XXII Festa del Ceramista

XXII Festa del CeramistaSabato 6 settembre il Comune di Gualdo Tadino, in collaborazione con la Regione Umbria, celebra la XXII edizione della Festa del Ceramista. “Nell’organizzare l’evento – spiega l’assessore alla Cultura Roberto Morroni – abbiamo applicato una vera e propria spending review. Sono stati spesi circa 1200 euro a fronte delle migliaia di euro spesi negli anni passati. Il tutto garantendo la qualità. Abbiamo cercato di ottimizzare le risorse aderendo ad un percorso regionale, quello attivato con il progetto “Made in Umbria” che ha visto la partecipazione anche di sei aziende gualdesi. Abbiamo così attinto a risorse che hanno finanziato in toto il momento conviviale che si terrà al termine della giornata e che servirà a scambiare idee e riflessioni tra le istituzioni e i ceramisti presenti. Nel corso del convegno, previsto alle 18.30, funzionari regionali illustreranno nel dettaglio bandi e progetti in favore del settore ceramica”.

Questo il programma:

  • Ore 17.30 inaugurazione mostra fotografica “Dalla materia alla forma. La lavorazione dell’argilla nei suoi molteplici aspetti” presso i locali dell’ex farmacia in Piazza Martiri della Libertà messi gentilmente a disposizione dalla ASL 1.
    Una mostra fotografica retrospettiva del Gruppo fotografico gualdese ideata e realizzata da Daniele Amoni con il contributo del Lions club ed il patrocinio del Comune. Il tema sarà quello della ceramica di fine ottocento e del novecento, con particolare risalto alle fabbriche non più esistenti ed alle rispettive maestranze. L’esposizione sarà visitabile dal 6 al 21 settembre. “La mostra – ha commentato l’assessore alla Cultura Roberto Morroni – è un vero e proprio regalo alla Città e alla sua memoria storica”.
  • Ore 18.30 nella Mediateca del Museo dell’Emigrazione, in Piazza Soprammuro, verrà proiettato un video dedicato alla ceramica e ai ceramisti
  • Ore 19.00 sempre in Mediateca, si terrà il convegno-dibattito su “Internazionalizzazione e innovazione della ceramica gualdese”. Dopo i saluti del sindaco Massimiliano Presciutti, apre il dibattito l’assessore alla Cultura Roberto Morroni. Sono previsti gli interventi di Franco Brilli (dirigente Servizio politiche per il credito e internalizzazione delle imprese della Regione Umbria) su “Ceramica Made in Umbria”; dell’Industrial Design Elisabetta Furin su “Design nella ceramica”; dell’imprenditore Giuseppe Barberini su “Tagina Ceramiche ed il progetto Casa Umbria”: del coordinatore Area imprese e lavoro della Regione Umbria Luigi Rossetti su “L’artigianato nelle politiche industriali regionali”. La chiusura del dibattito è affidata al consigliere regionale Andrea Smacchi, membro della Terza commissione consiliare permanente che si occupa anche di “Politiche attive del lavoro”.
  • Ore 20.45: nella Taverna di San Benedetto, in via Soprammuro, si terrà la cerimonia di consegna dei Premi al “Ceramista dell’anno”, “Alla carriera”, “alla Memoria”, “All’azienda di servizi” . Al giornalista Carlo Pasquale Paris verrà assegnato il “Premio Città di Gualdo Tadino”.

I premiati sono stati individuati grazie alle segnalazioni pervenute in Comune dai ceramisti stessi, prima contattati in assemblea poi individualmente.
I premiati e le motivazioni:

Premio “Ceramista dell’anno” conferito a Pietro Bianconi: “Quarant’anni dedicati alla ceramica con lo stesso entusiasmo di sempre. La sua moderna azienda crea prodotti di elevata qualità, capaci di competere nei più importanti mercati internazionali: Stati Uniti, Europa ed Australia”
Premio” Alla Carriera” conferito a Fernando Sabbatini: “Per una vita trascorsa sul tornio a dare forma all’argilla con entusiasmo e maestria contribuendo al successo della ceramica di Gualdo Tadino.
Premio “Alla società di servizi” conferito a “Bossi Gianni Officina Meccanica”: “Per il costante contributo messo in campo con impegno e dedizione in favore delle aziende ceramiche gualdesi, anche nei momenti economici più difficili”.
Premio “Alla Memoria” conferito a Michele Angeli: “Per aver coltivato con costanza e dedizione l’arte del vasaio nell’arco di una vita, facendone infine prezioso dono al proprio figlio”
Premio “Città di Gualdo Tadino” conferito a Carlo Pasquale Paris: Giornalista dal 1978. Nella sua carriera è stato “inviato” di Raisport dal 1995, seguendo i più importanti eventi sportivi, tra cui cinque Mondiali e cinque Europei di calcio, tre Olimpiadi estive, l’Olimpiade invernale di Salt Lake City e la Coppa America di vela in Nuova Zelanda nel 199-2000. E’ telecronista delle gare europee e mondiali di offshore (motonautica). Le sue brillanti doti comunicative ne fanno una personalità unica, capace di accattivare l’attenzione e l’interesse anche del telespettatore più distaccato dalle discipline commentate. Nel corso degli anni ha scritto per Repubblica e diretto numerose riviste periodiche, tra l’altro svariati documentari sportivi e reportage in tutto il mondo. Ha dato prova delle sue capacità seguendo in passato anche la cronaca e la politica, dal “caso Moro” al terrorismo nel periodo delle BR. La gente di Gualdo Tadino lo ricorda con particolare affetto per aver curato i collegamenti dalle tendopoli dei terremotati dell’Emilia nel corso degli Europei di calcio nel 2012, avendo ancora nelle proprie menti e nei propri cuori il dramma del terremoto di Umbria e Marche del 1997”.

  • Ore 21.15 Momento conviviale nella Taverna di San Benedetto. Oltre ai ceramisti e i loro familiari sono stati invitati i sindaci del territorio, rappresentanti delle associazioni locali, delle istituzioni sovracomunali e della stampa.

Servizio Socio- Culturale

Share
Questa voce è stata pubblicata in Ceramica e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.