove è nata.

Il bisogno di sindacato, il sindacato che non c’è

di Matteo Pucciarelli

Livornese verace, Matteo Pucciarelli è un giornalista e saggista che conta svariate pubblicazioni. Scrive su La Repubblica e nelle testate del Gruppo L’Espresso. È notissimo negli ambienti di sinistra per la sua dichiarata militanza e perché non fa sconti a nessuno.

Con il passo dell’uomo: la sinistra che viene tra riformismo radicale e rivoluzione culturale

di Paolo Bartolini

Paolo Bartolini è Analista biografico ad orientamento filosofico, counselor formatore, collabora con il magazine online Megachip. Il suo prossimo libro in uscita si intitola “La vocazione terapeutica della filosofia. Cura del senso e critica radicale” (Mimesis, 2016).

Eurorepressione. Nell’Unione del disaccordo, l’Europolizia mette tutti d’accordo

di Tiziana Barillà 

Tiziana Barillà è una giovane giornalista professionista. Scrive sul settimanale Left, di cui è una delle firme di punta. Di recente ha pubblicato il libro Don Quijote de la Realidad. Ernesto Che Guevara e il guevarismo per i tipi di bookabook.

La redistribuzione non basta, va affrontato il nodo della produzione della ricchezza

di Domenico Moro

Domenico Moro è un sociologo ed economista di orientamento marxista. Collabora come giornalista con quotidiani e periodici nazionali. Si interessa soprattutto di questioni di economia e politica internazionale, spaziando dalla condizione dei lavoratori alla geostrategia ed alle questioni militari. Il suo ultimo libro, appena pubblicato, è Globalizzazione e decadenza industriale: L’Italia tra delocalizzazioni, “crisi secolare” ed euro.

Il primo conflitto globale

di Pierluigi Fagan 

58 anni, due figli, un gatto, una compagna di vita. Pierluigi Fagan è stato professionista ed imprenditore per 22 anni. Da più di dieci anni si è ritirato a confuciana “vita di studio”, svolge attività di ricerca filosofica da indipendente. Cura un blog il cui tema è la complessità, nella sua accezione più ampia: sociale, economica, politica e geopolitica, culturale e soprattutto filosofica.

Ce lo chiede l’Europa? La dimensione europea del referendum costituzionale

di Francesca Lacaita

Francesca Lacaita è un’insegnante e vive a Milano. È stata Government Lector all’Università scozzese St Andrews. È una delle promotrici di Europa in movimento ed una delle principali animatrici del movimento federalista che si rifà alle idee di Altiero Spinelli, Ernesto Rossi ed Eugenio Colorni. Scrive anche su Social Europe.

Il “nostro” Corbyn e la bancarotta del neoliberismo

di Sergio Farris

Sergio Farris lavora nella pubblica amministrazione. È delegato sindacale della Funzione Pubblica Cgil e coltiva una grande passione per lo studio e l’approfondimento della teoria e della politica economica. Le sue analisi sono molto apprezzate e sono state via via pubblicate su Rassegna.it, Eunews, Contropiano e sbilanciamoci.info. Grande amico del nostro blog, è uno dei suoi collaboratori fissi e più sagaci. Per facciamosinistra! ha già scritto diversi interventi. È prezioso anche come traduttore.

Facciamo Sinistra. Mi interessa, ma a certe condizioni

di Lea Melandri 

Lea Melandri, all’anagrafe Maddalena Melandri (Fusignano, 4 marzo 1941), è una saggista, scrittrice e giornalista italiana. Dagli anni settanta è stata un attivista del movimento delle donne italiano, scrivendo vari libri al riguardo. Ha diretto dal 1971 al 1978 la rivista L’erba Voglio e dal 1987 al 1997 la rivista Lapis. Percorsi della riflessione femminile. Ha anche curato rubriche di vari giornali italiani, come Ragazza In, Noi donne, Extra Manifesto, L’Unità e Carnet. Nel 2011 è stata eletta presidente della Libera Università delle Donne di Milano, di cui è stata promotrice fin dal 1987.

Dopo il referendum la battaglia per la Costituzione dovrà continuare

di Luigi Pandolfi

Luigi Pandolfi, laureato in scienze politiche, giornalista pubblicista, scrive di politica ed economia su vari giornali, riviste e web magazine, tra cui Il Manifesto, Micromega, Linkiesta, Economia e Politica e Huffington Post. Tra i suoi libri, Destra, correnti ideologiche e temi culturali nell’Italia repubblicana (2000); Un altro sguardo sul comunismo, teoria e prassi nella genealogia di un fenomeno politico(2011); Lega Nord, Un paradosso italiano in 5 punti e mezzo (2011); Crack Italia, La politica al tempo della crisi (2011).

