Vittorio Rondelli insignito del titolo di Cavaliere

Vittorio Rondelli insignito del titolo di CavaliereAnche un gualdese tra coloro che il 2 giugno, in occasione della festa della Repubblica verranno insigniti delle onorificenze dell’Ordine “Al Merito della Repubblica Italiana”. Si tratta di Vittorio Rondelli che sarà insignito del titolo di Cavaliere. Un riconoscimento che premia un imprenditore che si è fatto da solo, con il lavoro e l’impegno quotidiano. Classe 1941 è nato a Nocera Umbra, vive a Gualdo Tadino insieme alla moglie Maria, alle figlie Cristina e Clorinda nonché a nipoti e pronipoti. Da giovanissimo partecipa alle campagne del grano in Maremma e nell’Agro Romano, per trasferirsi a 18 anni in Svizzera, a Briga sul Rodano, dove trova impiego nel campo dell’edilizia. Qui le sue capacità e l’innata attitudine all’acquisizione di nuove conoscenze gli consentono l’apprendimento di tecniche d’avanguardia per l’uso del cemento armato. Dopo i tre anni in Svizzera e grazie a quanto faticosamente risparmiato torna in Italia. Qui, insieme ai fratelli, da vita ad un impresa edile, della quale successivamente rimarrà l’unico titolare. Un successo dietro l’altro nel campo dell’edilizia contraddistinguono la sua attività permettendogli di creare un azienda solida e capace di restare sul mercato anche nei momenti più difficili Nel 1999 avvia all’attività imprenditoriale, inserendolo nell’Azienda edile di famiglia, il nipote Matteo Minelli; Nel 2008 , insieme al giovane nipote – cui lascia la gestione di questa azienda – fonda la Ecosuntek Spa, società attiva nel campo delle energie rinnovabili che recentemente è stata quotata in borsa. Questo senza mai abbandonare l’attività storica legata all’edilizia, seppure in un momento difficile per il settore.
Accanto a questo, Vittorio Rondelli non ha fatto mancare il suo supporto nel sociale sostenendo lo sport – Gualdo Basket, Casacastalda Calcio e quindi GualdoCasacastalda – il sociale concreto come il centro socioriabilitativo Il Germoglio, l’Avis, l’Associazione nazionale carabinieri ed altre associazioni del territorio. Inoltre aggiunge a questo un silenzioso e concreto impegno a favore delle persone bisognose.
La cerimonia di consegna dell’onorificenza si terrà nella sede dell’Ufficio territoriale del Governo presso la Prefettura di Perugia, in Piazza Italia; Vittorio Rondelli sarà insignito del titolo di Cavaliere dal Prefetto di Perugia, Antonio Reppucci, alla presenza del commissario straordinario Salvatore Grillo.

Salvatore Zenobi

Share
Questa voce è stata pubblicata in Accade a Gualdo e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Vittorio Rondelli insignito del titolo di Cavaliere

  1. ciccio forever scrive:

    di fatti non è Cavaliere del lavoro ma Cavaliere della Repubblica, ciò non ne inficia il valore anzi l’aumenta…

  2. Ciccio scrive:

    VITTORIO MERITA IL RICONOSCIMENTO PERCHE’ AL CONTRARIO DI TANTI “FALSI CAVALIERI DEL LAVORO” CHE SI SONO COMPRATI IL PREMIO, O GLI E’ STATO DATO PER “ADESIONE POLITICA”, LUI ALMENO SI ALZA ANCORA ALLE QUATTRO DEL MATTINO (ALLA SUA ETA’) E………LAVORA. SI, LAVORA!!!!!!!!!!! E SPERIAMO DIA ANCHE LAVORO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    DETTO QUESTO, IL “CAVALIERATO” ORMAI NON ESISTE PIU’ COSI’ COME NON ESISTE PIU’ IL LAVORO. UN PREMIO……..ANACRONISTICO E PER MOLTI IMMERITATO. (COME QUEGLI IMPRENDITORI CHE APRONO ALL’ESTERO) E TUTTO CON BUONA PACE DEL PRESIDENTE NAPOLITANO, ANCHE LUI, SOPRATTUTTO ANACRONISTICO E SETTARIO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

I commenti sono chiusi.