E se il sindacato si facesse partito?

di Alberto Giovagnoni (Ciuenlai)

Alberto Giovagnoni è un decano del giornalismo. È stato un dirigente del Pci umbro, per undici anni ha lavorato alla redazione de l’Unità. Ha collaborato anche alla Gazzetta del Popolo. È stato il primo direttore di Umbria Tv e per 21 anni il Capo Ufficio Stampa della Provincia di Perugia. Pensionato, continua a coltivare la sua grande passione per il giornalismo curando editoriali per il web magazine Umbrialeft e firmando interventi e corsivi caustici qui e là. Cura una seguitissima blog page su Facebook, Amici di Ciuenlai, proprio il nickname con cui è notissimo negli ambienti della sinistra militante.

Sinistra e comunicazione nell’era della rivoluzione digitale

di Fabio Sebastiani 

Fabio Sebastiani è stato redattore del quotidiano Liberazione. Attualmente cura il sito di informazione Controlacrisi.

Non basta un NO

di Luca Billi 

Luca Billi è un giovane militante di sinistra. Cura il seguitissimo blog I Pensieri di Protagora.

L’Università definanziata

di Guglielmo Forges Davanzati

Guglielmo Forges Davanzati (Napoli, 1967) è professore associato di Storia del pensiero economico presso la Facoltà di Scienze Sociali, Politiche e del Territorio dell’Università del Salento, e titolare degli insegnamenti di Storia dell’analisi economica e di Economia Politica dei sistemi di welfare presso la medesima sede. Si occupa di Economia del Lavoro, anche in prospettiva storica, di teorie postkeynesiane della distribuzione del reddito, di studi sul Mezzogiorno e di etica economica. Fra le sue più recenti pubblicazioni si segnalano le monografie “Ethical codes and income distribution: A study of John Bates Clark and Thorstein Veblen” (London: Routledge, 2006) e “Credito, produzione, occupazione: Marx e l’istituzionalismo” (Roma: Carocci, 2011). Collabora su vari quotidiani e riviste ed è un editorialista fisso di Micromega.

Renzy bai Rygnano

di Mario Donnini 

Mario Donnini (Gualdo Tadino, 30 marzo 1965) è uno scrittore e giornalista italiano. Cura due rubriche fisse su Autosprint. Ha all’attivo 19 libri di cui 17 dedicati alle corse.

No alla Costituzione come “cosa del governo”

di Mauro Volpi

Mauro Volpi è un costiuzionalista, già preside della Facoltà di Giurisprudenza di Perugia e membro del Consiglio Superiore della Magistratura. È uno dei promotori del Comitato nazionale per il No al referendum costituzionale e presiede quello umbro.

Brexit e dintorni

di Sergio Cesaratto

Sergio Cesaratto (Roma, 1955) ha studiato alla Sapienza, dove si è laureato sotto la direzione di Garegnani nel 1981 e ha conseguito il Dottorato nel 1988. Ha ottenuto un Master a Manchester nel 1986. Ha lavorato come ricercatore presso in CNR dove si è occupato di Economia dell’innovazione. Nel 1992 è diventato ricercatore alla Sapienza, e poi professore associato e ordinario a Siena dove insegna Politica economica ed Economia dello sviluppo. Si è principalmente occupato di teoria della crescita e analisi dei sistemi pensionistici in una prospettiva non ortodossa. Ha pubblicato numerosi articoli su riviste italiane e internazionali, fra queste Research Policy, Cambridge Journal of Economics e Review of Political Economy, oltre che contributi a volumi in lingua inglese e un libro di economia dei sistemi pensionistici con l’editore Edward Elgar. Ha appena pubblicato il libro Sei lezioni di economia.

Sinistra, che fare…

di Aldo Garzia

Aldo Garzia (1954), giornalista e scrittore, ha lavorato tra l’altro nelle redazioni di Pace e guerra e il manifesto, di cui è una delle firme più prestigiose. Ha diretto i mensiliAprile e Palomar. Dopo aver vissuto lunghi periodi a L’Avana, ha pubblicato numerosi volumi su Cuba, fino a C come Cuba (Elleu Multimedia, 2001) e Cuba, dove vai? (Edizioni Alegre, 2005). I suoi ultimi libri sono: Zapatero. Il socialismo dei cittadini (Feltrinelli, 2006) e Olof Palme. Vita e assassinio di un socialista europeo (Editori Riuniti, 2007). Collabora anche con il Ponte, la Rivista fondata da Piero Calamadrei.

Non solo barche ma un filo rosso di lotte

di Stefano Galieni 

Stefano Galieni è un giornalista e un dirigente politico di Rifondazione Comunista. Attualmente ricopre l’incarico di responsabile nazionale del Prc per le politiche dell’immigrazione.

Il fondamento sociale di un No, fortissimamente No

di Claudia Baldini 

Claudia Baldini e una battagliera militante della sinistra in Emilia-Romagna. È attiva anche nel sindacato.

La logistica, dove lo sfruttamento del lavoro è la norma

di Marta Fana 

Marta Fana è dottoranda di ricerca in economia presso l’Istituto di studi politici di Parigi. Si occupa di economia politica, economia della corruzione e disuguaglianze. I suoi interventi vengono pubblicati in molti quotidiani, riviste e web magazines: il manifesto, sbilanciamoci.info, Internazionale, Rassegna sindacale, RadioArticolo1. È una delle più quotate ricercatrici in tema di lavoro e precarietà.

La politica fiscale ai tempi della “Nuova Normale”

di Francesco Saraceno 

Francesco Saraceno è un economista italiano noto a livello internazionale. Èsenior economist all’OFCE Sciences-Po di Parigi. Tiene corsi di economia alla Columbia University e alla Sapienza di Roma. Il suo ambito di ricerca riguarda la relazione tra disuguaglianze e andamenti macroeconomici, le politiche macroeconomiche europee e l’interazione tra riforme strutturali e politiche fiscali e monetarie.

Il referendum, l’ultimo spartiacque

di Michele Malaguti 

Michele Malaguti è un giovane militante della sinistra.

“Pontificare” l’assurdo

di Andrea Incorvaia

Andrea Incorvaia è un giovane militante di sinistra, collabora alla redazione de Il Becco.

L’ultimo Marx, un ponte per il nuovo marxismo

di Guido Liguori

Guido Liguori è docente di Storia del pensiero politico contemporaneo presso l’Università della Calabria, presidente della International Gramsci Society Italia e caporedattore della rivista di cultura politica Critica marxista.

La scuola della Costituzione

di Loredana Fraleone

Loredana Fraleone è stata membro della segreteria nazionale di Rifondazione Comunista con la responsabilità della Scuola. Oggi cura il settore Università e ricerca.

2 milioni, sinistra di popolo

di Nello Balzano 

Nello Balzano è un militante della sinistra ligure. Attivo anche nel sindacato.

I 9 post più letti e visualizzati di sempre su facciamosinistra! 

Il post più letto in assoluto è La Verità sul referendum di Raniero La Valle che ha collezionato oltre 110.000 visualizzazioni. L’intervista a Roger Waters è stato uno dei primi articoli più visualizzati del blog, ma la vera curiosità è che essa, con il suo titolo, è stata ripresa da decine di web magazines nazionali, a partire da Huffington Post, ed anche dai giornali.

C’è bisogno di socialismo. Intervista a Roger Waters

Intervista a Roger Waters di Andy Green

La verità sul referendum

di Raniero La Valle 

Vincerà il No e il voto sarà una bomba. Intervista a Rino Formica

Intervista a Rino Formica di Daniela Preziosi

Signorina Boschi, io sono una partigiana: perciò voterò No

di Lidia Menapace 

La post democrazia di diritto

di Carlo Freccero

Pierre Carniti: perché voto no, nello spirito di Dossetti

di Pierre Carniti 

Costituzione: non vogliamo la riforma della P2, firmate l’appello

Appello di Alessandro Pace, Gianni Ferrara, Alberto Lucarelli, Don Luigi Ciotti, Michela Manetti, Raniero La Valle, Claudio De Fiores, Paolo Maddalena, Cesare Salvi, Massimo Siclari, Massimo Villone, Silvio Gambino, Domenico Gallo, Antonio Ingroia, Beppe Giulietti, Antonello Falomi, Raffaele D’Agata, Mario Serio, Antonio Di Pietro, Paolo Ferrero, Aldo Busi, Salvatore Settis, Gian Carlo Caselli, Salvatore Borsellino, Roberta De Monticelli, Paolo Flores D’Arcais, Maurizio Viroli, Maurizio Crozza, Gustavo Zagrebelsky, Mario Almerighi, Franco Baldini, Bianca Balti, Adriano Celentano, Luisella Costamagna, Ennio Fantastichini, Ficarra e Picone, Fabrizio Gifuni, Gene Gnocchi e Valentina Lodovini, Dileo “Boosta”, Milena Gabanelli, Daniele Luttazzi, Francesca Neri, Ottavia Piccolo e Claudio Santamaria.

Cari democratici ex Pci, ma non vi vergognate?

di Gianluca Graciolini 

Non fatevi distrarre, il pericolo viene da chi sta in alto

di Michele Monteleone, ex operaio Olivetti

Tutti gli articoli sono riproducibili citando la fonte e purché siano indicati i link agli originali.

Gianluca Graciolini

Share
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.